21°

35°

Provincia-Emilia

"Scuola@bardi": una risorsa in più per l'Appennino

"Scuola@bardi": una risorsa in più per l'Appennino
Ricevi gratis le news
0

Erika Martorana
Dopo oltre dieci anni di vita del progetto «scuola@bardi», gli enti che lo hanno sostenuto e le scuole che lo hanno realizzato hanno organizzato, nei giorni scorsi a Bardi, un incontro di riflessione e di analisi dei risultati conseguiti. Il progetto è nato con lo scopo di favorire ed incrementare la partecipazione scolastica dei giovani residenti nei comuni di Bardi e Varsi iscritti negli istituti superiori di Fornovo, Borgotaro e Bedonia. Il piano ha da subito adottato un modello didattico ed organizzativo costruito sul biennio di scuola media superiore che prevede la partecipazione di studenti di indirizzi diversi, la fruizione di materiali didattici in rete telematica e l’adozione di tecnologie e metodologie per l’apprendimento a distanza. Per tre giorni alla settimana gli allievi hanno così la possibilità di frequentare a Bardi, anziché negli istituti di appartenenza, le lezioni delle discipline dell’area comune: italiano, storia, inglese, matematica. Nel corso della riunione, il sindaco Giuseppe Conti ha ricordato gli sforzi compiuti dall’attuale amministrazione e da quelle precedenti per attivare e sostenere questa esperienza scolastica decentrata al servizio dei ragazzi residenti nel territorio che ha ottenuto riconoscimenti a livello nazionale e internazionale.
Presente all’appuntamento anche il dirigente dell’ufficio scolastico territoriale di Parma, Laura Gianferrari, che giudicando molto positivamente il progetto, lo ha inserito all’interno degli obiettivi che la Scuola in Europa si è proposta di raggiungere entro il 2020. Tra gli altri, l’assessore provinciale Giuseppe Romanini, dopo aver evidenziato il sostegno della Provincia che tutt’oggi permette di dare continuità all’esperienza, ha contestualizzato il progetto nella situazione scolastica provinciale e in quella locale, caratterizzata dalla presenza dell’istituto comprensivo della Valceno che unisce le scuole dei cinque comuni della valle. Il Presidente della Comunità montana Parma Ovest, Luigi Bassi, prendendo la parola, ha sottolineato l’importanza che «scuola@bardi» ha avuto in questi anni, soprattutto nell’ottica di una sempre maggiore qualificazione del percorso formativo degli studenti, legato anche alla peculiarità di evitare il pendolarismo che, nel territorio montano in particolare, rappresenta un valore aggiunto. «L’attività formativa scolastica a distanza che utilizza a pieno le nuove tecnologie - ha detto il primo cittadino Conti - rappresenta una risorsa per la montagna ed è fondamentale per la crescita e lo sviluppo. Abbiamo così dimostrato che quando si è uniti e si lavora per un obiettivo comune i risultati positivi si ottengono». Il dirigente scolastico dello Zappa-Fermi di Borgotaro, Angelo Angella, che ha svolto per diversi anni il coordinamento didattico del progetto, ha illustrato nei dettagli la storia del biennio e la sua evoluzione dal 2000 ad oggi, sottolineandone i contenuti didattici e ricordando le tante persone che si sono impegnate per consolidarlo. La dirigente scolastica dell’Itsos Gadda di Fornovo, Margherita Rabaglia, ha poi prospettato alcuni interventi a favore degli studenti che frequenteranno il biennio nel prossimo anno per favorire la loro competenza digitale: tra questi, la dotazione di un tablet individuale e della card per il conseguimento della patente informatica europea, che saranno disponibili grazie ad un finanziamento del comune di Bardi. Il dirigente scolastico locale, Aluisi Tosolini, ha invece parlato del ruolo dell’istituto comprensivo che ospita il biennio e che supporta la gestione quotidiana dell’attività. Fra i numerosi invitati c’era anche Marino Giubellini, già preside dell’Itsos Gadda ed assessore provinciale alla Scuola, che ha dato un notevole contributo all’avvio dell’esperienza del biennio di Bardi unitamente all’allora sindaco Bruno Berni e all’assessore Ester Zanelli.
L’incontro si è chiuso con la presentazione dell’indagine realizzata da un gruppo di docenti, coordinato dal presidente del distretto scolastico di Fornovo, Silvano Tagliaferri, che ha evidenziato come gli studenti che hanno frequentato le lezioni nel biennio di Bardi abbiano poi conseguito esiti di studi migliori comparati coi i dati provinciali e con quelli degli allievi delle classi di appartenenza, sia nelle discipline dell’area comune che in quelle complessive; anche l’indagine sul gradimento delle attività didattiche e dell’organizzazione effettuata negli anni presso tutte le componenti scolastiche e ultimamente presso gli ex allievi ha dato esiti particolarmente lusinghieri. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe

PISCINE

Relax e divertimento al Colle San Giuseppe Foto

D'Alessio-Tatangelo, "siamo in crisi"

gossip

D'Alessio-Tatangelo ammettono: "Siamo in crisi"

Usa, morto John Heard

STATI UNITI

Trovato morto l'attore John Heard ("Mamma ho perso l'aereo") Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: premiata lettrice "cronista di strada"

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Un uomo scompare nel Po: ricerche in corso

BASSA

Pensionato scomparso: continuano le ricerche nel Po

Da venerdì non si hanno notizie di un 68enne di Soragna

IL RICORDO

Gli imprenditori ricordano Alberto Greci

1commento

LA TESTIMONIANZA

«Ha aggredito un ragazzo, poi se l'è presa con me»

1commento

domenica

Tra spaventapasseri, polenta e canoe di cartone: l'agenda

Il caso

Liti stradali, un'epidemia

2commenti

Soragna

Anziano cade dal trattore: è gravissimo in Rianimazione

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

5commenti

VALMOZZOLA

Il partigiano russo ritrovato

Varano

Salgono a 20 i ragazzi intossicati

OSPEDALE VECCHIO

Quel museo straordinario degli oggetti ordinari

Sant'Ilario

Tari azzerata a chi si occupa del verde pubblico

Incidente

Carro attrezzi e furgone si scontrano sull'Asolana

Spettacoli

Lorenzo Campani: «Sogno Jesus Christ Superstar»

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

METEO

Ancora caldo africano ma da lunedì temperature in calo

Consulta le previsioni comune per comune

carabinieri

Con la scusa di un selfie rapina studente in via D'Azeglio: arrestato

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

GRECIA

Terremoto a Kos: due nuove forti scosse, evacuato l'aeroporto

San Teodoro

Donna uccisa durante una vacanza in Sardegna: il fidanzato confessa

SPORT

baseball

Scalera, 2 home run in un giorno: Parma Clima vittorioso

PARMA

I nuovi acquisti crociati: il portiere Michele Nardi e l'attaccante Marco Frediani Video

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

CINEMA

A Firenze la "temutissima" Coppa Cobram per ricordare Paolo Villaggio

1commento

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up