-1°

Provincia-Emilia

Cambia il volto di Medesano. Il Consiglio ha approvato il Poc

Cambia il volto di Medesano. Il Consiglio ha approvato il Poc
0

 Durante l’ultima e articolata riunione del Consiglio comunale è stato adottato il nuovo Piano Operativo Comunale, che ha definito i prossimi sviluppi dell’urbanistica medesanese.

 Le variazioni principali dal POC precedente riguardano l’inserimento di aree già presenti sul PSC. Le annessioni, richieste dai proprietari, sono avvenute in cambio di partecipazioni alla realizzazione di opere pubbliche grazie alla quale i privati, ottenendo la trasposizione nel piano operativo hanno dunque ricevuto l’immediata edificabilità dell’area. La contrattazione tra privati e Comune è regolamentata e resa possibile dall’articolo 18 della legge regionale 20 del 2000. Attraverso le partecipazioni dei privati che usufruiranno dell’inclusione nel POC il comune realizzerà opere pubbliche come l’ampliamento delle scuole elementari di Felegara, la realizzazione di un nuovo centro polivalente per gli anziani di Medesano e la ristrutturazione degli impianti sportivi di Medesano. Le variazioni più importanti al piano urbanistico riguarderanno il capoluogo e le frazioni di Ramiola e Felegara. Tra i cambiamenti principali, oltre all’aumento delle aree edificabili, si può evidenziare la demolizione di un capannone fatiscente a Ramiola e il recupero dell’aerea della ex fornace di Felegara, zona che da anni giace in rovina e che sarà convertita da area artigianale ad area di riqualificazione urbana. Tra le variazioni anche l’inserimento di alcune aree individuate a scopo industriale, operazione commentata dall’assessore Stefano Paglia che ha spiegato: «Per noi è naturale inserire aree industriali nel POC senza passare attraverso accordi preliminari perché l’immediata operatività in questi terreni è determinante per favorire l’arrivo di nuove realtà industriali». Perplessità sono state espresse dal capogruppo di Medesano Democratica Alessandro Barbieri che riguardo al nuovo piano ha detto: «Siamo dubbiosi sulla necessità di immettere nuove abitazioni in una realtà come la nostra che, in questo periodo di crisi, vede ancora molti appartamenti sfitti o invenduti. Siamo soddisfatti dalla qualità della vita garantita dal tipo di progetti presentati, ma la nostra visione sullo sviluppo del paese è differente nelle linee di principio». L’intervento di Antonio Maini, rappresentante di Medesano Domani, altro gruppo d’opposizione, si è concentrato sull’attuazione dell’articolo 18: «Non valuterò il POC perché tre giorni non mi sono stati sufficienti per poter valutare un progetto di queste dimensioni – ha spiegato Maini – i miei dubbi riguardano la sistematica applicazione della trattativa prevista dall’articolo 18 sulle iniziative edilizie grazie a cui l’amministrazione realizza diverse opere pubbliche. L’applicazione di questo articolo, in diversi casi, più che ad un azione di normale contrattazione, somiglia ad una forte pressione. Questo dubbio è accentuato dalla grande importanza delle cifre donate e dall’insolita filantropia dei donatori. Cifre che, di fatto, diventano una tassa che va a gravare sul mercato delle case e quindi sugli acquirenti finali». Una parziale risposta agli interventi delle minoranze è arrivata dal capogruppo di maggioranza Roberto Corradi che ha dichiarato: «l’articolo 18 è uno strumento che dimostra la buona volontà e l’impegno nella realizzazione da parte dei privati. Trattandosi di aree di notevoli dimensioni è naturale che questi interventi necessiteranno di tempi lunghi per il completamento definitivo». Il chiarimento sulle scelte e le modalità adottate dal Comune per la pianificazione del POC è arrivato dall’intervento del sindaco Roberto Bianchi che ha spiegato: «Il prezzo di vendita degli immobili dipende dalle leggi di mercato e non dall’articolo 18. L’applicazione di questo articolo non può essere vista come un imposizione, è un onere su cui gli imprenditori hanno comunque fatto i loro calcoli e la definizione di questi contratti porta dunque vantaggi sia per loro sia per il Comune che utilizza le somme per realizzare opere e servizi utili alla comunità. Personalmente credo che si debba sempre pensare allo sviluppo e non ci si possa far condizionare dal momento di crisi che attraversiamo. L’apertura dei cantieri porterà lavoro. Quello realizzato in questo periodo è un progetto concordato e non imposto ai privati che avrebbero comunque potuto rifiutare. Il nostro intento è di realizzare uno sviluppo preciso con aree organizzate per scopi e settori, evitando una crescita casuale e caotica. Aumentare i servizi significa aumentare la qualità della vita, realizzare un paese attivo e non un paese dormitorio». L’adozione del POC è dunque stata approvata a maggioranza con il voto contrario dei consiglieri di Medesano Democratica, mentre Antonio Maini, di Medesano Domani, ha preferito non esprimere il proprio giudizio assentandosi dalla sala.G. Lab. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

I crociati ritrovano la vittoria grazie a Evacuo: Parma-Santarcangelo 1-0

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

30commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

6commenti

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

4commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

Rugby

Zebre-London Wasps 13-22: ribaltato il vantaggio del primo tempo Foto

A Moletolo sono arrivati 300 tifosi inglesi

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

Parma Calcio

D'Aversa: "Non è mia volontà mandare via Felice..."

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria