-2°

Provincia-Emilia

Polesine - "Lavorare tutti insieme per cibi di qualità"

Polesine - "Lavorare tutti insieme per cibi di qualità"
0

Paolo Panni

POLESINE - I migliori chef, ma anche agricoltori, produttori, maitre, sommerlier, storici e filosofi del gusto si sono riuniti ieri all’Antica Corte Pallavicina, per scrivere una pagina di storia della ristorazione e dell’enogastronomia emilianoromagnola.
L’occasione è stata quella di «Centomani di questa terra duemiladodici», l'evento con Main sponsor il Consorzio del Parmigiano Reggiano, promosso dall’associazione Chef To Chef, sodalizio che raggruppa cuochi, produttori e gourmet dell’Emilia Romagna con l’obiettivo, come ricordato dal presidente Igles Corelli, di accrescere l’impegno verso il proprio territorio per creare un solido rapporto fra i diversi attori che operano nel mondo dell’agroalimentare e della gastronomia.
Giovanni Ballarini, presidente Accademia Italiana della Cucina, Igles Corelli, chef «Ristorante Atman» Pescia,  Massimo Montanari, professore di Storia dell’alimentazione all'Università di Bologna,  e Andrea Zanlari, Presidente della Camera di Commercio di Parma, hanno aperto il convegno parlando della storia del cibo della e cultura dei popoli.
Fra i tanti relatori il presidente ed amministratore delegato di Accademia Barilla Gian Luigi Zenti; il direttore didattico di Alma Luciano Tona; il sommelier campione del mondo Luca Gardini; il patron del ristorante «del Pescatore» Antonio Santini; il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano Giuseppe Alai; diversi docenti universitari; gli chef Massimo Bottura, Massimiliano Alajmo, Valentino Mercattilii, Giuliana Paragoni, Pier Giorgio Parini, Filippo Chiappino Dattilo; giornalisti e critici gastronomici come Davide Paolini, Enrico Chierici, Paolo Marchi, Enzo Vizzari, Andrea Grignaffini, Giorgio Melandri ed il responsabile di Guida Michelin Italia Fausto Arrighi.
Alla fine è emerso, come sottolineato anche dallo chef e «padrone di casa» Massimo Spigaroli come tutte le figure, dallo chef, al sommelier, al maitre, siano importanti per fare una ristorazione di qualità. Ma è necessario cooperare, sempre di più, e sempre meglio perché ci sono ancora diverse criticità da risolvere (come sottolineato dal professor Max Bergami).
«In questa regione – ha detto ancora Spigaroli – è nata questa associazione tra amici che hanno voluto mettersi assieme, perché quando ci si incontra e si collabora, i risultati possono solo migliorare».
Un evento, quello di Polesine, come sottolineato poi dall’assessore regionale alle politiche agricole Tiberio Rabboni «che fa da spartiacque tra storia ed una nuova storia che è quella della cooperazione tra produttori, agricoltori, chef, gourmet e sommelier».
Pier Luigi Ferrari, vicepresidente della Provincia ha quindi parlato di «evento straordinario che ha visto riuniti grandi chef, rappresentanti delle Istituzioni e del mondo accademico, che va a specificare ancora una volta cosa rappresentano gli Spigaroli per la nostra cucina e la nostra Bassa».
Infine Guido Tampieri, consigliere del ministro Mario Catania ha parlato di «un buon modo per un nuovo inizio. Dopo anni di grandi aspettative e lusinghieri successi, anche questo settore ha avvertito qualche difficoltà a causa della crisi globale. Quindi a maggior ragione c’è bisogno di far funzionare meglio la macchina dato che ci sono grandi potenzialità che devono essere valorizzate».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

3commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

6commenti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

Parma

Incendio di canna fumaria a Porporano

Sono intervenuti i vigili del fuoco

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

13commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

10commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017