10°

22°

Provincia-Emilia

Fulmine "effetto bomba" sulla chiesa di Tasola di Bedonia: danni ingentissimi

Fulmine "effetto bomba" sulla chiesa di Tasola di Bedonia: danni ingentissimi
Ricevi gratis le news
7

Ore 1 di notte: il boato. Quello del fulmine, certo. Ma anche quello pari a un'esplosione che ha provocato danni ingentissimi. La "vittima" della furia della natura è la chiesetta di Tasola,  frazione di Bedonia. La scarica probabilmente non è stata "ammortizzata" adeguatamamente dal parafulmini installato sul campanile e la conseguenza è stata quasi un "effetto bomba" che ha causato danni alla struttura ma anche anche ai decori, a statue e candelabri. Una pioggia di calcinacci si è abbattuta su pavimento e altare, sono saltati i cancelletti degli altari laterali e due pilastri sono stati "trapassati". (Guarda le foto). Si parla di almeno 50 mila euro di danni.

Questa mattina il sopralluogo dei vigili del fuoco di Borgotaro. Sul posto ci sono anche l'assessore provinciale Andrea Fellini, funzionari della Protezione Civile e altre autorità. Ma sono arrivati anche alcuni equipaggi dell'Enel: la scarica ha raggiunto anche la centrale Enel della frazione, che è letteralmente saltata in aria lasciando al buio tutte le abitazioni del centro ed i circa venti residenti.
"A seguito della segnalazione del consigliere comunale Giuseppe Oppici di Bedonia siamo andati a vedere cosa era accaduto – ha spiegato Fellini – la struttura è molto compromessa così come l’impianto elettrico  ma solo analisi puntuali nei prossimi giorni potranno chiarire l’entità del danno. Dopo le verifiche fatte oggi dai Vigili del Fuoco di Borgotaro la chiesetta è stata dichiarata inagibile”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • roberto

    20 Aprile @ 12.39

    Spero che aboliscano le province così non ci sono più assessori che vanno, o non vanno in giro, alla fine, sempre e comunque, a nostre spese!!!! Ho letto che è andato in giro per il terremoto e per l'alluvione a Sala, ci mancherebbe che non fosse andato era coinvolta mezza provincia e alcuni comuni.... l'altro ieri si è mosso per un edificio (però, della Curia!!!) e per 11 abitanti. E' stato solo per far parlare i giornali e farsi vedere e per una rispolveratina alla propaganda ellettorale. Cittadini meditate: Ca' nessuno è fesso!!

    Rispondi

  • Francesca

    20 Aprile @ 11.58

    Eeeeh si, caro Enrico, hai proprio ragione tu.. é andato sin sopra Bedonia per farsi pubblicità con i ben 11 abitanti della zona... eeeeeh si.. Tu si che lo sai.. E poi vedo che sei proprio attento alle notizie della Gazzetta: davvero non è mai andato da nessuna parte per nessuna catastrofe (infati a teg ser ti in gir a Sala Baganza o pral teremot..!) Guarda tu sin dove può arrivare la mente umana per trovare una scusa a tutti i costi pur di attaccare un politico. Contento tu, auguri

    Rispondi

  • roberto

    20 Aprile @ 08.20

    X Fra. Mi dispiace contraddirti ma in tante occasioni non si è visto e neppure fatto sentire e questo ci sono pure le cronache della Gazzetta di Parma a testimoniarle. Se la chiesa era piena ....e piena non era.... se, se... se.... i se non dicono nulla! Ma ti sei mai chiesto quando sono bruciati aziende agricole e altro se l'hanno mai visto? Eppure dietro c'erano persone e non potenze come la Curia che hanno perso quasi tutto e ripartire era un dramma ...neppure l'ombra dell'assessore.... Pertanto non contiamo le balle che hanno le gambe corte.... è andato, ha fatto bene, è stato eletto per farlo ma il non essere andato in diverse altre occasioni non meno drammatiche questo è quello che voglio sottolineare .... solo per mettere qualche puntino sulle "i" e lungi da polemiche con l'assessore (o i suoi sostenitore) che non conosco personalmente ma che seguo comunque... Speriamo di vederlo allla prossima calamità piccola o grande che coinvolge la "gente che non conta" e non dover avere un'altra conferma a quanto ho scritto sopra.

    Rispondi

  • Francesca

    19 Aprile @ 19.20

    X ENRICO. Caro Enrico, ma cosa dici ?? Dove doveva essere secondo te l'Assessore Provinciale alla Protezione Civile ??? al Bar o sul posto dove è successo un evento di questo tipo che se fosse accaduto a Chiesa piena, non oso immaginare cosa sarebbe accaduto ?!? Se i politici non si vedono fra la gente, non va bene, se arrivano sul posto poco dopo, non va bene ancora, ma quando vi va bene ?!?! mai ?!?! e poi, se tu seguissi le cose e non parlassi solo perchè hai il dono della parola, saresti a conoscenza che Fellini, pur non essendo uno che ho mai votato (men che meno il suo partito!), in qualsiasi calamità naturale che è successa, è sempre sul posto e sempre pronto a farsi su le maniche. Molto di più di certi professionisti della politica.

    Rispondi

  • roberto

    19 Aprile @ 18.03

    Mi dispiace per la chiesetta e i suoi abitanti danneggiata e rimasti al buio. Non vedo però la necessità di tanto "movimento" di autorità pubbliche, l'assessore provinciale già sul posto! Se, com'è accaduto in altri momenti (incendi e altre calamità), spesso l'assessore non si è visto, ora è corso sul posto un motivo ci deve pur essere! Pubblicità d'immagine o perchè il fulmine a colpito un bene della Curia? Di certo i fondi per la sistemazione li tiri fuori la Curia o il Vaticano da cui dipendono che continuano ad ammucchiare e a batter cassa ai Cristiani! Se potessero gli rivoltano anche le tasche! Dov'è finita la chiesa per i poveri?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

UNIVERSITA'

Cattani, imprenditore illuminato e professore ad honorem

di Katia Golini

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

4commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

7commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

2commenti

ITALIA/MONDO

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

SPORT

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel