Provincia-Emilia

Borgotaro - Vignali contro il parco eolico: "Uno scempio per il paesaggio"

Borgotaro - Vignali contro il parco eolico: "Uno scempio per il paesaggio"
Ricevi gratis le news
3

 

Avevamo riportato, qualche tempo fa, la notizia che il Comune di Borgotaro sta per dar vita ad un progetto per la realizzazione di un «parco eolico», composto da tre pale, da posizionarsi in prossimità del «Passo Santa Donna». Qualcuno però non è d’accordo. 
E’ di questi giorni una nota, diramata da «Cisatel» di Borgotaro, di cui è portavoce il dottor Ivano Vignali. 
«Borgotaro capitale mondiale del fungo porcino - si legge nel documento - oppure Borgotaro capitale dello scempio paesaggistico? La presentazione di un progetto che prevede tre mega-pale eoliche dell’altezza di 150 metri (tre palazzi di 50 piani!) piantate nella zona del passo Santa Donna, tra l’Oasi del Wwf dei Ghirardi e il «Sic» del monte Barigazzo, mette a rischio l’integrità di quello che ancora è (ma pare ancora per poco) uno dei più bei paesaggi della provincia e della Regione. Tre veri e propri «ecomostri», piazzati a cornice di quella che è la classica cartolina di Borgotaro, quella che ritrae il nostro paese adagiato nel fondo valle ed incorniciato da prati che culminano con le morbide linee delle alture di Monticelli e del monte Santa Donna con la sua pineta. Tre strutture d’acciaio completamente fuori scala con il paesaggio che li circonda (non si tratta della micro-eolico che vediamo alla Cappelletta o a Tiedoli) e che contribuiranno al deprezzamento di tutto il territorio che gli sta attorno, fondi agricoli e case per primi. Chi acquisterebbe un rustico o spenderebbe soldi per venire a soggiornare all’ombra di tali mostruosità?» 
Vignali si chiede poi chi rimborserà quel valore aggiunto che andrà perduto, «rappresentato - si legge - da un paesaggio antico, costruito nei secoli. Gli abitanti delle frazioni lo hanno goduto sino ad ora e adesso, in un batter d’occhio, vedranno il valore dei loro immobili deprezzarsi? Tanta devastazione, per che cosa? Per contribuire a combattere l’effetto serra? Menzogne. Dati alla mano, le oltre tremila pale presenti sul territorio nazionale, non hanno coperto, nel 2009, nemmeno la metà dell’energia elettrica prodotta dalla sola centrale termoelettrica di La Spezia. Hanno contribuito però a distruggere enormi fette di paesaggio, quello che qualcuno ha definito il nostro vero petrolio». «L’energia, proveniente da queste pale, per contro, essendo pagata con un sistema perverso di incentivi, contribuisce a far lievitare il costo delle nostre bollette, già salatissimo. Contributi per le casse del comune? Briciole, che non potranno certo coprire i danni arrecati». 
Recita il Decreto dieci settembre 2010, «allegato due», che l’eventuale misura di compensazione ambientale e territoriale non può comunque essere superiore al 3% dei proventi derivati dall’energia prodotta dall’impianto. Tre «ecomostri»   che sorgeranno in zone ove lentamente si vedeva risorgere qualche iniziativa di economia, legata all’ambiente come vecchi rustici ristrutturati ed attività agrituristiche, tutte realtà crocefisse in futuro alle tre croci dell’ottusità, della convenienza spicciola, della mancanza d’amore per il nostro territorio». 
«Cogliamo l’occasione per ringraziare la Sovraintendenza dei Beni Architettonici e Ambientali della provincia di Parma, che recentemente ha bocciato il progetto eolico di Albareto, che andava a compromettere gravemente uno dei territori più pregiati della provincia e della regione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuliano

    06 Marzo @ 19.04

    anche qui il mio commento non è stato pubblicato bisogna studiare di più

    Rispondi

  • giuliana

    05 Marzo @ 21.54

    Le pale eoliche sono una solenne fregatura, perchè oltre a rovinanare definitivamente il paesaggio, decapitano tutti gli uccelli di passaggio, non risolvono alcun problema e arricchiscono gli speculatori. I sostenitori delle pale eoliche dovrebbero installarle sulla propria testa per provare a vedere se funzionano nell'aiutarli a vedere un po' più in là della punta del proprio naso.

    Rispondi

  • gianluca

    05 Marzo @ 18.20

    LO SCIEMPIO E' LA STUPIDITA' DI CERTE DICHIARAZIONI, E MEGLIO CONTINUARE A BRUCIARE CARBURANTI FOSSILI, TUMORI GARANTITI. MA COSA IMPORTA VUOI METTERE UN BEL PAMORAMA SENZA PALE EOLICHE. POI SE LA GENTE MUORE DI TUMORE PER IL CONTINUO INQUINAMENTO.........DANNI COLLATERALI. FORSE IL COGNOME VIGNALI ULTIMAMENTE NON PORTA MOLTA FORTUNA PER LE SCELTE DELLE AMMINISTRAZIONI.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video

emergenza

Colorno, arriva la piena. "Via dai piani bassi delle case". Piazza allagata Video 1-2

La sindaca: "State lontani dagli argini"

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

ospedale

Arresto cardiaco durante l’ora di ginnastica: 15enne salvato al Maggiore

1commento

maltempo

Emergenza elettricità: tante frazioni isolate nel parmense

1commento

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

PIENA

Enza, a Casaltone il peggio è passato. "Ma restate lontano dagli argini" Foto

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

4commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

17commenti

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

La storia

«Il mio viaggio da incubo sull'Intercitynotte»

San Prospero

«I lupi? Ci fanno più paura i ladri nelle case»

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

austria

Esplosione impianto di gas: interrotto il flusso tra Russia e Italia. Calenda: "Oggi stato d'emergenza"

sudafrica

Rissa in carcere, ferito Pistorius

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

fidenza

Coduro, 25 mici a rischio sfratto

Ministero

Farmaci più cari di notte: raddoppia il supplemento

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole