-2°

Provincia-Emilia

Cantini: "Voltare pagina è aver chiuso 2 anni in pareggio di bilancio"

Cantini: "Voltare pagina è aver chiuso 2 anni in pareggio di bilancio"
3

 Dopo la revoca delle deleghe all’assessore Callegari e le sue nuove accuse mosse, sulla «Gazzetta» di ieri, al sindaco Cantini, ecco la replica del primo cittadino. «Vorrei promettere - scrive il sindaco in una nota - che è l’ultima volta che devo intervenire per inserirmi in questo stucchevole “teatrino”, lontano anni luce dai problemi veri dei cittadini, specie in un momento come questo. Ma devo farlo per non lasciar passare l’immagine di una Giunta ferma e non operativa».

«L’ex assessore Callegari afferma: “La revoca arriva per me come una liberazione!”. Se la situazione le provocava disagio e sofferenze, avrebbe potuto liberarsene prima, rassegnando le dimissioni (tante volte annunciate ma mai date); evidentemente mollare la poltrona non è poi così semplice». 
«Leggo che ancora una volta, con uno stile che abbiamo imparato esserle congeniale, Callegari se la prende con le persone: oggi tocca al direttore generale, ridotto, con grande finezza, al ruolo di capo di gabinetto; prima è toccato a due funzionarie, da lei scelte con grande entusiasmo e poi allontanate; prima ancora l’ex assessore aveva difeso e concorso a confermare tutti i dirigenti fino al 30.6.2012, mentre oggi vengono ripudiati. Insomma, cambiano le «vittime», ma lei c’è sempre; c’è evidentemente qualcosa che spinge a essere sempre in contrapposizione e quasi mai in collaborazione».
«A me piace giudicare i comportamenti e non le persone, che cerco sempre di salvare, in aderenza ai tanti precetti cristiani che mettono l’uomo al centro con le sue virtù e le sue debolezze. Mi fa piacere dare atto agli operatori del Comune di aver colto, chi più chi meno, come è normale, il nostro progetto di cambiamento del modo di amministrare e di essersi messi in gioco per questa sfida. Voltare pagina, per me, è aver chiuso il 2010 e il 2011 in pareggio di bilancio, nel rispetto del patto di stabilità e aver salvato Comeser; aver riconsegnato ai fidentini un cimitero in condizioni di rispetto della dignità; aver rifatto (e risparmiato) tutte le gare; aver realizzato tutte le opere nel rispetto dei tempi e dei costi; aver dato ruolo e voce alle frazioni; aver saputo esercitare un ruolo politico definendo noi e nessun altro le linee guida dell’amministrazione».
«Tutto questo parlare di verifiche politiche, di dirigenti nemici da sostituire con dirigenti amici, puzza di vecchia politica di potere e ha il sapore del voltare pagina all’indietro. Non mi pento di aver interrotto il rapporto con una persona che dice di avere nel cassetto un elenco di fatti e si dichiara disposta a tirarli fuori ad orologeria, mentre era suo dovere, se non obbligo giuridico, farlo quando ne è venuta a conoscenza. All’assessore Callegari ho concesso tutto il possibile, compresa la nomina del marito (Giovanni Capece, ndr) a presidente di Forma Futuro; l’ho fatto perché credevo nelle capacità della persona, seppur consapevole che avrei pagato un prezzo in termini di immagine; così come le ho messo a disposizione l’ennesima persona di sua fiducia, che, però, a fine anno è tornata a lavorare nella cooperativa presieduta dal marito, dalla quale proveniva». 
«Non mi è più possibile continuare a spendere risorse ingenti per la cultura, come nella straordinarietà del 2011, quando dobbiamo pensare comunque alle strade, ai giardini, ai servizi pubblici essenziali, allo sgombero della neve e, soprattutto, ai bisogni quotidiani della gente». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mario cantini

    11 Febbraio @ 19.41

    è vero, chiudere il bilancio in pareggio è un obbligo di legge, così come lo è rispettare il patto di stabilità e pagare in tempi ragionevoli i fornitori; ma mi "consenta", caro Gianfranco, di manifestare un legittimo orgoglio, in quanto sono tanti i Comuni italiani che non hanno rispettato quegli obblighi di legge; essere tra quelli che lo hanno fatto (e le assicuro che non è un'operazione così semplice e scontata) ci ha dato il senso di avere fatto il nostro dovere. Qualche milione di €. di debiti sarei stato capace di farlo anch'io, ma i nostri cittadini ci chiedono di essere attenti alle spese. Non vorrei che diventasse un demerito..........Dei 4 Assessori le ricordo che Carancini si è dimesso perchè è diventato Sindaco di Salso e Merli ha lasciato per motivi di lavoro.

    Rispondi

  • Paolo

    11 Febbraio @ 16.14

    Chiudere il bilancio in pareggio è obbligatorio per legge, non è voltare pagina...Cantini poi farebbe meglio a ricordarsi che è a capo di una coalizione, e cambiare 4 assessori in due anni non è certo segno di affiatamento.

    Rispondi

  • MAZZA GUERRINO

    11 Febbraio @ 09.12

    credo che il sindaco abbia fatto bene ad intervenire per chiudere la questione una volta per tutte, e mi stà bene la chiusura di bilancio, nei due anni di opera della giunta , ma io pregherei il sindaco di attivarsi in modo di terminare quelle benedette rotonde provvisorie che sono quattro anni che stanno li creando non pochi disagi in quanto c'è poca visibilità,e vorrei portare, all'attenzione il cosiddetto fagiolo che a mio avviso andrebbe almeno accorciato fino mezz'aria nella parte che entra nella via dove fanno il mercato ,grazie e buon lavoro.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

3commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

6commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

Parma

Incendio di canna fumaria a Porporano

Sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

13commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

10commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017