-5°

Provincia-Emilia

Terremoto: decine di assestamenti. All'una scossa di magnitudo 3.5 Il procuratore di Modena: "Molti indagati per i morti nei capannoni"

Terremoto: decine di assestamenti. All'una scossa di magnitudo 3.5 Il procuratore di Modena: "Molti indagati per i morti nei capannoni"
21

(ANSA) - Dalle 2 della scorsa notte sono già state 58 le scosse di assestamento registrate in Emilia, di cui tre con magnitudo superiore a 3. A fare il punto dalla sala operativa dell’Ingv è la sismologa Concetta Sasso. "La scossa più forte delle ultime ore si è registrata alle 14,22 con magnitudo 3.6 e profondità 6,7 chilometri - precisa l'esperta - questa come gli altri due sismi più forti registrati oggi riguarda la zona che si è attivata il 29 maggio".
L'andamento di oggi non presenta elementi diversi da quanto atteso dagli esperti: "Scosse come queste sono normali dopo terremoti come quelli emiliani - sottolinea Concetta Sasso - ma sono possibili anche sismi superiori a 4, e non si può escludere che ci siano scosse forti come quelle originarie".
I ricercatori sono ancora al lavoro per interpretare i dati sui diversi terremoti e capire meglio il sistema che li ha originati: "L'ipotesi prevalente, che stiamo cercando di valutare nel dettaglio, è che si siano attivati due frammenti di una stessa struttura in tempi diversi - spiega la sismologa - è un fenomeno che abbiamo registrato anche in altre situazioni precedenti".

"MOLTI INDAGATI PER I CROLLI DEI CAPANNONI". Il procuratore di Modena Zincani ha reso noto che «saranno molti gli indagati per i morti nei crolli dei capannoni» durante il terremoto, precisando che gli avvisi di garanzia saranno atti dovuti per consentire a «tutte le persone eventualmente coinvolte negli accertamenti, di partecipare, come loro diritto, all’indagine». 
Zincani ha precisato che è stata consentita la sepoltura per 13 delle 17 vittime, in quanto è stato accertato che il loro decesso è avvenuto in incidenti senza responsabilità di terzi.

GLI INQUIRENTI VALUTANO UNA SUPER-PERIZIA UNICA SUI CAPANNONI FRA MODENA E FERRARA. Un super-perizia unica per le procure di Ferrara e Modena impegnate per le inchieste sui crolli dei capannoni per i terremoti del 20 e 29 maggio in cui sono rimasti uccisi operai al lavoro; la superperizia sarà coordinata e gestita dalla Procura generale di Bologna: è l'ipotesi che gli inquirenti al lavoro stanno studiando e valutando, per indagare in sinergia. È necessario, infatti, che la perizia cui si dovranno sottoporre i capannoni crollati sia la più qualificata possibile per accertare la verità dei cedimenti.

Si tratta di una novità giudiziaria, percorribile, che permetterà di accelerare i tempi ed evitare di far eseguire due perizie distinte, con la procura generale arbitro della unica perizia mentre le due distinte procure lavoreranno sui fascicoli aperti per i diversi crolli registrati.

A Ferrara, i fascicoli aperti sono quelli dei pm Nicola Proto e Ciro Alberto Savino, che vedono al momento 8 indagati per il crollo all’Ursa di Stellata, 5 per le Ceramiche di Sant'Agostino e 4 per la Tecopress di Dosso. Numero di indagati, si apprende, destinato a crescere. Poichè l'individuazione delle figure tecniche che hanno seguito progettazione e costruzione dei capannoni, da parte degli inquirenti, non è ancora conclusa.

Sul versante ferrarese, ad esempio, potrebbero essere altri due gli indagati sia per Tecopress che per Ceramiche Sant'Agostino. Poiché occorre diversificare il ruolo dei collaudatori: tra quelli delle fondazioni e dei capannoni e dunque anche le distinte ditte di costruzione che hanno realizzato fondazioni e capannoni stessi.

 Ecco la cartina dello "sciame" sismico

 

 

 

 

 LA SOTTOSCRIZIONE DELLA GAZZETTA

CONTO CORRENTE:

CARIPARMA CREDIT AGRICOLE -  Intestato a :  GAZZETTA DI PARMA

Causale:  “PARMA PER CAVEZZO”

IBAN:   IT54K0623012700000036932730

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • medioman

    03 Giugno @ 23.53

    No, più semplicemente è saltato un pezzo del commento. Comunque, alcuni padroni hanno trasferito i macchinari, ma non all'estero, bensì in posti più sicuri (ad esempio, sotto dei tendoni) per poter continuare la produzione. E' questo, lo scandalo?? Altri, hanno proposto di segnare "ferie" ai dipendenti, piuttosto che non pagargli la giornata. Sospendo qua, perché al momento sono impegnato in cose più urgenti....

    Rispondi

  • Francesco

    03 Giugno @ 18.29

    SIGNOR MEDIOMAN, STA DANDO I NUMERI ?

    Rispondi

  • medioman

    03 Giugno @ 14.50

    Un'ultima cosa, Signor Vercingetorige:mi scusi se non ci avevo pensato prima.... se anche Lei fa parte di quelle persone che ritengono un "diritto inalienabile" quello di far timbrare il cartellino di presenza a qualche amico, è ovvio che non sapesse che, di solito, le giornate di lavoro non effettuate non vengono retribuite.

    Rispondi

  • Francesco

    03 Giugno @ 12.37

    IL FATTO CHE ALCUNI PADRONI , nelle zone terremotate , ABBIANO MINACCIATO DI TOGLIERE FERIE O DI LICENZIARE I LAVORATORI PER OBBLIGARLI A RIENTRARE NELLE FABBRICHE DOVE POI SONO MORTI , E' ACCERTATO . Com' è accertato che ALCUNI PADRONI HANNO CERCATO DI PORTAR VIA LE MACCHINE DAGLI STABILIMENTI , per approfittare del terremoto allo scopo di delocalizzare la produzione e trasferirla altrove (all' estero ?) . Gli operai hanno dovuto presidiare la fabbriche per impedirlo. Alcuni loschi figuri, qualificandosi come "incaricati della Grande Distribuzione" , si sono offerti di comperare il "grana" delle forme rotte , pagandolo 2 euro al chilo , quando il prezzo corrente è di 7 euro e 50 centesimi. Il "casaro" ha dignitosamente risposto che, piuttosto , lo brucia............. IL DELINQUENTE E' CHI REGGE IL MOCCOLO A QUESTI SCIACALLI ! Io, per parte mia , oltre alle solite "offertine" col telefono, ho ordinato formaggio delle forme rotte. Non ho potuto ordinarne un quantitativo molto grosso, ma.....quel che potevo...............

    Rispondi

  • paolo

    03 Giugno @ 11.50

    medioman... lei per caso ..non li stravolge a suo favore?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

3commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

6commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo 0-0: primo tempo con poche emozioni Foto

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

23commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

tragedia

Rigopiano: soccorsi senza sosta, ma le speranze sono deboli

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto