22°

Provincia-Emilia

Milano: le nuove BR restano in carcere. C'è anche Ghirardi

Milano: le nuove BR restano in carcere. C'è anche Ghirardi
Ricevi gratis le news
0

I sette imputati detenuti nell’ambito del processo milanese alle cosiddette Nuove Br devono restare in carcere. Lo hanno deciso i giudici della seconda corte d’assise d’appello di Milano che hanno respinto le istanze di scarcerazione delle difese, le quali hanno invocato la decadenza dei termini di custodia cautelare perchè, a loro dire, «la detenzione non ha più senso» dato che la Cassazione ha annullato nelle scorse settimane le condanne.

Restano in carcere dunque sette dei 12 imputati. Si tratta di Claudio Latino e Davide Bortolato, condannati a 14 anni e 7 mesi in appello, Vincenzo Sisi (13 anni e 5 mesi), Alfredo Davanzo (11 anni e 4 mesi), Bruno Ghirardi (10 anni e 10 mesi), Massimilano Toschi (10 anni e 8 mesi) e Massimilano Gaeta (8 anni).   Vennero arrestati nel 2007 in seguito all’operazione 'Tramontò coordinata dal procuratore aggiunto Ilda Boccassini, che 'smantellò» l’organizzazione che, secondo l’accusa, si sarebbe rifatta alla cosiddetta 'seconda posizionè delle Br e che stava preparando attentati.
Le difese, e in particolare l’avvocato Giuseppe Pelazza, avevano sostenuto che gli imputati dovevano essere scarcerati perchè con l’annullamento delle condanne da parte della Cassazione dello scorso febbraio «la sentenza di grado d’appello non esiste più e men che meno le motivazioni giuridiche della detenzione», che per gli avvocati, tra l'altro, «ha così superato i 3 anni di custodia massima prevista, arrivando a 5 anni».

I termini di custodia cautelare scadranno per alcuni degli imputati a partire dal 13 giugno, ma per quella data sarà con tutta probabilità già arrivata la sentenza della seconda Corte d’Assise d’appello (presidente Anna Conforti, giudice a latere Fabio Tucci). «Non deve essere però un problema della Corte quello di accelerare il processo per evitare la decorrenza», hanno fatto presente le difese. E l’avvocato Sandro Clementi ai cronisti ha spiegato che «per la Cassazione i precedenti giudici d’appello non sono riusciti a motivare il perchè della ipotizzata violenza terroristica».
Ora i giudici dell’appello bis stanno leggendo la relazione e sono state fissate già due udienze per giovedì prossimo, quando la parola dovrebbe passare al sostituto pg Laura Barbaini per la requisitoria, e per il 22 maggio. Parti civili nel processo la Presidenza del Consiglio e Pietro Ichino, che, secondo le indagini, sarebbe stato nel mirino dei presunti terroristi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

BORGOTARO

Venturi: «Punto nascita, chiusura inevitabile»

1commento

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

E' da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al nostro sondaggio

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

Tra viale Vittoria e via Gulli

1commento

monchio

Cade da una balza rocciosa: grave un cercatore di funghi 88enne

E' al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

CATALOGNA

200mila manifestanti in piazza a Barcellona

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

SPORT

CHAMPIONS

Napoli battuto a Manchester: recrimina per un rigore sbagliato

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»