-2°

Provincia-Emilia

Dopo 27 anni viene convocato per una causa

Dopo 27 anni viene convocato per una causa
8

Paolo Panni

BUSSETO - Ventisette anni per una causa tributaria che vede, al centro della «contesa», 12milioni delle care e vecchie lire.

Una vicenda tanto clamorosa quanto grottesca che vede protagonista un casaro di Busseto, Luigi Tragaioli.
L’artigiano ha ingaggiato la «battaglia» legale contro l’Ufficio Iva di Piacenza nel 1985 e, dopo aver perso nei primi due gradi di giudizio non si è arreso. Da molti anni la vicenda però sembrava essere finita nel dimenticatoio, forse infilata fra gli scaffali di qualche ufficio del tribunale. Giovedì mattina, mentre era come sempre al lavoro, si è invece visto recapitare la raccomandata inviata dalla Commissione Tributaria Centrale di Bologna, che lo invita a presentarsi, il prossimo 16 aprile, a Bologna per discutere del ricorso da lui presentato.
«Ormai – commenta – non ci speravo neanche più. Se ne parlava solo qualche volta in casa, convinti che ormai fosse tutto finito».

(...) L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • rudolf

    12 Febbraio @ 20.59

    27 anni ? Diamo 27 frustate nel c..o ai responsabili, forse sarebbe meglio che presentarsi davanti alla Commissone !

    Rispondi

  • rudolf

    12 Febbraio @ 17.22

    UNA SOLUZIONE ? " Wilma........................dammi una clava !!!!!

    Rispondi

  • Francesco

    12 Febbraio @ 12.53

    E' SUCCESSO ANCHE A ME . Un giorno mia madre, novantenne e vedova da diversi anni , ricevette una lettera con la quale si convocava mio padre, morto da tempo, in udienza alla Corte dei Conti di Bologna, per discutere un ricorso presentato trent' anni prima non so per cosa. Rispondemmo che portare in udienza mio padre presentava qualche difficoltà "organizzativa". Pensavamo che tutto fosse finito lì, invece, qualche anno dopo, arrivò una convocazione per mia madre , in qualità di erede di mio padre, solo che, nel frattempo, anche mia madre era morta. Risposi alla Corte dei Conti che le difficoltà "organizzative" persistevano. Pensate che sia finita ? NO ! Qualche anno dopo ricevetti io, in qualità di erede , la convocazione a comparire. La fortuita circostanza di non essere ancora morto mi consentì di presentarmi in udienza, dove dissi al Giudice che non avevo la minima idea della ragione per cui mio padre, trent' anni prima, aveva presentato un ricorso contro l' Amministrazione Statale. Il Giudice mi rispose che il ricorso era respinto. Per il momento non ho ricevuto altre comunicazioni, ma.....stiamo a vedere................

    Rispondi

  • claudio marziani

    12 Febbraio @ 10.11

    Ma il suo legale dov'era?

    Rispondi

  • pier luigi

    11 Febbraio @ 18.42

    c'è poco da essere d'accordo, mettiamo il caso venga condannato ancora quanto 'dovrà' pagare? nel caso dovesse vincere la causa quanto 'dovremo' pagare? non sarebbe meglio, nel secondo caso, che pagasse chi ha covato questo 'faldone' nel suo armadio, ma forse è morto e sepolto !

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

12commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Tg Parma

Polveri sottili, bilancio positivo: metà sforamenti rispetto al 2015 Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

Brescia

Neonata abbandonata in strada

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti