11°

26°

Provincia-Emilia

Incendio di Rubiera, il convivente confessa l'omicidio della 41enne

3

(ANSA) - Alla fine ha confessato, dopo ore di interrogatori e dopo aver inanellato una serie di contraddizioni che non potevano restare in piedi. Ivan Forte, 26 anni, originario di Castrovillari (Cosenza), ha ammesso nella notte di aver ucciso la sua compagna, Tiziana Olivieri, 41 anni, dopo una violenta lite nella loro abitazione di via Fontana, in una palazzina fra la frazione di Fontana e Rubiera, nel Reggiano. E ha confessato di avere poi dato fuoco al letto di casa, simulando così la morte della donna in un incendio, per farla franca.

«Ha reso una confessione totale», ha detto ieri il sostituto procuratore Valentina Salvi, presente con i carabinieri all’ultimo decisivo interrogatorio. Il magistrato ha fermato l'uomo con l’accusa di omicidio volontario aggravato, spiegando che sono stati fondamentali per risolvere il giallo la prima relazione dei vigili del fuoco, gli accertamenti del Nucleo operativo dei Carabinieri e la «posizione del corpo» di Tiziana Olivieri.

Nella notte l’uomo, che aveva conosciuto la vittima in una chat, è stato portato nel carcere di Reggio, in attesa dell’udienza di convalida che si terrà lunedì o martedì, davanti al giudice per le indagini preliminari di Reggio Emilia. Il pm Salvi ha annunciato che chiederà la custodia cautelare in carcere. Domani (lunedì) sarà invece eseguita l’autopsia della vittima.

In meno di 24 ore si risolve così una vicenda apparsa subito dai contorni poco chiari. Forte, autotrasportatore che viveva da un paio d’anni con Tiziana Olivieri, aveva sostenuto di aver portato in salvo il figlio di 11 mesi, che ora è stato affidato ad alcuni parenti del padre, e di non essere riuscito a rientrare nell’appartamento per il fumo sprigionato dall’incendio. Ma né lui, né il bambino presentavano segni di intossicazione. Inoltre, il cadavere della donna non presentava segni di ustioni, mentre il letto era quasi completamente bruciato.

Del resto, anche la madre della vittima, nelle ore immediatamente successive all’incendio, si era detta stupita: «E' impossibile che lei sia morta e lui non si è fatto niente», era stata l’accusa della donna di fronte al cadavere della figlia Tiziana. «Ha avuto il tempo di portare in salvo il bambino, di mettersi in salvo lui, di fare tutto - aveva insistito - ma non di soccorrere lei. Lui l’ha lasciata dentro a morire».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mirko

    23 Aprile @ 09.36

    x monia.. mamma mia, a leggere il tuo commento c'è da aver paura veramente....

    Rispondi

  • MONIA

    22 Aprile @ 17.39

    PURTROPPO GLI UOMINI LE CORNA LE SOPPORTANO MAL VOLENTIERI PER LA LORO DIGNITA' NON LE ACCETTANO...NON LE PORTANO CON ELEGANZA COME UN PAPILLON SU UNO SMOKING....SI LITIGA QUASI SEMPRE NELLE COPPIE...ATTENTI ALLE CHAT....ESISTONO TANTI TIPI STRANI DEVIATI MOLTO PSICOLOGICAMENTE ..TANTI ANNI DI DIFFERENZA LUI 26 LEI 41.....!GLI UOMINI NON ACCETTANO SOPRATUTTO DEL SUD ,MA TUTTA L'ITALIA E' PIENA DI PSICOPATICI...NON GRADISCONO DI ESSERE SOSTITUITI DA QUALCHE ALTRO UOMO ...NON LO SOPPORTANO...PARLARE DI LASCIARSI POI PUO' SCATURIRE NEL LORO CERVELLO UN MECCANISMO STRANO...O LORO O DI NESSUN ALTRO...!SONO TROPPO GELOSI,CONTROLLANO TUTTO,MORBOSI,SESSUALMENTE NON ACCETTANO UN NO...!E TANTE ALTRE COSE...CHISSA' PERCHE' DI RECENTE SI SENTONO TROPPI CASI DI DONNE SCOMPARSE...UCCISE,PICCHIATE,ETC.DENUNCIATE SEMPRE DONNE...APPENA VEDETE UN MINIMO SINTOMO SCAPPATE!ESSERE GELOSI DI VOI NON VUOL DIRE CHE VI VUOLE BENE...,MA VUOLE AVERE IL CONTROLLO UNICO DELLA VOSTRA VITA!ERA OVVIO CHE NON ERA STATO UN INCENDIO LA CAUSA ERA TROPPO SCONTATO CHE LUI SI SALVAVA SENZA UN GRAFFIO E LEI UNICA MORTA!SOTTO PRESSIONE E' CROLLATO!TANTI UCCIDONO PERO' E NON CROLLANO SI TENGONO PER SEMPRE QUESTO PESO SULLA COSCIENZA! SE HANNO UN AMANTE POI GLI UOMINI SE NE VOGLIONO SBARAZZARE...PERCHE' E' UN INTRALCIO!ABBIATE PIU' SESTO SENSO DI COSA PUO' SCATURIRE IN UN DISCORSO DI UN CERTO TIPO MEGLIO EVITARE DI PARLARNE DI LASCIARSI..O DI UN ALTRA RELAZIONE ETC FARLO SOLO A COSE FATTE LONTANE E DA UNA CABINA.BUTTARE VIA I CELL PER NON ESSERE RINTRACCIATA ETC.DENUNCIATE LE VIOLENZE,PSICOLOGICHE E FISICHE SEMPRE! BYE .BYE .....

    Rispondi

  • GIALLOBLU'

    22 Aprile @ 17.26

    Ma xchè si deve sempre arrivare a queste " soluzioni" estreme? Forse quelo che dico è una cosa scontata, ma xchè continuare a stare insieme in uno sfondo di situazioni inaccettabili? Sì è vero che spesso è molto dura lasciarsi, ma quando il ramo si è spezzato,non c'è più niente da fare, ma non lo si vuole accettare, si continua lo stesso la relazione, con finali di questo genere, omicidi, stalking, ecc...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

anteprima gazzetta

Fabi "ridisegna" l'ospedale. Ecco come cambia Video

Focus sui confronti elettorali fra i dieci candidati. Dopo molti anni due nuovi sacerdoti ordinati insieme. Inchieste sulle scuole materne di Parma. Tubercolosi, un secondo caso?

2commenti

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

12commenti

lega pro

Paolo Grossi: "Lucchese, sorteggio benigno" Video

Il Parma verso la Lucchese, guidata in panchina l'ex laziale Lopez, che ha sostituito Galderisi

2commenti

VERSO IL VOTO

Legalità, Alfieri lancia la sfida del certificato 335

E' il documento nel quale sono trascritti gli eventuali carichi pendenti

1commento

VERSO IL VOTO

Amministrative, i sondaggi nazionali sul «caso Parma». In testa Pizzarotti

9commenti

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

1commento

ENERGIA

Enel smetterà di cercare nuovi clienti via telefono

Novità dal 1° giugno

3commenti

TRAVERSETOLO

I ragazzini fanno i vandali, il sindaco: "Pagheranno le famiglie"

1commento

tg parma

Tubercolosi: migliora il 17enne malato ma c'è un altro caso "sospetto" al Rondani Video

2commenti

POLITICA

Il senatore Pagliari: "Dal 5 giugno arriveranno nuovi 15 vigili del fuoco a Parma"

3commenti

PARMA

Scontro auto-moto in via Colorno: un ferito

PARMA

Spacciava eroina in via Spadolini: condannato a 4 anni

Aveva 5,5 chili di cannabis: patteggia 36enne

Salsomaggiore

Lo struggente addio a Monia Lusignani

ESTATE

Torna "Musica in castello": 36 eventi in tutta la provincia

Alimentare

Parmacotto rilancia il brand sui canali digitali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

Nato

Trump prima delle foto spinge via il presidente del Montenegro Video

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

1commento

CICLISMO

Giro: a Van Garderen il tappone dolomitico

MOTORI

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima

novita'

Mazda CX-5, il Suv compatto che sfida i marchi premium