12°

Provincia-Emilia

Dieci anni fantastici a Busseto

Dieci anni fantastici a Busseto
2

Il diacono Bruno Marinelli, dei Missionari Identes, dopo dieci anni di presenza costante e ricca di opere, ha lasciato il convento di Santa Maria degli Angeli in Busseto. Per lui si sono aperte le porte di una nuova esperienza missionaria ad Atessa, in provincia di Chieti. Nato ad Ariccia (Roma) il 17 dicembre 1953 ed ordinato diacono a Sora il 18 dicembre 2000, in questo decennio ha portato avanti il suo apostolato, umile, silenzioso ma ricco di buone opere, nella terra di Verdi, costantemente al fianco dei rettori che si sono succeduti alla guida del complesso monastico bussetano. Poeta e scrittore, autore dei libri «Viverti» ed «Attesa di te», ha portato avanti, in questi anni a Busseto, un instancabile lavoro, come responsabile della «Gioventù Idente», ha avviato la felice esperienza di «Mondo Scuola» rivolta ai più giovani ed è stato alla guida sia del «Gruppo del Vangelo» che di altre realtà nate fra le mura di Santa Maria degli Angeli. Senza dimenticare la sua presenza attiva, la sua capacità di ascolto e la disponibilità autentica, sempre mostrata verso le persone che, in qualsiasi modo, potevano avere bisogno della sua parola.
La notizia del suo trasferimento ha toccato i cuori di tanti bussetani che gli sono affezionati e non hanno mancato di esprimere la loro tristezza. Da parte sua il diacono Bruno, anche in occasione della messa di congedo, ha risposto sottolineando come il mandato di ogni missionario sia esattamente quello di andare ad annunciare Cristo alla gente, ai popoli, di diverse realtà e di diverse terre. «Questi 10 anni trascorsi a Busseto - ha detto - sono stati fra i più belli della mia vita» ma il suo compito è quello di continuare ad annunciare Cristo, con gioia ed umiltà, anche ad altre persone che il Signore vorrà mettere sulla sua strada. C’è chi ha subito pensato di regalargli qualcosa di speciale, come ricordo di Busseto e lui ha risposto chiedendo solo una cosa: quella di non disperdere l’esperienza fatta in questi anni portandola avanti con passione e di continuare a portare avanti l’impegno di «Mondo Scuola» raccogliendo i frutti del seme che è stato gettato. A tutti ha dato una indicazione chiara: quella di mantenere sempre Cristo al centro della propria esistenza, senza mai lasciare la preghiera quotidiana e senza disperdere i frutti dell’esperienza condivisa in questi dieci anni. P. P.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luciano

    19 Febbraio @ 08.48

    Sono venuto a conoscenza della partenza di Bruno da Busseto solo oggi. Sono dispiaciuto di non averlo salutato personalmente. Bruno è un grande mistico,vicino a Dio come i Santi . Persona umile che sa gioire nella sofferenza e nella continua ricerca del Divino Ciao Bruno! Spero di avere ancora l'occasione di incontrarti e di ascoltare le tue benedizioni.

    Rispondi

  • Anna Rita

    18 Febbraio @ 19.11

    Bruno ha sempre per tutti, "la parola giusta" riesce sempre ad arrivare al cuore delle persone e regalare anche solo con la sua presenza pace e serenità, questa sua grande dote è sicuramente frutto di una viva vita spirutuale e di una esperienza divina, diciamo forse è più vicino a Dio che all'uomo. Mi viene da dire beati coloro che lo incontrano nel loro cammino.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

8commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Sant’Ilario

Rubava il telefono ai giocatori di videopoker: denunciato 35enne

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Coppa del mondo

Sci: Peter Fill vince il SuperG. Argento per gli azzurri nel Team sprint

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia