11°

22°

Provincia-Emilia

Rapinarono il gestore di un locale nel Reggiano: due uomini in manette a Parma

Rapinarono il gestore di un locale nel Reggiano: due uomini in manette a Parma
Ricevi gratis le news
19

Da Parma a Vezzano sul Crostolo per rapinare il proprietario del "Pippis". Due uomini a volto coperto avevano minacciato con una pistola il gestore del locale, in gennaio. Una rapina che fruttò circa 35mila euro in contanti, oltre alla macchina della vittima. Le indagini dei carabinieri del Nucleo Operativo di Castelnovo Monti hanno consentito di identificare i presunti responsabili. Il pm di Reggio Emilia Valentina Salvi ha ottenuto dal gip l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dei due indagati. Alle prime ore di questa mattina, a Parma, i militari di Castelnovo Monti e di Parma hanno arrestato con l’accusa di rapina aggravata in concorso Domenico Spagnolo, crotonese 33enne residente a Cadelbosco Sopra, e Alfio Cunsolo, 30enne di Paternò, in provincia di Catania. Entrambi sono domiciliati a Parma.

A subire la rapina è stato poco dopo le 20 del 14 gennaio scorso il titolare del "Pippis" a Vezzano sul Crostolo, un locale molto conosciuto e frequentatissimo non solo da reggiani. L’uomo stava raggiungendo il locale ma nel parcheggio del locale è stato avvicinato da due uomini a volto coperto, di cui uno armato di pistola. Il gestore ha dovuto consegnare 35mila euro, per poi vedere i malviventi dileguarsi alla guida della sua autovettura.

Il rapinato ha dato l’allarme al 112. La prima svolta nelle indagini è avvenuta con il ritrovamento dell’auto, dove i militari hanno fatto i rilievi tecnici e hanno raccolto elementi di prova nei confronti dei due uomini.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giorgio

    03 Aprile @ 16.41

    Ripeto per l'ultima volta e poi basta togliamo gli extracomunitari e i locali le presenze meridionali nelle patrie galere parmigiane variano dal 15 al 25 % (senza contare il 41bis di cui sono assoluti padroni).Ora la presenza di meridonali a parma non va dal 15 al 25%(questo dovrebbe essere il rapporto) mentre per quel che riguarda il nord italia parlando di presenze in carcere non si arriva al 10% (strano dovremmo essere noi in maggioranza...). Domanda se noi venissimo a far rapine a sparare a rubare (parlo solo di delinquenti,lasciamo stare le persone per bene a cui non imputo niente) ma siamo sicuri che ci accogliereste a braccia aperte? Come diceva un giornalista del sud (purtroppo non ricordo il nome) fino a quando al sud non ci sarà una rivoluzione culturale e di mentalità, il nord non sarà mai disposto ad accettare il sud, perchè è troppo diverso il modo di pensare e per far progredire un paese serve una mentalità più mitteleuropea,non panmediterranea.Per ultima cosa io le mie vacanze le passo in Austria dove la civiltà è un 'altra cosa e il rispetto ce lo si guadagna seguendo le regole e comportandosi in modo consono, cioè secondo le loro usanze e non avanzando pretese e cercando d'imporre i propri stili di vita.Fino a 20 anni fa era una grande città parma,ora.....

    Rispondi

  • Geronimo

    01 Aprile @ 21.32

    Giorgio tu evidentemente neghi l'evidenza, cosa fanno le famiglie mafiose oltre alle attività di spaccio? Apalti pubblici ed estorsioni.... Chi hanno arrestato mesi fa ad estorcere denaro? Non erano gente del posto? Non si chiama mafia anche questa? ok cambiamo nome ma sempre attività illecite sono, comuqnue voi mi sembrate più interessate alla provenienza della gente, se è del sud o di colore si commenta, altrimenti si sta zitti e poi per le statistiche chiaramente questi dati non si contano....

    Rispondi

  • Giorgio

    01 Aprile @ 11.58

    mmmh mi sembra il bue che da del cornuto all'asino...come si chiamano le principali famiglie mafiose in Italia? ah gia pelagatti,rossi,ferrari,gandolfi e ghiretti.Naturalmente vengoo da parma reggio emilia bergamo novara e tutte le città del nord,dove hanno trovato terreno fertile....ma per l'amor di Dio ma almeno cercate di fare un ragionamento con costrutto.Dove si verificano i più strani atti di dolo ?nelle provincie ed esattamente in paesi,ad esempio, salso brescello e zone limitrofe dove è più alta l'immigrazione meridionale. Sto generalizzando è la stessa cosa che fate continuamente voi,solo che voi potete farlo,la prima cosa che viene detta a me è che son razzista (nb solo ed esclusivamente perchè porto fatti reali). PS sono anni che non voto e me ne vanto

    Rispondi

  • Geronimo

    31 Marzo @ 23.49

    Giorgio, gente del sud che delinque, mi riferisco alla malavita organizzata non a questi due asini, c'è a parma perchè ha trovato il terren ofertile per i propri affari ovvero amministrazioni consenzianeti, imprenditori consenzienti quindi prenditela con chi hai votato e con i tuoi cittadini, ci sono tante realtà del nord dove non riesce ad entrare la mafia, chiediamoci perchè a parma si

    Rispondi

  • Gnoll

    31 Marzo @ 16.22

    Ed il "più umani" era riferito al fatto che, se venite giù vi accogliamo a braccia aperte e non vi allontaniamo o non salutiamo o siamo prevenuti come può accadere qua nei nostri confronti.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto