16°

Provincia-Emilia

Mafia: il Tar di Parma respinge il ricorso di due ditte interdette

4

Il Tar di Parma ha respinto il ricorso presentato da due aziende edili, la Tre Emme Costruzioni di Roccabianca e il Consorzio edile M2 di Soragna, che negli scorsi mesi erano state raggiunte da una "interdittiva antimafia" adottata dalla Prefettura della città ducale. In seguito all’interdittiva le due imprese erano state escluse dagli appalti pubblici loro assegnati e, in special modo, dai lavori per la costruzione della tangenziale di Novellara, paese del reggiano, per i quali figuravano subappaltanti della ditta Bacchi Spa.
Per il Tar di Parma la titolarità delle due imprese è riconducibile alla famiglia Mattace di Cutro, che avrebbe rapporti stretti con il clan 'ndranghetista Grande Aracri. Per i giudici amministrativi di Parma, il provvedimento interdittivo della Prefettura ha ragione di esistere in quanto i rapporti tra i titolari delle due imprese e la malavita è concreto e attuale. Nelle 42 pagine con le quali la Prefettura parmigiana ricostruiva le relazioni tra la malavita e i titolari delle due imprese edili si parla di malavitosi «con precedenti di polizia di ogni genere (segnatamente, di associazione a delinquere di stampo mafioso, estorsione, usura, riciclaggio ecc.)».
Il Tar, nel respingere il ricorso, ha anche annotato che «l'impianto difensivo delle ricorrenti sia costruito, viceversa, proprio nel senso della minuziosa e capillare confutazione di ogni singola circostanza contenuta nell’atto prefettizio senza che, tuttavia, sia stata spesa alcuna argomentazione idonea a smentire nel complesso il grave quadro indiziario risultante dall’informativa da cui emerge come tanto la Tre Emme Costruzioni Srl quanto il Consorzio M2, entrambi riconducibili, in termini proprietari e decisionali, alla famiglia Mattace oriunda del crotonese, si siano radicati negli anni sul territorio emiliano, inserendosi nel settore degli appalti pubblici e intrattenendo rapporti commerciali e di affari con imprese gestite prevalentemente da calabresi e siciliani colpiti da precedenti penali e contigui, se non diretti esponenti, della malavita organizzata».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • THEPUNISHER

    10 Maggio @ 15.31

    3M, M2.... a me ne basterebbe una........M.....andateli in galera o comunque a casa loro.

    Rispondi

  • andrea

    10 Maggio @ 14.04

    Una buona notizia, cui spero seguano numerose altre. Togliamo ossigeno a questi pescecani immondi!

    Rispondi

  • Silvano Attolini

    10 Maggio @ 14.00

    Elogio e sostegno al Prefetto e alla "squadra" che lo supporta; la lotta senza quartiere alla criminalità organizzata di stampo mafioso, anche nelle forme di metastasi cancerose, come nel caso di specie, va encomiata. Il livello di attenzione non è mai troppo alto, purtroppo.

    Rispondi

  • robby

    10 Maggio @ 13.39

    ma dai.....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Duathlon Kids: festa al Campus con 500 bambini e ragazzi

Sport

Duathlon Kids: festa al Campus con 500 bambini e ragazzi Foto

Medesano: al Bar sport come in Cina

pgn

Medesano: al Bar sport come in Cina Foto

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

ponte romano

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

1commento

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

2commenti

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

2commenti

tg parma

Sequestrati 55 chili di cibo senza etichettatura in un ristorante giapponese Video

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

12commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

4commenti

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Bologna

Prostituta uccisa a colpi di pistola: confessa un 55enne di Parma

Francesco Serra si era invaghito della 30enne romena Ana Maria Stativa, trovata senza vita a casa sua

tg parma

Giuseppe Buttarelli ce l'ha fatta: da Colorno a Fontanellato contro la Sla Video

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno fino a venerdì

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

24commenti

Comune

Taglio alla Cosap del 10%

1commento

Noceto

«Al Pioppo», quel luogo dell'anima

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

1commento

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

frosinone

Difende la fidanzata, massacrato di botte: muore 20enne 

3commenti

SOCIAL NETWORK

La famiglia posta un video su Youtube: arrestato latitante

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Qualcuno ha visto Kira?

Gazzareporter

Campana del vetro con... piumino invernale Foto

SPORT

MOTOGP

Il mondiale si apre all'insegna di Vinales. Dovi e Rossi sul podio

formula 1

Per il trionfo di Vettel in Australia 10 milioni davanti a Rai1

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017