16°

Provincia-Emilia

Traversetolo: "Che fine hanno fatto i miei compagni di classe?"

Traversetolo: "Che fine hanno fatto i miei compagni di classe?"
0

Giorgio Gandolfi

C’è la foto della classe, la terza elementare del 1946 di Vignale di Traversetolo, faccette da biricchini com’erano allora, ma non c’è la maestra: dov’è finita ?  Giovanni Cozzi che oggi è un esponente del Circolo Inzani a Moletolo di Parma, uno votato  all’associazionismo, sempre pronto ad aiutare gli altri, risponde con un sorriso: «Non aveva voluto farsi fotografare coi capelli tagliati a zero… Erano stati i partigiani quando avevano scoperto in casa sua la lana che doveva essere inviata agli italiani prigionieri in  Russia e che era stata raccolta in paese.  Per  noi bambini era una maestra molto brava, una tedesca, Maria Eusaud, chissà se la ricordano ancora al mio paese, Vignale, dove sono cresciuto coi miei fratelli e cugini. Un’infanzia di lavoro prima di trasferirci a Parma, un’infanzia indimenticabile». Il nonno di Giovanni, Secondo, nome poi tramandato attraverso un nipote, era uno dalle idee solide e si era battuto perché in famiglia non ci fossero balilla: quando la stessa maestra in prima elementare aveva propugnato la divisa, si era opposto con fermezza a costo di ricevere qualche visita inaspettata. Ma l’aveva spuntata. Al punto che i ragazzi di famiglia, Ennio, Enore, Giovanni, Ernesto e Secondo viaggiavano con tanto di maglione, no anche al grembiulino d’ordinanza con tanto di colletto inamidato. Era il nonno Secondo a fare da «boss» della famiglia essendo papà Giuseppe prigioniero in Corsica. «Poi - continua Giovanni- non lo sapevamo, si era aggregato alle truppe alleate e arrivò a Livorno lavorando coi camion degli americani. Un pomeriggio, quando mi presentai in parrocchia per la cresima, me lo vidi improvvisamente davanti…. Mi viene da piangere a ricordarlo». Così la vita riprese come prima coi lavori nei campi ma la terra era balorda, sembra un racconto di Guareschi sulla Bassa, «quando c’era da innaffiare con l’acqua balorda dell’Enza, facevamo una fatica bestiale, i prodotti marcivano. Meglio emigrare. Mio padre trovò un fondo a Moletolo e così nel ’60 ci trasferimmo. Quando morì piuttosto giovane acquistammo una vecchia cascina qui vicino all’ Inzani, che allora era terra di nessuno, dove io e mio fratello Ennio, che è il cuoco del Circolo, tirammo su praticamente la famiglia, mia sorella Luisa  ed Enore che erano nati dopo di noi».
I ricordi dell’infanzia, gli anni alle elementari sono difficili da dimenticare nonostante gli stenti ed i problemi della guerra «quando- dice ancora Giovanni - un giorno avevamo in casa i partigiani ed un altro i tedeschi.  Ma ci siamo sempre arrangiati grazie anche agli zii Bergonzani, in particolare zia Luisa che era come una seconda madre». Mostrando la foto della terza elementare gli occhi di Giovanni tornano a brillare, sarebbe felice di potere risentire alcuni dei ragazzi di allora. E dà il suo numero di telefonino (349.1739278) convinto che qualcuno si farà vivo per aggiungere altri particolari a quei  ricordi scolpiti nella memoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

1commento

fotografia

Il "Mercante" secondo il fotografo Fabrizio Ferrari Gallery

comune

Casa: "Positivo il 2016, ma ci mancano 40 agenti" Tutti i numeri

L'assessore ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

1commento

GAZZAREPORTER

Ancora rifiuti selvaggi a San Leonardo Fotogallery

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia