19°

29°

Provincia-Emilia

Carabinieri si fingono podisti: arrestati due pusher al parco di Sant'Ilario

Carabinieri si fingono podisti: arrestati due pusher al parco di Sant'Ilario
Ricevi gratis le news
6

La divisa d'ordinanza è stata sostituita per un giorno da maglietta, pantaloncini e sneakers. E le manette sono finite nel portaborraccia. E' così- fingendosi podisti - che i carabinieri di Sant'Ilario d'Enza sono riusciti ad arrestare in flagrante due pusher che avevano scelto come "casa-base" il parco di via Togliatti. Si tratta di Gloria Chizurum Amaechi, 28enne nigeriana residente a Parma, e del connazionale Fidelis Osemudiamen Egbochie, 23enne residente a Salzano (VE).

Che il parco di Via Togliatti fosse diventato la base dello spaccio per alcuni pusher, i carabinieri l'avevano intuito dalla insolita presenza di diversi giovani assuntori di cocaina. Per questo è stato deciso un aumento dei controlli, ma in versione "discreta": gli uomini dell’Arma hanno finto di fare jogging nella zona per studiare, senza essere scoperti, i movimenti degli spacciatori e dei loro clienti. Dopo alcuni giorni di servizi mirati, nella tarda serata di ieri la svolta: intorno alle 20 un'Audi A2 condotta dal 23enne nigeriano, la sua "collega" a fianco, si è fermata all’entrata del parco. Il gioco ad intermittenza degli abbaglianti era il segnale convenzionale per farsi riconoscere dal cliente di turno: inn questo caso un giovane del paese, noto ai militari come assuntore di cocaina. Una volta all’interno dell'auto, il ragazzo ha consegnato al conducente del denaro ricevendo in cambio un ovulo nero, poi risultato contenere cocaina.  A questo punto l'intervento dei carabinieri: l'Audi è stata bloccata da una gazzella prima che potesse dileguarsi e le t-shirt dei "podisti" sono state sostiuite dalle pettorine con la scritta Carabinieri. I due spacciatori si sono barricati al’interno del mezzo, bloccando le portiere e armeggiando sotto il sedile. Dopo aver infranto il lunotto i militari sono riusciti a salire e a bloccarli. Nel frattempo il 23enne era riuscito a spegnere i tre cellulari muniti di pin code, per evitare, nell’immediato, l’analisi delle chiamate e delle rubriche. L'uomo aveva con sè 320 euro, mentre la donna ne aveva 210. La perquisizione ha portato al ritrovamento, in corrispondenza del tappetino anteriore destro di un involucro fatto con nastro adesivo nero contenente 2 grammi di cocaina. I due sono stati condotti alla vicina caserma di via Podgora ed arrestati con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Egiziano

    18 Marzo @ 20.09

    @ mjolnir: No

    Rispondi

  • mjolnir

    18 Marzo @ 14.28

    @Giorgio, non limitiamoci al dispensario. Da Oakland importiamo anche il sacrosanto diritto del cittadino di difendersi con le armi, e già che ci siamo, siccome ad Oakland sono molto più avanti di noi, piccoli provinciali, importiamo anche quel sistema di siringhe che usano per l'iniezione letale nelle carceri. Quanto abbiamo da imparare da questi americani..., o no?

    Rispondi

  • Egiziano

    18 Marzo @ 10.41

    Ad Oakland, in California, esiste un dispensario di cannabis terapeutica, sul quale hanno fatto anche un reality show su dicovery channel chiamato weed war; Oakland è famosa perchè c' è un quartiere che è stato completamente "riqualificato" da dispensari di cannabis terapeutica ed è soprannominato Oaksterdam. Il dispensario sul quale hanno fatto il reality show, l' harborside health center, è un centro che ha una media di 600 clienti al giorno. Oakland è una città che è circa il doppio di Parma. Per una media di una 20 di dollari a cliente, per 600 clienti al giorno, si potrebbe stimare un giro di affari attorno ai 12000 dollari al giorno, sui quali vengono pagate le tasse, si crea lavoro regolarmente, e si accede alle cure solo sotto prescrizione medica. Quanto ci costano queste operazioni di polizia? Se si adottasse una politica di regolamentazione della vendita sotto prescrizione medica (cosa per altro possibile in Italia) della cannabis si controllerebbe il mercato e si eviterebbe che i ragazzini finiscano in brutti giri. Risparmio+guadagno+riduzione dell' utilizzo di droghe pesanti. Cannabis terapeutica? Pensiamoci!

    Rispondi

  • GABRIELE

    18 Marzo @ 07.57

    ASTUTI.....

    Rispondi

  • parmense doc

    17 Marzo @ 17.00

    tranquilli, domani sono fuori e qualche passionaria occuperà un immobile sfitto per loro.....del resto chi paga le nostre pensioni?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Protesta

«Cittadella abbandonata»

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

IL DISCO

Elton John e quell'omaggio a John Lennon

SOS ANIMALI

Ritrovati a Bargone due cuccioli abbandonati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti