Provincia-Emilia

Carlos: pronto a parlare sulla strage di Bologna

Carlos: pronto a parlare sulla strage di Bologna
8

BOLOGNA – Il terrorista Carlos ribadisce di essere «pronto a dire tutto ciò che so per trovare i veri responsabili della strage del 2 agosto» che nel 1980 provocò 85 vittime alla stazione di Bologna. Ilich Ramirez Sanchez, 62 anni, noto come lo Sciacallo, detenuto nel carcere di Poissy, a Parigi, ha mandato due lettere a un avvocato bolognese, Gabriele Bordoni, per nominarlo difensore di fiducia ed esprimere la propria posizione sulla bomba, ma non solo. Lo spiega un articolo del Resto del Carlino. Già nel settembre 2010 il terrorista, in una lettera all’avvocato Sandro Clementi, poi resa pubblica, si disse disponibile a confermare le proprie dichiarazioni sulla strage di fronte a un magistrato in Italia.

Sulla strage (per cui sono stati condannati i terroristi 'neri' Giusva Fioravanti, Francesca Mambro e Luigi Ciavardini) la Procura ha da tempo aperto un fascicolo bis. Di recente il pm Enrico Cieri ha indagato i due terroristi di sinistra Christa Margot Frolich e Thomas Kram, tedeschi, entrambi ex membri del gruppo di Carlos. È la cosiddetta 'pista palestinesè. Per Carlos dietro la strage ci furono Cia e Mossad.

Cieri nell’aprile 2009 andò a interrogare Carlos a Parigi, ma il terrorista si fermò, chiedendo di parlare davanti a una commissione d’inchiesta in Italia. Ora invece si dice pronto a parlare ai magistrati. «Vorrei aiutarla ad eliminare gli ostacoli al fine di trovare i veri responsabili dell’attacco terroristico di Bologna. Sono inoltre pronto a rilasciare dichiarazioni sotto giuramento alla magistratura italiana competente», si legge nella lettera indirizzata all’avvocato e pubblicata dal Resto del Carlino. «Dovremo incontrarci qui di persona non appena possibile al fine di preparare il miglior approccio tecnico per smantellare il muro di bugie che hanno bloccato la verità degli anni di sanguinari massacri di civili innocenti avvenuti in Italia».

«L'intenzione mia è da tempo quella di andarlo a sentire in Francia – spiega nell’articolo Bordoni – L'ho chiesto alla Procura, ma il pm ha ritenuto non fosse utile. Mi sono rivolto inutilmente al magistrato di collegamento italo-francese e al nostro ministero. Per questo alla fine l’unica strada era quella della nomina». Oggi il legale tornerà dal pm per chiedere di andare insieme a Parigi. In caso negativo, «ci andrò io e raccoglierò le sue indicazioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pier luigi

    06 Aprile @ 23.19

    su da bravo, confessa, comincia per 'b' e finisce per 'i' dai confessa.................

    Rispondi

  • katiatorri

    06 Aprile @ 19.00

    che sulla strage di Bologna come tante altre stragi italiane si sappia ancora poco è certo,certamente non si conoscono i mandanti e non è poco,però io diffido sempre della gente,magari in prigione,a cui torna improvvisamente la memoria dopo anni. perchè invece di affidarci a personaggi di dubbia credibilità non pretendiamo l'aboliziane dei segreti di Stato e degli omissis riguardanti da piazza Fontana in poi?forse perchè crollerebbe lo Stato ma questa,ovviamente,è una mia opinione

    Rispondi

  • pino

    06 Aprile @ 16.44

    frusta, ammazzate quante marzullate! Devi essere giovane per sparare tante amenità, le BR purtroppo sono esistite e ti invito a leggere quello che scrive Franceschini in proposito. I primi nuclei BR sono nati nella continuità della resistenza tradita, armati e indottrinati da vecchi partigiani comunisti altro che CIA o SIFAR ,la storia non la si impara andando a vedere i film dei cinematografari militanti.

    Rispondi

  • Marco

    06 Aprile @ 15.39

    Che dire...è veramente scoraggiante sentire certe cose. Passa proprio la voglia di discutere quando si trova gente come frusta. Ma non ha proprio il senso del ridicolo quando dice amenità tipo quella sulle brigate rosse? In quanto a Carlos....ho paura che voglia farsi solo una gita fuori dal carcere di Parigi.

    Rispondi

  • maria

    06 Aprile @ 14.14

    Io la penso più o meno come Frusta perchè anch'io come lui credo che dietro alle stragi, Brescia, Milano, Bologna, ci siano i servizi segreti e credo che le Brigate Rosse non siano mai esistite in quanto tali ma bensì volute per destabilizzare l'avanzata della sinistra in Italia. E la prova di tutto questo è l'uccisione di Aldo Moro che preparava il terreno per una coalizione governativa insieme alla sinistra. Per non parlare di Ustica dove qualcuno avrebbe sicuramente molto da rivelare....Purtroppo non lo sapremo mai e mai avremo le prove di quanto si dice da tempo.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti