15°

Provincia-Emilia

Fidenza: più sicurezza con il vigile di quartiere

Fidenza: più sicurezza con il vigile di quartiere
4

Comunicato stampa

Il sistema di protezione del territorio si rafforzerà a breve con il vigile di quartiere: un progetto che partirà, in via sperimentale, a luglio.
«Uno dei temi più sentiti dai cittadini è la sicurezza; per questo motivo abbiamo deciso di incrementare il presidio del territorio con il vigile di quartiere. E’ un progetto interessante, che si rivelerà utile se saprà interfacciarsi con i cittadini, ai quali si chiede di interagire con il vigile di quartiere segnalando problemi, situazioni di pericolo e quant’altro ritengano utile per la sicurezza dell’area», ha detto il sindaco Mario Cantini illustrando il progetto.
Il vigile di quartiere si aggiunge alle altre attività della polizia municipale e a quella delle forze dell’ordine in un’ottica di collaborazione e lavoro in rete con gli altri attori sul territorio (uffici comunali, servizi sociali, volontariato, scuola…).
«Il progetto risponde alle richieste di maggior sicurezza avanzate dai cittadini sia nella dimensione della sicurezza reale che in quella, molto importante, di sicurezza percepita. E’ parte di un programma di interventi mirati alla microcriminalità che il Comune di Fidenza, unitamente a Terre Verdiane, vuole sviluppare e che prevede anche l’implementazione della videosorveglianza», ha detto l’assessore alla Sicurezza e Protezione civile, Fulvia Bacchi Modena.
«E’ questa l’idea di sicurezza integrata e partecipata, dove ognuno, proprio perché parte della comunità, partecipa alla sicurezza del suo territorio e nella quale il cittadino diviene interlocutore privilegiato. – ha spiegato il comandante del Corpo di polizia municipale delle Terre Verdiane, Luciano Soranno – Il vigile di quartiere è un modo di fare polizia orientato alla soluzione dei problemi, che rivolge una particolare attenzione alla popolazione anziana. E’ una figura che si occupa e si preoccupa di comprendere le ragioni del disagio, si avvicina al cittadino per raccogliere richieste e segnalazioni, ha una particolare propensione all’ascolto».
Il progetto Vigile di Quartiere prevede una presenza significativa nelle zone del centro, dove vi è una concentrazione considerevole di persone, uffici, negozi, esercizi pubblici e attività in genere. Sono previsti servizi di visibilità, in auto ma soprattutto appiedati, nei quartieri periferici, nei quali sarà privilegiato il contatto con i residenti, la raccolta di informazioni, notizie e segnalazioni. Saranno assicurate attività anche nelle frazioni, con una modalità diversificata, ma comunque percepibile.
Gli operatori saranno riconoscibili grazie all’abbigliamento particolare e distintivo, con scritta identificativa. I vigili di quartiere si presenteranno alla popolazione per farsi conoscere ed evitare che soggetti estranei possano in futuro spacciarsi per agenti.
«La volontà è quella di instaurare un rapporto di amicizia con le persone: l’obiettivo è quello di rassicurare e, al tempo stesso di conoscere meglio i problemi del territorio», ha concluso l’ispettore Gabriele Cassi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • dd_77

    13 Giugno @ 15.28

    io stilerei multe come nevicasse visto il poco senso civico di automobilisti, padroni dei cani, ragazzi che buttano la loro immondizia per terra (per non parlare di bottiglie di birra talvolta depositate in mezzo alla strada) e limitare i furti di bicicletta o danneggiamenti di bici in zona stazione (furti attuati non solo da extracomunitari ma anche dagli stessi ragazzi che non sanno come colmare il tempo in attività più socialmente utili). @ mirko: puoi sempre costituirti per qualche reato così ti sentirai sempre protetto :)

    Rispondi

  • mario

    13 Giugno @ 13.40

    Il risultato sarà percepibile dopo parecchio tempo, non si instaura un rapporto di fiducia in poco tempo, gli Agenti dovranno inserirsi pian piano e magari, dopo i primi tempi e dopo essersi fatti conoscere dagli abitanti, qualche volta in borghese perché lo scambio di notizie deve essere fatto nel modo più naturale e discreto possibile. Percorrere le Vie del quartiere, a piedi o meglio ancora in bicicletta, darà la senzazione della presenza continua delle Istituzioni. Il difficile è avere pazienza perché il risultato non può essere immediato. Negli anni "70/80, con l'istituzione dei Consigli di Quartiere, la collaborazione cittadino-Istituzione aveva dato buoni risutati. Quando gli Agenti avranno ottenuto la fiducia dei cittadini sarà "naturale" la loro contattazione anche fuori dall'orario di servizio. Buon lavoro!

    Rispondi

  • bruno

    13 Giugno @ 11.30

    Non è una cosa nuova , anni fa c' era già , ma sinceramente nel quartiere dove abitavo non l ' ho mai visto , speriamo che sia la volta buona . La parola sperimentale mi da un qualche dubbio .

    Rispondi

  • mirko

    13 Giugno @ 08.54

    io ci metterei l'esercito con tutta la gentaglia che gira..

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

14commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

1commento

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

1commento

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

LEGA PRO

Sotto di 2 gol, il Pordenone ne segna 7 e aggancia il Parma! Domani crociati a Gubbio

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

3commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

10commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa