21°

31°

Provincia-Emilia

Cambia il volto di Medesano. Il Consiglio ha approvato il Poc

Cambia il volto di Medesano. Il Consiglio ha approvato il Poc
0

 Durante l’ultima e articolata riunione del Consiglio comunale è stato adottato il nuovo Piano Operativo Comunale, che ha definito i prossimi sviluppi dell’urbanistica medesanese.

 Le variazioni principali dal POC precedente riguardano l’inserimento di aree già presenti sul PSC. Le annessioni, richieste dai proprietari, sono avvenute in cambio di partecipazioni alla realizzazione di opere pubbliche grazie alla quale i privati, ottenendo la trasposizione nel piano operativo hanno dunque ricevuto l’immediata edificabilità dell’area. La contrattazione tra privati e Comune è regolamentata e resa possibile dall’articolo 18 della legge regionale 20 del 2000. Attraverso le partecipazioni dei privati che usufruiranno dell’inclusione nel POC il comune realizzerà opere pubbliche come l’ampliamento delle scuole elementari di Felegara, la realizzazione di un nuovo centro polivalente per gli anziani di Medesano e la ristrutturazione degli impianti sportivi di Medesano. Le variazioni più importanti al piano urbanistico riguarderanno il capoluogo e le frazioni di Ramiola e Felegara. Tra i cambiamenti principali, oltre all’aumento delle aree edificabili, si può evidenziare la demolizione di un capannone fatiscente a Ramiola e il recupero dell’aerea della ex fornace di Felegara, zona che da anni giace in rovina e che sarà convertita da area artigianale ad area di riqualificazione urbana. Tra le variazioni anche l’inserimento di alcune aree individuate a scopo industriale, operazione commentata dall’assessore Stefano Paglia che ha spiegato: «Per noi è naturale inserire aree industriali nel POC senza passare attraverso accordi preliminari perché l’immediata operatività in questi terreni è determinante per favorire l’arrivo di nuove realtà industriali». Perplessità sono state espresse dal capogruppo di Medesano Democratica Alessandro Barbieri che riguardo al nuovo piano ha detto: «Siamo dubbiosi sulla necessità di immettere nuove abitazioni in una realtà come la nostra che, in questo periodo di crisi, vede ancora molti appartamenti sfitti o invenduti. Siamo soddisfatti dalla qualità della vita garantita dal tipo di progetti presentati, ma la nostra visione sullo sviluppo del paese è differente nelle linee di principio». L’intervento di Antonio Maini, rappresentante di Medesano Domani, altro gruppo d’opposizione, si è concentrato sull’attuazione dell’articolo 18: «Non valuterò il POC perché tre giorni non mi sono stati sufficienti per poter valutare un progetto di queste dimensioni – ha spiegato Maini – i miei dubbi riguardano la sistematica applicazione della trattativa prevista dall’articolo 18 sulle iniziative edilizie grazie a cui l’amministrazione realizza diverse opere pubbliche. L’applicazione di questo articolo, in diversi casi, più che ad un azione di normale contrattazione, somiglia ad una forte pressione. Questo dubbio è accentuato dalla grande importanza delle cifre donate e dall’insolita filantropia dei donatori. Cifre che, di fatto, diventano una tassa che va a gravare sul mercato delle case e quindi sugli acquirenti finali». Una parziale risposta agli interventi delle minoranze è arrivata dal capogruppo di maggioranza Roberto Corradi che ha dichiarato: «l’articolo 18 è uno strumento che dimostra la buona volontà e l’impegno nella realizzazione da parte dei privati. Trattandosi di aree di notevoli dimensioni è naturale che questi interventi necessiteranno di tempi lunghi per il completamento definitivo». Il chiarimento sulle scelte e le modalità adottate dal Comune per la pianificazione del POC è arrivato dall’intervento del sindaco Roberto Bianchi che ha spiegato: «Il prezzo di vendita degli immobili dipende dalle leggi di mercato e non dall’articolo 18. L’applicazione di questo articolo non può essere vista come un imposizione, è un onere su cui gli imprenditori hanno comunque fatto i loro calcoli e la definizione di questi contratti porta dunque vantaggi sia per loro sia per il Comune che utilizza le somme per realizzare opere e servizi utili alla comunità. Personalmente credo che si debba sempre pensare allo sviluppo e non ci si possa far condizionare dal momento di crisi che attraversiamo. L’apertura dei cantieri porterà lavoro. Quello realizzato in questo periodo è un progetto concordato e non imposto ai privati che avrebbero comunque potuto rifiutare. Il nostro intento è di realizzare uno sviluppo preciso con aree organizzate per scopi e settori, evitando una crescita casuale e caotica. Aumentare i servizi significa aumentare la qualità della vita, realizzare un paese attivo e non un paese dormitorio». L’adozione del POC è dunque stata approvata a maggioranza con il voto contrario dei consiglieri di Medesano Democratica, mentre Antonio Maini, di Medesano Domani, ha preferito non esprimere il proprio giudizio assentandosi dalla sala.G. Lab. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Parma al voto: domani si decide il prossimo sindaco

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

Piazza Dalla Chiesa

Ancora risse davanti alla stazione

L'AGENDA

Una domenica da vivere nella nostra provincia

Noceto

Addio a Petrini, titolare dell'Aquila Romana

Presentazione

Croce rossa, un secolo e mezzo in un libro

Abitudini

Auricolari, quando il rischio si corre a piedi

Bedonia

Fontane chiuse, scoppia la polemica

DRAMMA DI TORINO

Panico collettivo: parla la psicologa

SERIE B

Mercato: Lucarelli domani annuncia il suo futuro

MAMIANO

I padroni sono alla sagra di San Giovanni, e i ladri tentano il colpo

baseball

Parma concede il bis: è doppietta contro il Novara

Finisce 3-1: lanciatore vincente Rivera, salvezza per Santana, 3 su 4 di Deotto. La corsa per i play off continua

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Salerno

Investe una donna e la uccide: è un attore di "Don Matteo" e "1993"

Stati Uniti

Boss mafioso scarcerato per vecchiaia: ha 100 anni

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

CALCIO

Gli azzurrini battono la Germania e volano in semifinale

paura

Spaventoso incidente per Baldassari in Moto2: il pilota è cosciente Video

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse