19°

29°

Provincia-Emilia

Fidenza: più sicurezza con il vigile di quartiere

Fidenza: più sicurezza con il vigile di quartiere
Ricevi gratis le news
4

Comunicato stampa

Il sistema di protezione del territorio si rafforzerà a breve con il vigile di quartiere: un progetto che partirà, in via sperimentale, a luglio.
«Uno dei temi più sentiti dai cittadini è la sicurezza; per questo motivo abbiamo deciso di incrementare il presidio del territorio con il vigile di quartiere. E’ un progetto interessante, che si rivelerà utile se saprà interfacciarsi con i cittadini, ai quali si chiede di interagire con il vigile di quartiere segnalando problemi, situazioni di pericolo e quant’altro ritengano utile per la sicurezza dell’area», ha detto il sindaco Mario Cantini illustrando il progetto.
Il vigile di quartiere si aggiunge alle altre attività della polizia municipale e a quella delle forze dell’ordine in un’ottica di collaborazione e lavoro in rete con gli altri attori sul territorio (uffici comunali, servizi sociali, volontariato, scuola…).
«Il progetto risponde alle richieste di maggior sicurezza avanzate dai cittadini sia nella dimensione della sicurezza reale che in quella, molto importante, di sicurezza percepita. E’ parte di un programma di interventi mirati alla microcriminalità che il Comune di Fidenza, unitamente a Terre Verdiane, vuole sviluppare e che prevede anche l’implementazione della videosorveglianza», ha detto l’assessore alla Sicurezza e Protezione civile, Fulvia Bacchi Modena.
«E’ questa l’idea di sicurezza integrata e partecipata, dove ognuno, proprio perché parte della comunità, partecipa alla sicurezza del suo territorio e nella quale il cittadino diviene interlocutore privilegiato. – ha spiegato il comandante del Corpo di polizia municipale delle Terre Verdiane, Luciano Soranno – Il vigile di quartiere è un modo di fare polizia orientato alla soluzione dei problemi, che rivolge una particolare attenzione alla popolazione anziana. E’ una figura che si occupa e si preoccupa di comprendere le ragioni del disagio, si avvicina al cittadino per raccogliere richieste e segnalazioni, ha una particolare propensione all’ascolto».
Il progetto Vigile di Quartiere prevede una presenza significativa nelle zone del centro, dove vi è una concentrazione considerevole di persone, uffici, negozi, esercizi pubblici e attività in genere. Sono previsti servizi di visibilità, in auto ma soprattutto appiedati, nei quartieri periferici, nei quali sarà privilegiato il contatto con i residenti, la raccolta di informazioni, notizie e segnalazioni. Saranno assicurate attività anche nelle frazioni, con una modalità diversificata, ma comunque percepibile.
Gli operatori saranno riconoscibili grazie all’abbigliamento particolare e distintivo, con scritta identificativa. I vigili di quartiere si presenteranno alla popolazione per farsi conoscere ed evitare che soggetti estranei possano in futuro spacciarsi per agenti.
«La volontà è quella di instaurare un rapporto di amicizia con le persone: l’obiettivo è quello di rassicurare e, al tempo stesso di conoscere meglio i problemi del territorio», ha concluso l’ispettore Gabriele Cassi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • dd_77

    13 Giugno @ 15.28

    io stilerei multe come nevicasse visto il poco senso civico di automobilisti, padroni dei cani, ragazzi che buttano la loro immondizia per terra (per non parlare di bottiglie di birra talvolta depositate in mezzo alla strada) e limitare i furti di bicicletta o danneggiamenti di bici in zona stazione (furti attuati non solo da extracomunitari ma anche dagli stessi ragazzi che non sanno come colmare il tempo in attività più socialmente utili). @ mirko: puoi sempre costituirti per qualche reato così ti sentirai sempre protetto :)

    Rispondi

  • mario

    13 Giugno @ 13.40

    Il risultato sarà percepibile dopo parecchio tempo, non si instaura un rapporto di fiducia in poco tempo, gli Agenti dovranno inserirsi pian piano e magari, dopo i primi tempi e dopo essersi fatti conoscere dagli abitanti, qualche volta in borghese perché lo scambio di notizie deve essere fatto nel modo più naturale e discreto possibile. Percorrere le Vie del quartiere, a piedi o meglio ancora in bicicletta, darà la senzazione della presenza continua delle Istituzioni. Il difficile è avere pazienza perché il risultato non può essere immediato. Negli anni "70/80, con l'istituzione dei Consigli di Quartiere, la collaborazione cittadino-Istituzione aveva dato buoni risutati. Quando gli Agenti avranno ottenuto la fiducia dei cittadini sarà "naturale" la loro contattazione anche fuori dall'orario di servizio. Buon lavoro!

    Rispondi

  • bruno

    13 Giugno @ 11.30

    Non è una cosa nuova , anni fa c' era già , ma sinceramente nel quartiere dove abitavo non l ' ho mai visto , speriamo che sia la volta buona . La parola sperimentale mi da un qualche dubbio .

    Rispondi

  • mirko

    13 Giugno @ 08.54

    io ci metterei l'esercito con tutta la gentaglia che gira..

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

MISS ITALIA

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

7commenti

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

weekend

In barca e sui sentieri, tra amor e trota: l'agenda della domenica

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

8commenti

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

7commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

ITALIA/MONDO

VIABILITA'

Domenica di controesodo. Code a tratti tra Parma e Fiorenzuola Tempo reale

NAPOLI

In codice rosso aspetta 4 ore: muore 23enne

5commenti

SPORT

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

Moto

Travolto dopo l'incidente, paura per Federico Caricasulo

SOCIETA'

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

perugia

Oca lo becca al parco, nonno risarcito dalla Regione

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti