-2°

Provincia-Emilia

Incendio di Rubiera, il convivente confessa l'omicidio della 41enne

3

(ANSA) - Alla fine ha confessato, dopo ore di interrogatori e dopo aver inanellato una serie di contraddizioni che non potevano restare in piedi. Ivan Forte, 26 anni, originario di Castrovillari (Cosenza), ha ammesso nella notte di aver ucciso la sua compagna, Tiziana Olivieri, 41 anni, dopo una violenta lite nella loro abitazione di via Fontana, in una palazzina fra la frazione di Fontana e Rubiera, nel Reggiano. E ha confessato di avere poi dato fuoco al letto di casa, simulando così la morte della donna in un incendio, per farla franca.

«Ha reso una confessione totale», ha detto ieri il sostituto procuratore Valentina Salvi, presente con i carabinieri all’ultimo decisivo interrogatorio. Il magistrato ha fermato l'uomo con l’accusa di omicidio volontario aggravato, spiegando che sono stati fondamentali per risolvere il giallo la prima relazione dei vigili del fuoco, gli accertamenti del Nucleo operativo dei Carabinieri e la «posizione del corpo» di Tiziana Olivieri.

Nella notte l’uomo, che aveva conosciuto la vittima in una chat, è stato portato nel carcere di Reggio, in attesa dell’udienza di convalida che si terrà lunedì o martedì, davanti al giudice per le indagini preliminari di Reggio Emilia. Il pm Salvi ha annunciato che chiederà la custodia cautelare in carcere. Domani (lunedì) sarà invece eseguita l’autopsia della vittima.

In meno di 24 ore si risolve così una vicenda apparsa subito dai contorni poco chiari. Forte, autotrasportatore che viveva da un paio d’anni con Tiziana Olivieri, aveva sostenuto di aver portato in salvo il figlio di 11 mesi, che ora è stato affidato ad alcuni parenti del padre, e di non essere riuscito a rientrare nell’appartamento per il fumo sprigionato dall’incendio. Ma né lui, né il bambino presentavano segni di intossicazione. Inoltre, il cadavere della donna non presentava segni di ustioni, mentre il letto era quasi completamente bruciato.

Del resto, anche la madre della vittima, nelle ore immediatamente successive all’incendio, si era detta stupita: «E' impossibile che lei sia morta e lui non si è fatto niente», era stata l’accusa della donna di fronte al cadavere della figlia Tiziana. «Ha avuto il tempo di portare in salvo il bambino, di mettersi in salvo lui, di fare tutto - aveva insistito - ma non di soccorrere lei. Lui l’ha lasciata dentro a morire».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mirko

    23 Aprile @ 09.36

    x monia.. mamma mia, a leggere il tuo commento c'è da aver paura veramente....

    Rispondi

  • MONIA

    22 Aprile @ 17.39

    PURTROPPO GLI UOMINI LE CORNA LE SOPPORTANO MAL VOLENTIERI PER LA LORO DIGNITA' NON LE ACCETTANO...NON LE PORTANO CON ELEGANZA COME UN PAPILLON SU UNO SMOKING....SI LITIGA QUASI SEMPRE NELLE COPPIE...ATTENTI ALLE CHAT....ESISTONO TANTI TIPI STRANI DEVIATI MOLTO PSICOLOGICAMENTE ..TANTI ANNI DI DIFFERENZA LUI 26 LEI 41.....!GLI UOMINI NON ACCETTANO SOPRATUTTO DEL SUD ,MA TUTTA L'ITALIA E' PIENA DI PSICOPATICI...NON GRADISCONO DI ESSERE SOSTITUITI DA QUALCHE ALTRO UOMO ...NON LO SOPPORTANO...PARLARE DI LASCIARSI POI PUO' SCATURIRE NEL LORO CERVELLO UN MECCANISMO STRANO...O LORO O DI NESSUN ALTRO...!SONO TROPPO GELOSI,CONTROLLANO TUTTO,MORBOSI,SESSUALMENTE NON ACCETTANO UN NO...!E TANTE ALTRE COSE...CHISSA' PERCHE' DI RECENTE SI SENTONO TROPPI CASI DI DONNE SCOMPARSE...UCCISE,PICCHIATE,ETC.DENUNCIATE SEMPRE DONNE...APPENA VEDETE UN MINIMO SINTOMO SCAPPATE!ESSERE GELOSI DI VOI NON VUOL DIRE CHE VI VUOLE BENE...,MA VUOLE AVERE IL CONTROLLO UNICO DELLA VOSTRA VITA!ERA OVVIO CHE NON ERA STATO UN INCENDIO LA CAUSA ERA TROPPO SCONTATO CHE LUI SI SALVAVA SENZA UN GRAFFIO E LEI UNICA MORTA!SOTTO PRESSIONE E' CROLLATO!TANTI UCCIDONO PERO' E NON CROLLANO SI TENGONO PER SEMPRE QUESTO PESO SULLA COSCIENZA! SE HANNO UN AMANTE POI GLI UOMINI SE NE VOGLIONO SBARAZZARE...PERCHE' E' UN INTRALCIO!ABBIATE PIU' SESTO SENSO DI COSA PUO' SCATURIRE IN UN DISCORSO DI UN CERTO TIPO MEGLIO EVITARE DI PARLARNE DI LASCIARSI..O DI UN ALTRA RELAZIONE ETC FARLO SOLO A COSE FATTE LONTANE E DA UNA CABINA.BUTTARE VIA I CELL PER NON ESSERE RINTRACCIATA ETC.DENUNCIATE LE VIOLENZE,PSICOLOGICHE E FISICHE SEMPRE! BYE .BYE .....

    Rispondi

  • GIALLOBLU'

    22 Aprile @ 17.26

    Ma xchè si deve sempre arrivare a queste " soluzioni" estreme? Forse quelo che dico è una cosa scontata, ma xchè continuare a stare insieme in uno sfondo di situazioni inaccettabili? Sì è vero che spesso è molto dura lasciarsi, ma quando il ramo si è spezzato,non c'è più niente da fare, ma non lo si vuole accettare, si continua lo stesso la relazione, con finali di questo genere, omicidi, stalking, ecc...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

1commento

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

6commenti

WEEKEND

Bancarelle, spongate, cioccolato: gli appuntamenti a Parma e provincia

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Traffico

Pericolo nebbia questa mattina nel Parmense Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

Gazzareporter

Un sabato gelido con la nebbia

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

9commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

7commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

Terremoto

Appennino: scossa magnitudo 2.8 nel Bolognese

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

3commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti