18°

Provincia-Emilia

Accordo per salvaguardare il cavallo bardigiano

Accordo per salvaguardare il cavallo bardigiano
0

Erika  Martorana
Pace fatta ed accordo raggiunto, durante la riunione tenutasi lunedì sera al Teatro Maria Luigia di Bardi, tra la parte di allevatori che contestavano il disciplinare del Libro Genealogico recentemente approvata ed il presidente dell’Associazione Nazionale del Cavallo Bardigiano, Luca Marcora.
Il malcontento  di alcuni allevatori era nato dopo che la Commissione tecnica centrale (Ctc) aveva approvato, il 20 dicembre scorso, una delibera che di fatto metteva fine all’articolo 18, il quale, fino a quel momento, aveva autorizzato «l’impiego di un limitato numero di coperture, tecnicamente giustificate, con uno stallone di altra razza riconosciuta per particolari interventi di rinsaguamento limitati nel numero e nel tempo».
L’eliminazione di tale articolo, che non è stata decisa né dal presidente Marcora né dalla Ctc, è avvenuta a seguito dell’interevento del Ministero, secondo il quale l’iscrizione al registro «Stalloni» di maschi figli di derivati arabo-bardigiani rappresenta una violazione al regolamento dell’albero genealogico.
 «Eravamo di fronte ad una situazione che andava sanata - ha affermato Marcora nel corso dell’incontro, davanti ad una sala gremita - Il Ministero non ha accettato le modifiche che avevamo apportato all’interno della commissione. Abbiamo, di conseguenza, fatto del nostro meglio per trovare una soluzione che fosse accettabile e valida per tutti. L’esperimento del Bard-Arab - ha rassicurato -  proseguirà seppur con maggiori ristrettezze, nei casi specifici, ne rimarranno 9 fino al 2019, che potranno continuare a procreare. I figli maschi di questi derivati non potranno entrare a far parte del registro degli Stalloni ma potranno comunque essere iscritti al registro supplementare che comprende Fattrici e Puledri.
«Siamo riusciti a risolvere i problemi che erano sorti con alcuni allevatori e questo è ciò che conta. In questo modo è possibile mantenere l’unità all’interno dell’associazione allo scopo di salvaguardare la razza del cavallo bardigiano».
Soddisfatto delle parole del presidente Marcora, anche l’esiguo numero di allevatori che avevano mosso le critiche, tra i quali Boris Cattaneo ed il professor Lucio Antonio Catalano che ha affermato: «Credo che la nostra polemica ed il mio viaggio con alcuni allevatori al Ministero di Roma sia servita a risolvere la questione. Con la decisione di creare una sezione apposita per i cavalli derivati Bard-Arab tutti gli allevatori che li hanno acquistati possono ritenersi soddisfatti. Abbiamo trovato una buona disponibilità da parte del nostro presidente».
La stragrande maggioranza degli allevatori presenti alla riunione si è infine convinta  e si è detta  felice per l’abrogazione dell’articolo 18: «Il bardigiano è uno tra i cavalli migliori - ha detto, a sostegno di questa tesi, l’allevatore Gianpiero Alberici -  Non c’è alcun bisogno di far aumentare la sua altezza o di allungarlo mischiandolo all’arabo. Le qualità del bardigiano lo rendono assolutamente perfetto così com’è».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi

Reggio

Fotografia Europea, 400 mostre "off": anche Parma fra gli eventi Foto

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Jella latitante: il caso in Parlamento

Interrogazione

Jella latitante: il caso in Parlamento

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

agenda

Street food, primavera in tavola e... tattoo: l'agenda del sabato

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

RUGBY

L'addio al campo di Pulli

Le grandi firme

Ubaldo Bertoli e la Parma del secondo dopoguerra

PENSIONI

Ape social, al via le domande

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

5commenti

Incidente

Bimbo investito da un'auto a Fontanellato

Scontro auto-scooter a Sanguinaro: un ferito

IL FATTO DEL GIORNO

L'omicidio di Alessia Della Pia: Jella è libero in Tunisia, interrogazione in Parlamento

Inflazione

A Parma i prezzi corrono più della media nazionale: +2,5% ad aprile, pesano i carburanti

Aumentano alimentari, ristorazione e servizi per la casa, calano i prezzi dei settori Comunicazioni e Istruzione

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

9commenti

lega pro

Trasferta, crociati a Teramo in treno: ecco i convocati

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

2commenti

ITALIA/MONDO

FERRARA

I carabinieri cercano il killer Igor e trovano gli spacciatori

Mondo

Il Papa in Egitto: viaggio di unità e fratellanza Video

SOCIETA'

Fisco

"Amazon ha evaso 130 milioni"

USA

A Los Angeles un luogo per gli amanti del gelato Video

SPORT

TENNIS

La Sharapova continua a vincere

Formula 1

Gp di Russia, prove libere: le Ferrari davanti a tutti

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche