18°

Provincia-Emilia

La Regione rilancerà la Via Francigena

La Regione rilancerà la Via Francigena
2

 

La Regione rilancia la Via Francigena in Europa e, in Emilia-Romagna, prefigura un "master plan" elaborato dai Comuni attraversati da questo antico "cammino della fede". È stata infatti approvata in Aula all’unanimità una risoluzione bipartisan proposta come primo firmatario da Andrea Pollastri (Pdl), che ha dovuto rinunciare al proprio progetto di legge, respinto sia in commissione che in Aula, per arrivare a questo risultato condiviso. Impegnata da anni nella valorizzazione culturale e turistica della Via Francigena, la Regione riconosce ora più di un percorso verso Roma o Gerusalemme, oltre a quello più noto che arriva da Canterbury: in Emilia si parte da Calendasco per attraversare Piacenza, Fiorenzuola, Fidenza e salire in provincia di Parma lungo il fiume Taro verso Noceto, Fornovo e Berceto fino al Passo della Cisa.
Questo cammino principale è già riconosciuto dal Consiglio d’Europa come "Grande Itineraio Culturale", ma in Emilia si conoscono anche altri due percorsi nella parte occidentale della provincia di Piacenza che attraversano la Val Tidone e la Val Trebbia, con tappa a Bobbio, per raggiungere la Cisa tramite il Monte Bardone, più un cammino orientale che risale l’Appennino da Fiorenzuola per arrivare sempre alla Cisa. Con un emendamento di Roberto Corradi (Lega nord), le iniziative di nuova mappatura e di valorizzazione in Europa dei diversi percorsi si arricchiscono dell’impegno della Giunta regionale ad elaborare un "master plan" per lo sviluppo della Via Francigena, coinvolgendo nell’elaborazione tutti i Comuni attraversati. L’intera risoluzione è stata sostenuta anche dai capigruppo del Pdl (Luigi Villani) e del Pd (Marco Monari), da molti consiglieri di entrambi i gruppi e della Lega nord, dalla verde Gabriella Meo, ed è stata votata dall’intero arco assembleare.

ARCHIVIO GAZZETTADIPARMA.IT
 Sulle orme dei pellegrini - Il diario di quattro pellegrini di Fidenza sulla Via Francigena fino a Lucca (articoli, foto e commenti)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • enrico

    14 Marzo @ 08.58

    si, basta che non la restaurino come hanno fatto con la fonte della noce becca di Tornolo, fontana del 1600 restaurata con una bella colata di cemento e sassi al posto di un prato verde davanti e pitturata con un colore giallo che è un pugno in un occhio. Ma io mi chiedo... quelli dei beni culturali lo sanno o no che vengono impiegati i soldi pubblici per fare schfezze del genere? non basta valorizzare il territorio, bisogna farlo anche con un po di sale in zucca e buon senso

    Rispondi

  • pier luigi

    13 Marzo @ 13.34

    speriamo prendano in considerazione la fontana della Villa di Casola di Terenzo. Detta fontana, forse gia presente nel medio evo, venne sistemata nell'anno 1871 (data incisa nella pietra sotto la statua di Sant'Antonio Abate) e 'rovinata' negli anni '60. Considerate che nell'anno 2010 ci siamo classificati ai primi posti in regione per i luoghi del cuore del FAI (come paese) e saremmo stati i primi come fontana in regione.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47 Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

polizia municipale

Tre minorenni sorpresi con alcolici: multa al locale che glieli ha venduti

1commento

gazzareporter

Barriera Repubblica, l'orologio non si è aggiornato con l'ora legale

1commento

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

2commenti

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

14commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Volontariato

Le cento donazioni di Cherubino

L'INTERVISTA

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Il 31 marzo il comico sarà al Paganini

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

2commenti

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Stretta sui visti, controlli anche sui social Video

IRAQ

Gli Usa ammettono responsabilità nel raid su Mosul Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa