15°

29°

Provincia-Emilia

Alluvione, martedì a Sala gli incontri con le istituzioni

Alluvione, martedì a Sala gli incontri con le istituzioni
Ricevi gratis le news
0

Cristina Pelagatti
E’ una richiesta di concretezza quella che il «comitato 11 giugno» di Sala Baganza ha inviato all’amministrazione comunale salese. Se ne parlerà   martedì 20 marzo durante la riunione tecnica con i rappresentanti istituzionali: alle 18 è in programma l'incontro e con il sindaco Cristina Merusi, con l’assessore regionale Paola Gazzolo, con Maurizio Mainetti dell’Agenzia regionale Protezione Civile, con Gianfranco Larini, responsabile del Servizio Tecnico di Bacino e con l'assessore provinciale alla viabilità Andrea Fellini. Quindi  alle 20.30 si terrà un incontro pubblico in Rocca aperto alla cittadinanza.
 «La riunione per la quale abbiamo lavorato a lungo, dopo il rinvio causa neve del primo febbraio, finalmente avrà luogo e gli alluvionati potranno finalmente portare le loro problematiche davanti a tutte le istituzioni interessate - spiega Nicola Luberto, coordinatore del comitato - Ci troviamo in una situazione di stallo; da una parte abbiamo un’amministrazione comunale che ha fatto dell’inerzia la sua bandiera, dall’altra, nonostante avessimo detto pubblicamente di essere al di fuori delle polemiche “da pollaio politico”, siamo costretti a rispondere a dei provocatori di professione. A questo punto non possiamo che invitare gli esponenti politici del paese e fare un elenco di ciò che in questi mesi hanno realmente fatto per portare avanti le istanze degli alluvionati. Noi ci siamo dovuti muovere da soli, senza supporti. Ad esempio per la detrazione del 36% abbiamo passato noi la documentazione al segretario comunale in base alle risposte ricevute dall’agenzia delle entrate».
Le domande alle quali, tra le altre, il comitato vuole avere risposte riguardano il significato in termini di benefici per gli alluvionati della «dichiarazione di stato di crisi regionale»; se sia stata chiesta agli istituti bancari la possibilità della sospensione temporanea delle rate dei mutui per le famiglie alluvionate; con quali soldi verranno ricostruite le mura del giardino storico della Rocca; se gli alluvionati abbiano diritto, in base al decreto Monti «Salva Italia», alla detrazione fiscale del 36% per le spese sostenute per la riparazione dei danni agli immobili; se sia stata presa in considerazione la possibilità di richiedere fondi europei per la messa in sicurezza del territorio e per un rimborso ai cittadini:  e soprattutto, dopo la sentenza della Corte Costituzionale che ha di fatto abolito la «tassa sulle disgrazie», perché non sia stato chiesto subito lo stato di calamità naturale.
 «Stiamo perdendo in questo modo dei treni importanti - afferma Luberto - in altre regioni, nonostante le ristrettezze economiche del periodo ed il decreto milleproproghe sono stati stanziati dal governo Monti milioni di euro per le popolazioni colpite come noi da eventi calamitosi, come la Basilicata. Noi invece siamo stati completamente abbandonati. Vogliamo che ci siano date risposte e che si facciano atti concreti per la manutenzione del territorio. A fine marzo andremo a Matera,  dove è stato organizzato il primo incontro tra i comitati di alluvionati italiani, per parlare della nostra esperienza e confrontarci con gli alluvionati genovesi e veneti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti