21°

Provincia-Emilia

Prete ucciso ad Albinea: dopo 22 anni ci sono 4 nuovi sospettati

0

Lo scorso luglio il gip di Reggio Emilia Antonella Pini Bentivoglio ha dichiarato ufficialmente riaperta l’indagine e da allora il sostituto procuratore di Reggio Emilia Maria Rita Pantani ha lavorato con la polizia per cercare di fare luce su un delitto insoluto da quasi 22 anni, l’omicidio di don Amos Barigazzi. Alla fine del 2011 le indagini hanno accelerato, quando in questura era stati sentiti vari testimoni: sia persone già ascoltate all’epoca del delitto, sia nuovi testi. Ora si è vicini alla svolta. Il cerchio si sarebbe stretto attorno a quattro persone sospettate. La notizia, anticipata ieri da Il Resto del Carlino di Reggio Emilia, è stata smentita dal pm Pantani, tuttavia le indiscrezioni sulla possibile svolta sono state rimarcate da altre fonti.

La vicenda è sicuramente delicata e il riserbo è strettissimo. Il delitto aveva scosso la comunità reggiana e la chiesa locale; don Amos Barigazzi, oltre ad essere parroco della frazione di Montericco, sulle colline reggiane, era il cappellano dell’Ospedale psichiatrico giudiziario di Reggio. Il suo omicidio ha gli aspetti di un’esecuzione. L’assassino, o gli assassini, pare che lo abbiamo atteso al rientro in parrocchia. Era la sera del 17 ottobre 1990. Il sacerdote fu fatto inginocchiare nel garage E venne ucciso con un solo colpo di fucile a canne mozze calibro 12, caricato con piccoli pallini. Le modalità del delitto avevano fatto indagare in tutte le direzioni, senza escludere la criminalità organizzata visto l'impegno di don Amos all’Opg. Ma era stata battuta anche la pista di eventuali conoscenti, in ambito locale. Alla fine le indagini erano arenate e il fascicolo era stato chiuso.

E' stata la caparbietà della sorella del sacerdote a far ripartire le indagini. Adua Barigazzi, oggi 75enne, non ha mai smesso di cercare la verità. Con il suo legale, l’avvocato Ernesto D’Andrea del foro di Reggio Emilia, ha chiesto con insistenza che venissero riaperte le indagini. Adua Barigazzi ha continuato a vivere ad Albinea, a poca distanza dal santuario dove il fratello venne ucciso e dove lei andava ogni giorno a lavorare come da perpetua.

Dopo la riapertura delle indagini sono state trovate anche nuove testimonianze di gente che si è presentata spontaneamente in questura offrendo elementi utili. Inoltre i fucili e il diario del prete sono stati inviati al Ris di Roma per essere analizzati. Nel '90 erano state eseguite perizie su tutti i fucili dei parrocchiani ma senza ottenere risultati. Vent'anni fa durante la prima indagine emerse anche un fatto inquietante: una donna, due mesi prima del delitto, avrebbe detto al parroco che le sorrideva: «Ne avete ancora per poco, da ridere». E un parente della stessa donna, dopo l’omicidio, avrebbe commentato: «L'hanno ammazzato troppo tardi». A scatenare le ire era stato l'arrivo, a Montericco, di tanti diseredati ed ex ospiti dell’Ospedale psichiatrico giudiziario.

E come riporta il "Carlino" di oggi, ad Albinea la gente spera che sia fatta giustizia: "Don Amos la merita".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cuoco perfetto, chiuse le iscrizioni

tg parma

"Cuoco perfetto", boom di richieste: chiuse in anticipo le iscrizioni Video

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

11commenti

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

3commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Formaggio

La grana del grana

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

2commenti

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

9commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

sport

Alberto Scotti presidente nazionale dei Veterani dello sport

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% della donne in età fertile

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

4commenti

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

tv parma

La ricetta di D'Aversa "Dobbiamo metterci più cattiveria" Video

Formula 1

Ferrari in prima fila, ma la pole è di Hamilton

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»