ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

Birane Ndao: «Vivere qui? Come stare in famiglia»
SISSA TRECASALI

Birane Ndao: «Vivere qui? Come in famiglia»

 
Primo incontro oggi con Montenz
UNIVERSITA' DELL'OPERA

Primo incontro oggi con Montenz

 
Apolloni suona la carica
calcio

Apolloni suona la carica Video

 
Ospedale Vecchio
il caso

Trasloco del Centro Cinema: "Ecco la trappola"

 
Innovazione e qualità: contributi a 4 nuovi punti vendita aperti in zona via Garibaldi
commercio

Via Garibaldi: 3 nuovi negozi con i fondi comunali

 
Insieme possiamo fare così tanto
laboratorio

Bandinilab: insieme possiamo fare così tanto

 
Pericoli Web, i ragazzi del Sanvitale educano i genitori
Il liceo delle Scienze umane

Pericoli Web, i ragazzi del Sanvitale educano i genitori

 
Nel 2020 più persone col cellulare che con l'elettricità
REPORT

Nel 2020 più persone col cellulare che con l'elettricità

 
Ora si può trasformare un'auto in elettrica
TECNOLOGIA

Ora si può trasformare un'auto in elettrica

 
Affetto, dolore e memoria in «Mio padre era fascista» di Pierluigi Battista
letti per voi

Affetto, dolore e memoria in «Mio padre era fascista» 

 
Acquisizione Parmalat: trasferita da Parma a Roma l'indagine su Lactalis
Tribunale

Acquisizione Parmalat: trasferita da Parma a Roma l'indagine su Lactalis

 
Ladri vandali nel polo di Economia
UNIVERSITA'

Ladri vandali nel polo di Economia

 
Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei
gusto

Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei

 
Una band per ricordare i martiri del Dordia
VARANO MELEGARI

Una band per ricordare i martiri del Dordia

 
REMEMBER

REMEMBER

 
Castello di Montechiarugolo

Vecchia Samboseto

 
Calcio e solidarietà: 7.000 euro per l’Ospedale dei Bambini
solidarietà

Csi: 7 mila euro per l’Ospedale dei Bambini

 
Facebook compie 12 anni e festeggia con i video
Social

Facebook compie 12 anni e festeggia con i video

 
Maltempo: al via corsi estimatori danni in agricoltura
nuove professioni

Che lavoro? Estimatore di danni in agricoltura

 
Ma Dabò
risate in dialetto

Barzelletta: "Un uomo fortunato (Il bollino)" Video

 
Romantico carnevale storico a Compiano
compiano

Carnevale storico e romantico al castello

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 

C inema

Provincia-Emilia

Salso - Tre dirigenti del Comune i destinatari dei proiettili

Salso - Tre dirigenti del Comune i destinatari dei proiettili
5

 I tre proiettili recapitati in altrettanti plichi, venerdì scorso, nella posta del Comune, da voci fondate, sarebbero stati indirizzati non al sindaco Giovanni Carancini, ma a tre dirigenti: Massimo Tedeschi, Mariella Cantarelli e Rossano Varazzani.

E in ognuno dei tre plichi, oltre al proiettili, ci sarebbe stato anche un messaggio personalizzato per ognuno dei tre dirigenti: a Tedeschi e alla Cantarelli, l’invito a dimettersi al più presto «per avere causato già troppi danni», e pesanti accuse per Varazzani.
 Inoltre pare che nei messaggi che accompagnavano i proiettili, ci fosse scritto anche che questa sarebbe stata solo la prima di una serie di intimidazioni.
Bocche cucite sulla vicenda e massimo riserbo nei corridoi del palazzo. 
 
(... ) L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 5
  • CLAUDIO

    23 Marzo @ 14.36

    Il fatto è che siamo stati siamo e saremo amministrati male. TABIANO è ormai una città morta. AFFOSSATA DAL COMUNE DI SALSO.Ruderi sorgono qua e la'. E' LA NUOVA POMPEI ITALIANA.Salsomaggiore non lo è da meno. TASSE SU TASSE.e' questa la risposta della giunta.Invece di aiutare affossa.ALBERGHI CHIUSI DA ANNI E RIDOTTI A RUDERI,PAGANO TASSE COME SE FOSSERO IN PIENA ATTIVITA'.Ma INCOMPETENTE E TASSAIOLA,lo è questa giunta,la sarà la prossima ed è stata così anche per quella passata. La verità è che gli amministratori che abbiamo più che FAR PAGARE TASSE SU TASSE,non sanno fare altro..non e' copla loro se sono INCOMPETENTI. lA VERITà ECHE LA COLPA E'' NOSTRA CHE LI ABBIAMO VOTATI.Io non andrò mai puiù a votare. LO GIURO.

    Rispondi

  • Paolo Cortesi

    22 Marzo @ 21.21

    Concordo pienamente con quanto scritto da "Giuliana". Aggiungo che sul sito web del comune di Salsomaggiore sono visibili gli stipendi di queste persone, pagati da tutti noi. Poi il comune piange miseria perché gli han tolto l'ICI...

    Rispondi

  • pino

    22 Marzo @ 18.32

    Colpa dei dirigenti? Chissà, forse, ma i cosidetti commercianti, albergatori, imprenditori ossia le varie forze imprenditoriali della città sono esenti da colpe? Ho usato il termine cosidetti a ragion veduta, sfido chiunque a sostenere la professionalità delle maggioranza delle categorie indicate.

    Rispondi

  • William They

    22 Marzo @ 18.28

    Mà; secondo me non sarebbe difficile risalire al mittente dei bossoli! Infatti sono cartucce calibro 45 HP. Il calibro 45, nasce nel lontano 1911 come ACP (Automaic Colt Pistol)= pistola automatica Colt Modello 1911 con la variante 1911/A1. Pistola rimasta in dotazione alle forze armate USA e a qualche alleato fino agli anni 70; sostituita dalla nostra Beretta 92 in calibro 9x19. Come da aspettarsi i collezionisti si buttarono a tuffo su queste armi ormai dismesse. Solo che quelle che arrivaroro in Italia non potevano essere vendute in 45 ACP, in quanto un reparto di autieri del nostro esercito aveva ancora in dotazione dei vecchi mitra Tompson camerati in quel calibro. Per aggirare l'ostacolo i venditori nostrani fecero costruire da una ditta tedesca le cartucce tipo 45HP che sono più corte dell'ACP di 8 decimi di millimetro e pertanto le armi così modificate non avrebbero più camerato la cartuccia originale troppo lunga. La dizione HP vuol significare: Hirtenberg Patronen (Cartuccia fabricata dalla Hirtenberg) e non come qualcuno asseriva: Hig Power! Tutti noi appassionati collezionisti però, sapevamo che di li a poco l'ACP sarebbe stato liberalizzato e abbiamo aspettato ad acquistare le Colt, per poterle avere nel suo calibro originale e comunissimo sul mercato! Pertanto basterebbe vedere (con i Computer del Ministero degli interni) quante sono le armi camerate in quel calibro (molto poche) e chi sono i loro possessori. Visto che si tratta di Salso, ritengo che il proprietario sia nella fascia Salso Fidenza o zone limitrofe. A mio parere il tipo è come quel tale che a spedito una lettera anonima e poi la firmata! Non è stato molto scantato!

    Rispondi

  • giuliana

    22 Marzo @ 14.58

    I proiettili sembrano inviati solo per assicurare risonanza mediatica a messaggi che sarebbero stati cestinati nel più assoluto silenzio. I cittadini salsesi sono esasperati dai risultati deludenti e fallimentari di anni e anni di cattiva gestione del territorio da parte di dirigenti tuttora in carica e profumatamente retribuiti. Forse non sono gli unici responsabili, ma la situazione tragica in cui versa Salsomaggiore parla da sola e porta anche la loro firma.

    Rispondi