-2°

10°

Provincia-Emilia

"L'instabilità dell'Appennino è in evoluzione"

2

«Si tratta di una sequenza sismica importante e, dopo il forte terremoto della notte scorsa che ha colpito il Ferrarese poco dopo le 4, non si escludono altri eventi importanti, come la scossa di magnitudo 5.1 di ieri pomeriggio alle 15.18 che ha seguito le numerose repliche registrate nel corso della giornata di ieri», il commento è di Valentino Straser, ricercatore associato del International earthquake and volcano prediction center di Orlando in Florida. Del centro di ricerca internazionale, diretto da Dong Choi per la parte scientifica e da John Casey, presidente dello Space and science research corporation (Ssrc), fa parte oltre al parmigiano Straser, anche Giovanni Gregori, scienziato del Cnr. L’Ievpc, fondato una quarantina di giorni fa, è un Centro che si pone l’obiettivo di studiare e, se possibile, anticipare eventi geologici particolarmente distruttivi, attraverso innovativi sistemi di ricerca e la sperimentazione di metodologie di lavoro messe a punto negli anni dal gruppo di ricercatori che riunisce studiosi della comunità scientifica internazionale, con specifiche competenze, provenienti da diversi Paesi: Australia, Cina, Giappone, India, Italia e Usa.
La diffusa instabilità geologica dell’Appennino, ancora in evoluzione, e della Pianura Padana si era manifestata sabato con ben 7 terremoti registrati nel Parmense di magnitudo inferiore a 2 della scala Richter, dalla rete Regional sismic network of Northwestern Italy dal dipartimento di Geofisica di Genova. Nella zona della pianura emiliana e nel ferrarese, invece, la lunga sequenza sismica, registrata dagli strumenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia è iniziata all' 1.13 con un primo forte sisma di magnitudo 4.1, seguito da uno successivo di magnitudo 2.2 e poi la scossa principale alle 4.03, rilevata anche dagli strumenti dell’Usgs, il servizio geologico degli Stati Uniti. La terra è poi continuata a tremare con altri due sismi di magnitudo 4.3 avvenuti  8 minuti dopo la scossa principale. I terremoti dello sciame hanno avuto epicentri superficiali, con una profondità che si è concentrata entro i 10 chilometri di profondità, nelle strutture sepolte dell’Appennino, lungo la dorsale ferrarese che decorre parallela rispetto al margine appenninico e che si affaccia sulla pianura emiliana.
Geologicamente, la struttura delle «pieghe ferraresi» è nota e ben studiata da anni, e rappresenta l’elemento strutturale più esterno del prisma dell’Appennino sepolto sotto la Pianura Padana. Lungo il fronte di accavallamento, gli stress tettonici sono particolarmente intensi e possono dar luogo, come nel drammatico caso della pianura emiliana, a sismi, normalmente non così violenti come quello di ieri.
La zona colpita dallo sciame sismico, situata al confine tra le province di Modena, Ferrara, Rovigo e Mantova, era già stata interessata nel XVI secolo, più precisamente il 17 novembre 1570 (con una magnitudo stimata a 5.5), come è riportato dal catalogo parametrico dei terremoti italiani.
Il sisma ebbe importanti ripercussioni sociali, seguito da un lungo sciame sismico. Più recentemente, invece, la zona del ferrarese fu colpita il 6 dicembre 1986 a Bondeno, da un terremoto di forte intensità, paragonabile a quello avvenuto lo scorso gennaio nell’Appennino parmense.
Dopo il repentino risveglio della sismicità, lo sciame in atto è probabilmente destinato a non esaurirsi in un breve tempo e, ancora nei prossimi giorni, non si possono escludere altri eventi potenzialmente distruttivi e pericolosi per l’uomo.
Nel tardo pomeriggio di ieri, intanto, alle 19.37, il servizio geologico degli Stati Uniti, ha registrato e messo in rete un nuovo sisma di magnitudo 4.7 della scala Richter.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • roberto

    23 Maggio @ 13.31

    Grande Straser!!! Uomo di scienza, cultura ... e di giornalismo!!! Tienici aggiornati! Roberto da Medesano

    Rispondi

  • andrena

    22 Maggio @ 20.56

    Bene, speriamo di rimanerci secchi subito , cosi' risolviamo i nostri problemi!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Bello Figo Roma non ti vuole", ancora minacce al rapper

rapper

"Bello Figo Roma non ti vuole", ancora minacce al rapper

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi

documentari

Oscar: il parmigiano Rosi agguanta la nomination con "Fuocammare"

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Sessanta cellulari in casa per contattare fornitori e clienti: arrestato spacciatore

carabineri

Sessanta cellulari per contattare fornitori e clienti: arrestato spacciatore

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

2commenti

radio parma

Pizzarotti: "Piazza della Pace, serve presidio fisso: ma non di militari" Video

17commenti

lega pro

Guccini arbitrerà il big match Venezia-Parma

Domenica ore 14.30 (Diretta su Tv Parma)

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

sorbolo

Tenta la truffa dello specchietto, ma la vittima lo beffa

1commento

incidente

San Polo di Torrile e Baganzola, due auto fuori strada: due feriti

privacy

L'Università di Parma tutela gli studenti che cambiano sesso: saranno "alias"

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

4commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

1commento

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

gran bretagna

Brexit, la Corte dà torto al governo May: "Voti il Parlamento"

ricerche in corso

Rigopiano, recuperati i corpi di due donne e tre uomini: le vittime salgono a 14

SOCIETA'

video

La videocandidatura del "Pizza" è social-ironica

scuola

Ecco "Nubi", la app con la dieta bilanciata per i bimbi delle scuole Video

SPORT

tg parma

L'allenatore del Venezia Inzaghi: "Parma temibile"

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto