12°

23°

Provincia-Emilia

Alluvione, martedì a Sala gli incontri con le istituzioni

Alluvione, martedì a Sala gli incontri con le istituzioni
Ricevi gratis le news
0

Cristina Pelagatti
E’ una richiesta di concretezza quella che il «comitato 11 giugno» di Sala Baganza ha inviato all’amministrazione comunale salese. Se ne parlerà   martedì 20 marzo durante la riunione tecnica con i rappresentanti istituzionali: alle 18 è in programma l'incontro e con il sindaco Cristina Merusi, con l’assessore regionale Paola Gazzolo, con Maurizio Mainetti dell’Agenzia regionale Protezione Civile, con Gianfranco Larini, responsabile del Servizio Tecnico di Bacino e con l'assessore provinciale alla viabilità Andrea Fellini. Quindi  alle 20.30 si terrà un incontro pubblico in Rocca aperto alla cittadinanza.
 «La riunione per la quale abbiamo lavorato a lungo, dopo il rinvio causa neve del primo febbraio, finalmente avrà luogo e gli alluvionati potranno finalmente portare le loro problematiche davanti a tutte le istituzioni interessate - spiega Nicola Luberto, coordinatore del comitato - Ci troviamo in una situazione di stallo; da una parte abbiamo un’amministrazione comunale che ha fatto dell’inerzia la sua bandiera, dall’altra, nonostante avessimo detto pubblicamente di essere al di fuori delle polemiche “da pollaio politico”, siamo costretti a rispondere a dei provocatori di professione. A questo punto non possiamo che invitare gli esponenti politici del paese e fare un elenco di ciò che in questi mesi hanno realmente fatto per portare avanti le istanze degli alluvionati. Noi ci siamo dovuti muovere da soli, senza supporti. Ad esempio per la detrazione del 36% abbiamo passato noi la documentazione al segretario comunale in base alle risposte ricevute dall’agenzia delle entrate».
Le domande alle quali, tra le altre, il comitato vuole avere risposte riguardano il significato in termini di benefici per gli alluvionati della «dichiarazione di stato di crisi regionale»; se sia stata chiesta agli istituti bancari la possibilità della sospensione temporanea delle rate dei mutui per le famiglie alluvionate; con quali soldi verranno ricostruite le mura del giardino storico della Rocca; se gli alluvionati abbiano diritto, in base al decreto Monti «Salva Italia», alla detrazione fiscale del 36% per le spese sostenute per la riparazione dei danni agli immobili; se sia stata presa in considerazione la possibilità di richiedere fondi europei per la messa in sicurezza del territorio e per un rimborso ai cittadini:  e soprattutto, dopo la sentenza della Corte Costituzionale che ha di fatto abolito la «tassa sulle disgrazie», perché non sia stato chiesto subito lo stato di calamità naturale.
 «Stiamo perdendo in questo modo dei treni importanti - afferma Luberto - in altre regioni, nonostante le ristrettezze economiche del periodo ed il decreto milleproproghe sono stati stanziati dal governo Monti milioni di euro per le popolazioni colpite come noi da eventi calamitosi, come la Basilicata. Noi invece siamo stati completamente abbandonati. Vogliamo che ci siano date risposte e che si facciano atti concreti per la manutenzione del territorio. A fine marzo andremo a Matera,  dove è stato organizzato il primo incontro tra i comitati di alluvionati italiani, per parlare della nostra esperienza e confrontarci con gli alluvionati genovesi e veneti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Profondo cordoglio per la morte del podista 49enne alla Parma Marathon

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

carabinieri

Non resiste al richiamo della droga ed evade dai domiciliari: arrestato un 35enne

1commento

tg parma

E-Distrubuzione: Enel investe oltre 1,5 milioni di euro per la Bassa Est

Inaugurata a Colorno la stazione di media tensione

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: Chicco e Felice i finalisti di oggi

anagrafe

Dal 2 novembre si farà solo la carta d'identità elettronica

LA MORTE DI MORONI

«Addio Luca, con te se ne va una parte di noi»

SOLIDARIETA'

Mamme alla ricerca di una nuova vita

PERICOLO

Il Palacasalini di notte diventa inaccessibile

3commenti

Piazzale Matteotti

Le telecamere smascherano il pusher

1commento

Dramma a Enzano

Trattore si ribalta, muore Giampaolo Cugini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel