Provincia-Emilia

Nave Costa: individuati 8 corpi a bordo della Concordia. C'è anche la piccola Dayana

Nave Costa: individuati 8 corpi a bordo della Concordia. C'è anche la piccola Dayana
4

I vigili del fuoco hanno individuato quattro corpi nella parte sommersa della nave Concordia naufragata davanti all’Isola del Giglio. Altri quattro sono stati trovati poco distante. Sono quindi 8 i cadaveri individuati dai soccorritori.
I corpi, rende noto la struttura del commissario per l’emergenza, sono stati individuati all’interno del Ponte 4 della nave dove oggi erano iniziate le attività di ricerca in seguito ad uno screening fatto nei giorni scorsi attraverso le testimonianze dei sopravvissuti che avevano indicato i punti dove si sarebbero potuti trovare l’ultima volta che erano stati visti alcuni dei dispersi. Le operazioni di recupero saranno lunghe a cause delle difficili condizioni per operare.

TRA CORPI INDIVIDUATI C'E' QUELLO DI DAYANA
Tra i corpi individuati sul ponte 4 della Costa Concordia c'è anche quello di Dayana Arlotti, 5 anni, di Rimini. La piccola si trovava in crociera con il padre. Lo riferiscono fonti vicine ai soccorritori.
 
IL LEGALE DELLA MAMMA DI DAYANA: "PARTIAMO IMMEDIATAMENTE"
 «Ho già sentito la mamma di Dayana e ci siamo limitati ad organizzare frettolosamente la partenza per l’isola del Giglio o per Grosseto. Andiamo immediatamente». Lo ha detto al Tgr Rai l’avvocato Davide Veschi, che assiste la mamma di Dayana, Susy Albertini.
«Al telefono – ha aggiunto – ci siamo detti soltanto 'Partiamo', perchè c'è stato questo ritrovamento. Di altro non abbiamo parlato, è stata una telefonata velocissima».
 
DAYANA AVEVA RIDATO VITA AL PADRE. LA NASCITA DELLA FIGLIA LO AVEVA SPINTO A CURARSI DAL DIABETE A PARMA.
La sua bimba, Dayana, gli aveva ridato la gioia di vivere. La voglia di rialzarsi e di lottare: di rinascere dopo avere abbassato la guardia di fronte alla malattia. Il desiderio – superato un doppio trapianto e una lunga convalescenza – di assaporare la quotidianità, infranto dallo scontro della Costa Concordia sul granito dell’isola del Giglio. In quella crociera nel Mediterraneo che, per Williams Arlotti, riminese di 36 anni, doveva essere un momento denso di felicità insieme alla sua piccola e alla compagna, Michela Maroncelli: l’ennesimo gradino di una risalita difficile.
«Williams aveva scoperto di avere il diabete molto giovane - aveva raccontato la cugina, Sabrina Ottaviani – Non aveva accettato la malattia e non si era mai curato» seriamente, fino che «non aveva incontrato questa ragazza», Susy Albertini, ex moglie e madre di Dayana, «e aveva avuto una figlia. La bimba gli aveva cambiato la vita, gli aveva ridato la voglia di vivere». Dopo la nascita della piccola, l’uomo si era curato e viste le condizioni di salute «aveva chiesto il trapianto. Due organi», rene e pancreas, che gli sono stati donati da «uno sportivo. "E' come se avessi il motore di una Ferrari - scherzava Arlotti – in una 500".
«Aveva trascorso poi molti mesi in ospedale a Parma». Ora «aveva deciso di godersi un pò la vita. Aveva appena messo su casa con Michela, la nuova compagna», sopravvissuta al naufragio nelle acque del Giglio, «e viaggiavano spesso: pensava di godersi la nuova vita».

SETTE NUOVI INDAGATI. FRA LORO, IL VICEPRESIDENTE DELLA COMPAGNIA URSPRUNGER. Altre 7 persone sono indagate dalla procura di Grosseto per il naufragio della nave Costa Concordia. La polizia giudiziaria sta notificando gli avvisi di garanzia. I nuovi indagati si aggiungono al comandante Francesco Schettino e al suo vice in plancia Ciro Ambrosio. Per 4 ufficiali e 3 dipendenti della Costa Crociere i reati contestati sono omicidio colposo, naufragio e omessa comunicazione alle autorità marittime.
Costa Crociere esprime «fiducia e solidarietà» ai sette nuovi indagati nell’inchiesta per il naufragio della Costa concordia. E in una nota si dice certa della «competenza professionale e correttezza etica» di chi ha operato «nelle ore successive a questo gravissimo incidente con la più elevata professionalità e abnegazione». La compagnia, che rinnova la fiducia nella magistratura, si dice inoltre certa che «verrà confermata la professionalità dell’azienda e la capacità delle sue persone».
Tra gli indagati per il naufragio della Costa Concordia c'è il vicepresidente esecutivo della compagnia Manfred Ursprunger, responsabile fleet operation. Gli altri due indagati tra il personale di terra sono, secondo quanto si apprende, Roberto Ferrarini, capo dell’unità di crisi, e Paolo Parodi, fleet superintendent della nave.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    23 Febbraio @ 18.50

    Le opinioni sono libere, ma noi dobbiamo ricordare l'invalicabile limite alla libertà di pensiero, e più in genarele la regola costituzionale e di legge per cui ognuno va considerato innocente fino a sentenza di condanna definitiva. Altrimenti Schettino potrebbe querelarla.

    Rispondi

  • GIALLOBLU'

    23 Febbraio @ 16.55

    Schettino è stato veramente un criminale, E UN GRAN BASTARDO! non si è neanche degnato di parlare alle famiglie delle vittime chiedendo perdono o almeno dire " Mi dispiace". Cioè, vi rendete conto che dopo tutto il dolore che ha provocato e a tutte le persone, compresa questa povera bambina, a cui ha tolto la vita, lui se ne strafrega? Non ci sono parole per descrivere la brutalità di quest'uomo. Io non sono favorevole alla pena di morte ma a uno come lui la darei senza neanche un minimo di pentimento

    Rispondi

  • cecilia

    22 Febbraio @ 17.41

    non solo a Schettino l'ergastolo......

    Rispondi

  • francesco

    22 Febbraio @ 14.31

    Ergasolo a schettino!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Ucciso da forma di parmigiano: condannato produttore "spazzolatrice"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

5commenti

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

2commenti

16 dicembre

Valter Mainetti professore ad honorem dell'Università di Parma

Il conferimento alle ore 11 nell’Aula Magna dell’Ateneo

Curiosità

Al seggio col colbacco del «no»

tg parma

Ventenne travolto a Lemignano: è in Rianimazione Video

QUESTURA

Bici rubate trovate al parco Falcone e Borsellino: qualcuno le riconosce? Foto

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Cambridge

Trovata morta ricercatrice italiana: cause naturali

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

pazzo mondo

Venezia: si lancia con il surf da Ponte degli Scalzi

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)