16°

Provincia-Emilia

Accordo per salvaguardare il cavallo bardigiano

Accordo per salvaguardare il cavallo bardigiano
0

Erika  Martorana
Pace fatta ed accordo raggiunto, durante la riunione tenutasi lunedì sera al Teatro Maria Luigia di Bardi, tra la parte di allevatori che contestavano il disciplinare del Libro Genealogico recentemente approvata ed il presidente dell’Associazione Nazionale del Cavallo Bardigiano, Luca Marcora.
Il malcontento  di alcuni allevatori era nato dopo che la Commissione tecnica centrale (Ctc) aveva approvato, il 20 dicembre scorso, una delibera che di fatto metteva fine all’articolo 18, il quale, fino a quel momento, aveva autorizzato «l’impiego di un limitato numero di coperture, tecnicamente giustificate, con uno stallone di altra razza riconosciuta per particolari interventi di rinsaguamento limitati nel numero e nel tempo».
L’eliminazione di tale articolo, che non è stata decisa né dal presidente Marcora né dalla Ctc, è avvenuta a seguito dell’interevento del Ministero, secondo il quale l’iscrizione al registro «Stalloni» di maschi figli di derivati arabo-bardigiani rappresenta una violazione al regolamento dell’albero genealogico.
 «Eravamo di fronte ad una situazione che andava sanata - ha affermato Marcora nel corso dell’incontro, davanti ad una sala gremita - Il Ministero non ha accettato le modifiche che avevamo apportato all’interno della commissione. Abbiamo, di conseguenza, fatto del nostro meglio per trovare una soluzione che fosse accettabile e valida per tutti. L’esperimento del Bard-Arab - ha rassicurato -  proseguirà seppur con maggiori ristrettezze, nei casi specifici, ne rimarranno 9 fino al 2019, che potranno continuare a procreare. I figli maschi di questi derivati non potranno entrare a far parte del registro degli Stalloni ma potranno comunque essere iscritti al registro supplementare che comprende Fattrici e Puledri.
«Siamo riusciti a risolvere i problemi che erano sorti con alcuni allevatori e questo è ciò che conta. In questo modo è possibile mantenere l’unità all’interno dell’associazione allo scopo di salvaguardare la razza del cavallo bardigiano».
Soddisfatto delle parole del presidente Marcora, anche l’esiguo numero di allevatori che avevano mosso le critiche, tra i quali Boris Cattaneo ed il professor Lucio Antonio Catalano che ha affermato: «Credo che la nostra polemica ed il mio viaggio con alcuni allevatori al Ministero di Roma sia servita a risolvere la questione. Con la decisione di creare una sezione apposita per i cavalli derivati Bard-Arab tutti gli allevatori che li hanno acquistati possono ritenersi soddisfatti. Abbiamo trovato una buona disponibilità da parte del nostro presidente».
La stragrande maggioranza degli allevatori presenti alla riunione si è infine convinta  e si è detta  felice per l’abrogazione dell’articolo 18: «Il bardigiano è uno tra i cavalli migliori - ha detto, a sostegno di questa tesi, l’allevatore Gianpiero Alberici -  Non c’è alcun bisogno di far aumentare la sua altezza o di allungarlo mischiandolo all’arabo. Le qualità del bardigiano lo rendono assolutamente perfetto così com’è».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia