11°

Provincia-Emilia

Quei ragazzi che non vogliono dimenticare

Quei ragazzi che non vogliono dimenticare
Ricevi gratis le news
0

«Ci sono cose che neanche il tempo può cancellare...» questo il messaggio che il gruppo di ragazzi medesanesi, guidati dal parroco di Felegara don Enzo Salati, ha lasciato su una lapide depositata nei giorni scorsi all’interno della «Sala della memoria» del campo di concentramento di Dachau, in Germania.
Un viaggio emozionante, per ricordare e conoscere uno dei capitoli più crudi e violenti della storia dell’umanità, per vedere e toccare da vicino luoghi e memorie che, uscendo dalle pagine dei libri di scuola, in questi posti acquistano una dimensione reale che non può non far riflettere. Soddisfatto don Enzo che sull’iniziativa ha spiegato: «Ho voluto fare questo viaggio con i ragazzi perché è importante per loro conoscere queste vicende che, oltre ad essere per molti argomento d’esame, nascondono molti insegnamenti di vita. In oltre è stata un’occasione per incontrare ragazzi da tutto il comune».
Infatti, oltre ai ragazzi dell’oratorio di Felegara, guidati dall’educatrice Mariangela Colombini, molti sono stati i partecipanti provenienti da tuto il comune per un totale di 95 medesanesi tra accompagnatori e ragazzi di medie e superiori. A contribuire alla grande partecipazione sono stati anche l’impegno della parrocchia di Felegara e di molte associazioni del paese, la comunità ha infatti contribuito alle spese per permettere ai ragazzi di partecipare al viaggio con un importo di soli 100 euro a testa per viaggio e alloggio.
Tra i partecipanti, nei due pullman partiti da Felegara, anche il sindaco Roberto Bianchi, che ha avuto il compito di depositare la lapide con l’incisione. Oltre al campo di Dachau, la città di Monaco di Baviera è stata la seconda tappa del viaggio in Germania. Nella capitale bavarese i ragazzi hanno potuto conoscere un altro capitolo della storia con la visita al villaggio olimpico, dove in occasione delle Olimpiadi di Monaco 72, un commando di terroristi palestinesi dell’organizzazione «Settembre Nero» prese in ostaggio i membri della squadra olimpica israeliana, uccidendone alcuni. Vicenda che finì in tragedia con il fallimento del tentativo di liberazione e la morte di ostaggi e sequestratori. Tra le prossime attività organizzate da don Enzo è confermata la gita a Canazei di luglio, mentre continuano i pranzi con i giovani nella parrocchia felegarese. Dal suo arrivo, don Salati, accoglie, ogni martedì, i ragazzi di medie e superiori, per pranzare insieme dopo l’orario di scuola.
Inoltre da questo mercoledì sono iniziati i pranzi anche insieme ai bimbi delle elementari, ogni mercoledì, anche per loro, dopo le lezioni, l’oratorio di Felegara sarà il luogo per passare qualche ora insieme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un talento parmigiano in finale al Tour Music Fest: The European Music Contest

Palcoscenico

Un talento parmigiano in finale al "Tour Music Fest"

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

 Mangiamusica, gran finale  con le Sorelle Marinetti

Fidenza

Mangiamusica, gran finale con le Sorelle Marinetti Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

L'ESPERTO

Straser: «Ecco perché si è risvegliata la linea sismica del Taro»

TERREMOTO

A Fornovo tra la gente: «Mi tremavano le gambe»

Vicino al Regio

Ubriaco cerca di rapinare tre ragazzi

TUTTAPARMA

La storia dei carabinieri a Parma

QUARTIERI

Sport e solidarietà , i 50 anni del circolo «Frontiera '70»

Tornolo

Lisa, nonna coraggiosa. Ha detto addio a 101 anni

FIDENZA

Tangenziale Sud, oggi via a nuovi lavori

TERREMOTO

Sciame sismico in Appennino, 17 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non segnalati danni

5commenti

ULTIM'ORA

Uno dei terremoti più profondi in Emilia Romagna

La scossa più forte su un basamento roccioso

2commenti

Le reazioni

La sindaca di Fornovo: "Tanta paura, ma niente danni"

Il sindaco Pizzarotti "La scossa è stata sentita a Parma, ma non è di particolare rilievo"

Gattatico

«Mi hanno derubato». Ma è una truffa

VIA MILANO

Bocconi avvelenati nel parco dei Vetrai, animali a rischio

La polizia municipale ha circoscritto l'area e sta effettuando rilievi

2commenti

Incidente

Scontro su strada Pilastro, un ferito

2commenti

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

15commenti

FUNERALE

La lettera della mamma di Mattia

IN PENSIONE

Roncoroni, chirurgo a tutto campo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

4commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

Ris di Parma

Scomparse due mogli di un allevatore: trovate ossa nella stalla

3commenti

Il caso

Cerca la madre naturale. Lei la gela: "Sei il simbolo della violenza subita"

2commenti

SPORT

SERIE A

Crolla la Juve, l'Inter batte l'Atalanta ed è seconda

SERIE B

Pari fra Salernitana e Cremonese: Parma sempre in testa

SOCIETA'

GENOVA

Uomo aggredito da un cinghiale nei boschi del genovese

LA PEPPA

Pollo e peperoni ripieni

1commento

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto