22°

Provincia-Emilia

Cercansi nuovi "papà" per l'olivo autoctono parmense

Cercansi nuovi "papà" per l'olivo autoctono parmense
0

Olivo nel Parmense, sempre più una realtà
Piante autoctone del territorio emiliano disponibili all’impianto. Info www.agriparma.it

Parma, 23 marzo 2012 – Piante di olivo “emiliano” di almeno 120 cm pronte per essere messe a dimora. Per chi volesse intraprendere quella che non è più una semplice scommessa ma una coltivazione divenuta realtà, può ora contare su informazioni certe e materia prima sicura. Grazie al progetto di ricerca “Sviluppo dell’olivicoltura da olio nelle province emiliane” sono disponibili piante che hanno un valore in più essendo le “pronipoti” di quelle antiche che crescevano anche sulle nostre colline. 
“ E’ un progetto in corso da diversi anni nei territori di Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Modena, condiviso con la Regione e coordinato dal Centro ricerche produzione vegetali (C.R.P.V.) – spiega il vicepresidente della Provincia Pier Luigi Ferrari – un lavoro che ha documentato la presenza fin dall’epoca romana di piante di olivo da cui si ricavava olio da destinare a scopi alimentari e di culto e che ha messo le basi per riprendere quella coltivazione  fonte di reddito complementare per le imprese agricole”.
Per favorire la conservazione di questo patrimonio genetico unico e a rischio di estinzione, è stato affidato al Vivaio Castelpiombino, a Casatico di Langhirano, il compito di riprodurre per talea le antiche piante del germoplasma emiliano.
Una scelta che ha dato davvero i suoi frutti oggi infatti nella provincia di Parma sono ormai una quindicina le aziende che, a partire dal 2005, hanno realizzato impianti di olivi, alcuni dei quali già in attività e la spremitura ha prodotto olio extravergine di elevatissima qualità (dati CNR-Ibimet).
Il lavoro, avviato alcuni anni fa, consente anche di disporre di un certo numero di accessioni (campioni) provenienti dalle quattro province aderenti al progetto e da antichi olivi ancora esistenti nel territorio parmense e non solo.
Alcune di queste, pronte per la realizzazione di impianti sono: accessione Ozzano (disponibili 25 piante), accessione Mulazzano (100 piante), accessione Viazzano, (50 piante), accessione Andreoni a Varano Marchesi (50 piante). Le piante prodotte nell’ambito del progetto, di età superiore ai 2 anni, sono disponibili in vaso a un prezzo convenzionato fissato in euro 8 più iva.
Le specifiche caratteristiche qualitative e agronomiche di alcune delle accessioni, così come le caratteristiche delle piante madri sono disponibili su www.agriparma.it, sezione Documenti/Olivo in Emilia.
Chi è interessato a valutare la possibilità di realizzare un impianto di olivi autoctoni del territorio e acquistare piante provenienti dalle ceppaie del territorio emiliani può rivolgersi al Vivaio Castelpiombino di Remo Albrisi, Via Castelpiombino 9, 43013 Casatico di Langhirano, tel. 3462279746  e mail info@castelpiombino.it
Per informazioni sul progetto “Sviluppo dell’olivicoltura da olio nelle  province emiliane”:
Laura Castello, Servizio Agricoltura e Risorse Naturali, tel. 0521 931770, e mail l.castello@provincia.parma.it .
Per informazioni sulla coltivazione dell’olivo nei nostri ambienti: Associazione Parmense Olivicoltori, Mauro Carboni tel. 3489274359, info@oleaparma.it, www.oleaparma.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Toscanini, la vita del Maestro nella prosa di Segreto Foto

GAZZETTA LIBRI

Toscanini, la vita del Maestro nella prosa di Segreto Foto

Lealtrenotizie

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

Il caso

Telecamere in tilt non «vedono» le auto rubate

Salso

Auto a fuoco: movente passionale?

PARMA CALCIO

Faggiano e la B: «Ci proviamo»

CALCIO

80 anni fa nasceva Bruno Mora

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Pronto soccorso

Cervellin: «Mancano medici per l'emergenza»

gastronomia etnica

La start-up che mette in tavola il talento delle donne

INTERVISTA

Musica Nuda e «Leggera»

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

xxx

notizia 4

polizia municipale

Incidente tra tre auto a Chiozzola: due feriti

anteprima gazzetta

Arsenale in casa per la banda che voleva rubare la salma di Ferrari

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Brexit, ci siamo. E non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

studio

Cucina: i libri di ricette sono pieni di errori sulla temperatura di cottura

manchester

"Ingombri la strada", il ciclista s'infuria e reagisce Video

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon

Motori

Il lusso? Oggi veste il made in Italy di Alcantara