12°

Provincia-Emilia

Langhirano: Pier Luigi Gualerzi grande maestro prosciuttaio

Langhirano: Pier Luigi Gualerzi grande maestro prosciuttaio
Ricevi gratis le news
0

Giulia Coruzzi

Quando si chiede ad amici, conoscenti e compaesani com'era e chi era Pier Luigi Gualerzi, scomparso ieri prematuramente in seguito a una malattia all’età di 64 anni, si ricevono risposte che lasciano comprendere quanto fosse amato e stimato da tutti quest’uomo, riconosciuto tra i più grandi maestri prosciuttai di sempre. Il nonno iniziò a lavorare le cosce di suino ancor prima che Pier Luigi nascesse. Passò poi il testimone al successore Tonino che infine lo lasciò a lui e ai suoi due figli Romeo e Pier Antonio che avranno ora il compito di continuare a far vivere l’azienda in accordo con la filosofia della famiglia. Le quattro generazioni che si sono trasmesse sapere ed esperienza, hanno venduto i propri prodotti tanto all’estero quanto ai più grandi supermercati italiani, assicurando ai prosciutti Gualerzi un nome che significa qualità, genuinità e garanzia di superiorità. «Pier Luigi trasformò un’azienda famigliare in vera e propria industria – spiegano alcuni dipendenti storici della sede di Pilastro - Aveva un sesto senso per gli affari, ma soprattutto l’approccio giusto al lavoro: un mix di amore per la terra e per le tradizioni sapientemente unito alla curiosità per la tecnologia e per l’avanguardia nelle strumentazioni». Ma la sua ricetta vincente è stata un’altra: vivere l’azienda come una famiglia, prendersi a cuore le problematiche dei dipendenti, l’affetto per i collaboratori. «Ha sempre trattato tutti con rispetto – aggiungono i suoi fidati dipendenti - Era un esempio per tutti di apertura, generosità, saggezza. Era un cervello acuto, un grande maestro, una mente curiosa e appassionata, era un uomo sempre proiettato in avanti. Si è fatto voler bene, per il suo essere schietto e vero. Era una persona che non amava le apparenze. Con lui c'erano la lode e il rimprovero, ma sempre espressi in maniera costruttiva ed elegante». Persona sensibile, Pier Luigi Gualerzi manifestò sempre la sua vicinanza alle associazioni di volontariato, sia a quelle locali sia a quelle che si dedicavano alla ricerca e alla lotta contro le malattie gravi. «Tutti a Pilastro lo conoscevano, ma il suo nome e il suo carattere erano arrivati lontano – spiega un amico - Originario di Vigatto, mantenne sempre le sue radici ancorate alla terra, anche se a volte gli piaceva volare in alto». Anche in senso letterale, tanto che ogni anno in occasione di Cibus amava organizzare trasporti molto speciali per i suoi clienti dal salumificio all’ente fiera. Li ospitava nello stabilimento per una visita e qualche assaggio e poi li accompagnava in elicottero a Baganzola. Prima di andarsene si è raccomandato di non far mancare nulla a nessuno nemmeno in questa imminente nuova edizione. Amante dello sport si offrì come sponsor mettendo la sua azienda sulle maglie del rugby, del ciclismo, ma anche delle realtà amatoriali locali. «Lavorava dalle 7 del mattino alle 9 di sera, sabato e domenica compresi – concludono, con un velo di tristezza,  in azienda - Era sempre qui, ma trovava ogni tanto un po' di tempo per pescare e curare le sue auto d’epoca». La passione per i veicoli storici lo aveva portato anche a ospitare ristori all’interno dei suoi locali durante manifestazioni e raduni automobilistici. Sognava una pensione di meritato riposo che purtroppo non si gusterà. «Ci mancherà, ma lo sentiremo vicino applicando i suoi insegnamenti e i suoi consigli» promette chi gli voleva bene. Amici e famigliari daranno il loro ultimo saluto a Pier Luigi Gualerzi oggi alle 14.30 con partenza dalla Casa di cura Città di Parma. La Santa messa si svolgerà alle 15 nella chiesa di Arola e da qui il corteo funebre si sposterà verso il cimitero di Vigatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gf vip, eliminata Cecilia, la piccola Belen. Grave lutto per Ignazio Moser

televisione

Gf vip, eliminata Cecilia. Lutto per Ignazio. L'ultimo bacio tra i due Video

1commento

Tutta mia la città! Tieni sempre aggiornata la tua parmigianità

GAZZAFUN

Tutta mia la città! Tieni sempre aggiornata la tua parmigianità

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

FESTE

Musica e balli anni '50 a Sorbolo Levante: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli autovelox dal 20 al 24 novembre

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

Lealtrenotizie

La figlia del pm Ciaccio Montalto, ucciso da Cosa nostra: «Riina non è l'unico colpevole, mio padre è stato lasciato solo»

INTERVISTA

La figlia del pm Ciaccio Montalto, ucciso da Cosa nostra: «Riina non è l'unico colpevole, mio padre è stato lasciato solo»

Pericolo

Piste ciclabili coperte di foglie: insidia per le bici

Lutto

L'imprenditore Savini stroncato da un malore

Rugby

In meta nel nome di Banchini

Sissa

Usciti per un rosario: i ladri rubano auto, gioielli e anche i tortelli

Lutto

Venturini, l'imprenditore dal cuore grande

Salsomaggiore

Auto medica fuori strada, infermiera all'ospedale

Felino

La maggioranza scricchiola dopo l'uscita di due consigliere

polizia

I ladri entrano dal balcone, raffica di furti in città: otto in tre ore. Ecco l'elenco

10commenti

La storia

Ragazza mette in fuga a schiaffi i suoi aggressori

34commenti

mafia

Riina arriverà a Corleone in nottata: subito dopo la tumulazione. E c'è chi gli rende omaggio

1commento

Anteprima

Riina, intervista alla figlia di Ciaccio Montalto: "34 anni di di dolore" Video

Tg Parma

Colpo in una carpenteria, bottino 40 mila euro

2commenti

Tg Parma

Centri vaccini in provincia, la Regione: "Riapriranno" Video

Appennino

Piccola scossa di terremoto a Terenzo: 2.0

Tg Parma

La regista Archibugi presenta all'Astra "Gli sdraiati" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd, la partita non è nelle regioni rosse

di Luca Tentoni

LETTERE AL DIRETTORE

Il primo posto è di Mattia

1commento

ITALIA/MONDO

Molestie

Travolto anche Lasseter, il direttore creativo della Pixar

usa

Trump, come tradizione, grazia due tacchini per Thanksgiving Foto

SPORT

CHAMPIONS

Il Napoli travolge lo Shakhtar e spera ancora

L'ACCUSA

"Tavecchio mi molestò'". Lui: "Ho dato mandato ai legali"

SOCIETA'

archeologia

Piramide di Cheope, trovata una camera segreta, potrebbe custodire il trono

video

Spettacolare inseguimento in moto della polizia Video

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery