Provincia-Emilia

Quei ragazzi che non vogliono dimenticare

Quei ragazzi che non vogliono dimenticare
Ricevi gratis le news
0

«Ci sono cose che neanche il tempo può cancellare...» questo il messaggio che il gruppo di ragazzi medesanesi, guidati dal parroco di Felegara don Enzo Salati, ha lasciato su una lapide depositata nei giorni scorsi all’interno della «Sala della memoria» del campo di concentramento di Dachau, in Germania.
Un viaggio emozionante, per ricordare e conoscere uno dei capitoli più crudi e violenti della storia dell’umanità, per vedere e toccare da vicino luoghi e memorie che, uscendo dalle pagine dei libri di scuola, in questi posti acquistano una dimensione reale che non può non far riflettere. Soddisfatto don Enzo che sull’iniziativa ha spiegato: «Ho voluto fare questo viaggio con i ragazzi perché è importante per loro conoscere queste vicende che, oltre ad essere per molti argomento d’esame, nascondono molti insegnamenti di vita. In oltre è stata un’occasione per incontrare ragazzi da tutto il comune».
Infatti, oltre ai ragazzi dell’oratorio di Felegara, guidati dall’educatrice Mariangela Colombini, molti sono stati i partecipanti provenienti da tuto il comune per un totale di 95 medesanesi tra accompagnatori e ragazzi di medie e superiori. A contribuire alla grande partecipazione sono stati anche l’impegno della parrocchia di Felegara e di molte associazioni del paese, la comunità ha infatti contribuito alle spese per permettere ai ragazzi di partecipare al viaggio con un importo di soli 100 euro a testa per viaggio e alloggio.
Tra i partecipanti, nei due pullman partiti da Felegara, anche il sindaco Roberto Bianchi, che ha avuto il compito di depositare la lapide con l’incisione. Oltre al campo di Dachau, la città di Monaco di Baviera è stata la seconda tappa del viaggio in Germania. Nella capitale bavarese i ragazzi hanno potuto conoscere un altro capitolo della storia con la visita al villaggio olimpico, dove in occasione delle Olimpiadi di Monaco 72, un commando di terroristi palestinesi dell’organizzazione «Settembre Nero» prese in ostaggio i membri della squadra olimpica israeliana, uccidendone alcuni. Vicenda che finì in tragedia con il fallimento del tentativo di liberazione e la morte di ostaggi e sequestratori. Tra le prossime attività organizzate da don Enzo è confermata la gita a Canazei di luglio, mentre continuano i pranzi con i giovani nella parrocchia felegarese. Dal suo arrivo, don Salati, accoglie, ogni martedì, i ragazzi di medie e superiori, per pranzare insieme dopo l’orario di scuola.
Inoltre da questo mercoledì sono iniziati i pranzi anche insieme ai bimbi delle elementari, ogni mercoledì, anche per loro, dopo le lezioni, l’oratorio di Felegara sarà il luogo per passare qualche ora insieme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti