12°

Provincia-Emilia

Fidenza, il parco acquatico promosso con lode

Fidenza, il parco acquatico promosso con lode
5

Un gigantesco parco acquatico in città dovrebbe sorgere nella zona Outlet: entusiasti i giovani, più scettici gli adulti. I ragazzi non hanno esitato un attimo e si sono trovati subiti tutti concordi sulla realizzazione di questo mastondontico acqua park, che dovrebbe trovare sistemazione a San Michele Campagna, in un punto strategico vicino al Fidenza Village e Shopping park e all’uscita del casello autostradale. I fidentini meno giovani, anche se quasi tutti favorevoli, nutrono qualche perplessità sul fatto che il parco acquatico possa portare così tanta gente stimata (si parla di un milione di visitatori l’anno) e temono che ancora una volta possa essere tagliato fuori il centro storico.
«Potrebbe essere una bella idea – ha commentato Carla Catellani – anche se farebbe la gioia solo dei più giovani». Entusiasta una giovane mamma, Laura Brugnoli, che mentre guarda la figlioletta Martina, forse pensando al suo futuro, ha esclamato. «Bellissimo un grande parco acquatico nella periferia cittadina, ci vorrebbe proprio a Fidenza. Così sapremo dove portare i nostri figli per farli divertire e poi credo porterebbe in città occupazione. Appena ho letto la notizia che annunciava la quasi ufficialità della sua realizzazione, sono rimasta davvero entusiasta».
Un po' più scettico, è Cristian Dattaro. «Sono assolutamente favorevole a questa realizzazione, ma temo che porterà gente sempre e solo nella stessa direzione, tagliando fuori il centro cittadino. Comunque ben venga, il parco acquatico, sarebbe sempre un gran bel biglietto da visita per la città».
Quando sente nominare la parola acqua park, le si illuminano gli occhi. «Che bello un parco acquatico – ha esclamato la teen ager fidentina, Noemi Lombardi – non vedo l’ora di vederlo realizzato. Spero al più presto!». Mentre le sorelle borghigiane Giovanna e Lucia Mantovani, nutrono qualche dubbio su quest’opera. «Potrebbe essere una bella opportunità per la nostra città, ma forse qui servono altre strutture più importanti a livello sociale, anche se, abbiamo appreso che il Comune non spenderebbe nulla».
«E' proprio un progetto azzeccatissimo – hanno esclamato  Nino e Sabina De Marco – e finalmente qualcosa di innovativo per la città, per giovani e non. Siamo veramente entusiasti se davvero verrà realizzato il parco acquatico, un luogo di divertimento e aggregazione per i ragazzi e anche percorsi benessere per meno giovani». Le diciottenni Lucrezia Parizzi e Cristina Rizzi, si trovano concordi nel fatto che finalmente la città avrebbe qualcosa in più per i giovani. «Bella l’idea di avere un grande parco acquatico appena fuori città, così almeno sapremmo dove andare. Noi però, oltre alla acquapark, vorremmo anche una sala cinematografica».
Un coro unanime si alza da Giulia Calcagno, Massimo Mistura e Marco Lecordetti. «Un grande parco acquatico a Fidenza? Magari, sarebbe ora! Ci vorrebbe proprio qualcosa di innovativo dove poter andare nell’arco di tutto l’anno». E anche Nicole Dall’Ovo vede quest’idea come qualcosa di davvero geniale. «Sarebbe un’attrazione in più per tanti giovani fidentini e anche di altre località».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Enrico

    09 Giugno @ 23.36

    Con la crisi che c\'e in giro,con la disoccupazione che galoppa è vergognoso che certa gente esprima opinioni sfavorevoli all\'outlet e al parco acquatico che faranno: ma c\'è ll\'avete il cervello?? oppure non avete bisogno d lavorare perkè c\'e il babbo che vi dà i soldi? ah si il negozio in centro di fidenza o salso danno da lavorare si si soprattutto nel magico mondo dei sogni,consiglio di pensare prima d scrivere certe scemenze.

    Rispondi

  • Alex

    04 Giugno @ 14.45

    Persone che lavoran in comune, hanno confermato che si tratta di un'enorme bufala,nessuno in questo periodo ha tanti soldi da investire sopratt qui. Il progetto che è stato proposto era pari pari a quello presentato a salso e poi bocciato,come lo è stato a Fidenza...infatti nessuno parla di chi propone tale struttura,e di chi si incarica dei costi...il comune no di sicuro,è già alla frutta...quindi??? la risposta è che è una bufala,e il tempo mi darà ragione...

    Rispondi

  • dd_77

    04 Giugno @ 14.17

    @ Vincenza: sono daccordo su quasi tutto, quello in cui non mi trovo concorde è quando dici che l'outlet sia stata la condanna per SalsoMaggiore e Fidenza. SalsoMaggiore ha sempre vissuto solo di Miss Italia che è sempre stata l'unica occasione per riempire gli hotel della zona, per tutto ilr esto dell'anno gli hotel rimanevano vuoti.. Anche gli hotel di Fidenza hanno poiche occasioni per riempirsi di turisti il fatto è che Fidenza è molto più grande di Salso, offre molti più servizi quindi rimane maggiormente vissuta. Il problema dei piccoli negozianti è un problema reale ma indipendente dall'outlets vuoi per i prezzi elevati che sono costretti a praticare, vuoi perchè la grande massa di persone non può permettersi sempre queste cifre quindi nei casi fortunati ci va 1 volta all'anno mentre nei casi più comuni solo 2 o 3 volte l'anno. infatti il sarto si rivolge a una clientela che naturalmente non è quella che vive gli outlets e tutta quella serie di catene di negozi dei vesti standard :)

    Rispondi

  • dd_77

    04 Giugno @ 12.35

    @ Vincenza: sono daccordo su quasi tutto, quello in cui non mi trovo concorde è quando dici che l'outlet sia stata la condanna per SalsoMaggiore e Fidenza. SalsoMaggiore ha sempre vissuto solo di Miss Italia che è sempre stata l'unica occasione per riempire gli hotel della zona, per tutto ilr esto dell'anno gli hotel rimanevano vuoti.. Anche gli hotel di Fidenza hanno poiche occasioni per riempirsi di turisti il fatto è che Fidenza è molto più grande di Salso, offre molti più servizi quindi rimane maggiormente vissuta. Il problema dei piccoli negozianti è un problema reale ma indipendente dall'outlets vuoi per i prezzi elevati che sono costretti a praticare, vuoi perchè la grande massa di persone non può permettersi sempre queste cifre quindi nei casi fortunati ci va 1 volta all'anno mentre nei casi più comuni solo 2 o 3 volte l'anno. infatti il sarto si rivolge a una clientela che naturalmente non è quella che vive gli outlets e tutta quella serie di catene di negozi dei vesti standard :)

    Rispondi

  • vincenza

    04 Giugno @ 09.02

    Non sono assolutamente concorde alla realizzazione del parco acquatico a Fidenza per diversi motivi; è vero che darebbe del lavoro ad alcune persone ma io frequento da diversi anni (saltuariamente) i parchi acquatici del bresciano ed i costi di ingresso in pochi anni sono lievitati. Se qualche anno fa l'ingresso era di 20 €. a persona, la scorsa estate ne ho pagati 33 € ed anche l'abbonamento non è così conveniente...Seconda cosa: abbiamo le Terme di Salsomaggiore e di Tabiano che sono validi a livello curativo e nessuno promuove queste cure che sono la "manna" per le vie respiratorie e tutto cioè che comporta la buona salute del nostro organismo!!! Altro che acqua piena di cloro, non c'è paragone con l'acqua salsobromoiodica! Terza cosa : città come Salso e Fidenza sono state commercialmente "svuotate" da questi centri commerciali dove non trovo una grande convenienza nell'acquisto dei prodotti: le cose belle si pagano ovunque e dal commerciante di fiducia almeno hai l'assistenza (logicamente a parte le offerte!).

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Cafè: vestiti anni '50

Pgn feste

Hub Cafè: vestiti anni '50 Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

CALCIO

A Salò un Parma affamato

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

Lesioni

Borgotaro, carnevale insanguinato

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Parma

Concerto benefico con Frisina e il coro di Roma: coda per entrare in Duomo

Evento per i 10 anni dell'Hospice delle Piccole Figlie e per ricordare il vescovo Bonicelli, scomparso nel 2009

Parma

Straordinari non pagati: Poste condannate a risarcire portalettere Video

Prima sentenza in Italia

1commento

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

carabinieri

Inseguimento a Vicofertile, recuperato bottino da 15mila euro Video

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

5commenti

ITALIA/MONDO

loreto mare

I furbetti del cartellino sono stati traditi dai loro telefonini

Padova

Curava le pazienti con "orgasmi terapeutici": medico condannato

1commento

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

sport

Inaugurato il Parma Golf Show Videointerviste

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia