-2°

Provincia-Emilia

Sorbolo: ciclista investita da camion

Sorbolo: ciclista investita da camion
16

Un incidente si è verificato questa mattina, intorno alle 9. Un incidente all'incrocio fra via Marconi e via Venezia, dove un camion con rimorchio ha investito una ciclista.

Subito è stato allertato il 118, anche con l'elisoccorso. Il ciclista è stato soccorso e ricoverato al Maggiore: in corso gli acccertamenti dei medici, le sue condizioni venivano inzialmente giudicate gravi. Ma data la dinamica dell'incidente si può forse parlare soprattutto di una tragedia sfiorata, ed evitata per miracolo.

I rilievi sul luogo dell'incidente sono stati effettuati dai carabineri di Sorbolo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ROBERTA

    15 Giugno @ 13.47

    brava barbara !!!! grazie per aver spiegato bene la situazione davvero complicata chi non sa non scriva speriamo che si riesca veramente a risolvere la situazione in un modo o nell'altro roberta

    Rispondi

  • barbara

    15 Giugno @ 12.24

    Vivo in via Venezia da sempre e credo di farmi portavoce di tutto il quartiere dicendo che l'incorcio è molto pericoloso, sia per i pedoni (in quanto le strisce pedonali sono molto a ridosso dell'incrocio), sia per i ciclisti (sia che attraversino sulle strisce pedonali, per lo stesso motivo dei pedoni, sia che attraversino sulla strada, come nella dinamica dell'incidente, per i motivi descritti) e non ultimo per gli automobilisti e camionisti, che affrontano tutte queste problematiche "al contrario", trovandosi pedoni sulle strisce pedonali e ciclisti che appaiono alla visuale "all'improvviso". La realtà è che l'incrocio è diventato molto, troppo trafficato. Lo dimostra il fatto che spesso si formano code interminabili sulla via Mantova (a volte partono addirittura dalla rotonda di Sorbolo Levante e a volte anche oltre) e anche in via Venezia, che ha come unico sbocco verso il paese questo incrocio e la minuscola via Marmolada, pochi metri più in là. L'unica alternativa per il quartiere è passare da Casaltone per tornare a Sorbolo sulla via Mantova (si parla di circa 5/6 km). A complicare tutto è tornato ad essere funzionante il passaggio a livello: il treno ha tutti i diritti di esistere e funzionare per validissimi motivi ecologici e funzionali e deve giustamente essere comodo e raggiungibile dalla maggior parte delle persone. Tuttavia è innegabile che un passaggio a livello a 10 mt da un incrocio di queste dimensioni crei grandi difficoltà (nel caso di via Marmolada tra la sbarra e lo stop ci sta appena una macchina), soprattutto nei momenti di punta (come le 8 del mattino, in cui è previsto un cambio tra i treni che vanno in direzioni opposte e in cui le sbarre a volte non vengono neppure alzate tra un passaggio e l'altro, creando code lunghissime e ritardi, poichè non di rado, tra sbarre abbassate, semaforo rosso e code, il tempo previsto per superare l'incrocio si aggira sui 15 minuti almeno. La pista ciclabile c'è, è bellissima e comodissima e anche utilizzata. Collega Casaltone a Sorbolo ma purtroppo si ferma alla periferia di Sorbolo: per chi va da Casaltone a Sorbolo ci sono 2 km e mezzo di bellissima pista ciclabile, che poi si trasforma in marciapiede frequentato anche da pedoni e a ridosso del passaggio a livello diventa inesistente. Per giunta dopo il passaggio a livello il maciapiede (dal lato in cui è utilizzabile per attraversare i binari, perchè dall'altra parte, in bicicletta o con passeggini è impossibile) diventa marciapiede abitualmente utilizzato come parcheggio auto, anche nel punto preciso dove i pedoni dovrebbero attraversare sulle strisce pedonali. La situazione è reale, basta fare un giretto da queste parti per rendersene conto. Purtroppo tante persone parlano (o scrivono) senza conoscere veramente i fatti... io nonho mai scritto un commento di questo tipo, lo faccio oggi per la prima volta perchè questa è una situazione che conosco alla perfezione. Tutto questo per dire che a gran voce i sorbolesi chiedono una tangenziale, la tangenziale è necessaria! ... e non mi risulta che in nessuno dei paesi dove esiste una tangenziale la cittadinanzia l'abbia in alcun modo finanziata. Non so neppure di chi sia la competenza di questa tangenziale, comune, provincia, regione... non so, ma se mi chiedessero di dare una mano lo farei ben volentieri! Non condanno nessuno, pedoni, ciclisti, automobilisti, camionisti... siamo tutti uguali e abbiamo tutti lo stesso diritto di vivere le nostre strade e di stare il più possibile sereni, per noi e per i nostri figli. Grazie per aver letto e, spero, capito le intenzioni di questo commento. Barbara

    Rispondi

  • ROBERTA

    15 Giugno @ 11.15

    se non conosce la dinamica dell'incidente non esprima commenti ... la ciclista non era in via venezia ma stava attraversando sulle strisce in via mantova io abito a casaltone ed ero li alle 09.00 la colpa non e' nemmeno del camionista che venendo da casaltone non ha visibilita' sul passaggio pedonale ripassi il proverbio il bel tacer non fu mai scritto saluti roberta gatti

    Rispondi

  • sabcarrera

    15 Giugno @ 10.58

    x Antonio. Siamo in piena crisi economica, dovuta alla contabilità allegra negli ultimi sessant'anni quando si andava in comune, provincia allo stato a chiedere una nuova strada, edificio statale ecc. Ora dobbiamo fare delle scelte, o l'osepedale o la tangenziale. Forse fra poco nessuno dei due. L'ospedale, usato con giudizio serve a tutti. Se ogni comunità dovesse pagare di tasca propria saremo più parsimoniosi e anche restii a fare delle opere che l'Italia non si può permettere.

    Rispondi

  • Kenny

    15 Giugno @ 10.03

    Concordo con William, anche se in questo incidente la pista ciclabile purtroppo non serve a molto in quanto la signora stava partendo assieme al camion dal semaforo, ma essendo praticamente nel famoso angolo cieco della cabina del camion , l'autista non l'ha vista e ha svoltato a destra (Classica dinamica di questi incidenti fra camion e pedoni/ciclisti ai semafori) Purtroppo la gente parla e spara sentenze, senza sapere come succede. Al volante tutti fanno le loro cagate, solo che quando la fa un camion risalta molto di più e allora tutti i camionisti sono degli assassini. Io ho già scritto altre volte per lo stesso problema, quando ci si affianco alla cabina di un camion fermo al semaforo o in un incrocio, l'autista NON TI VEDE !!! Se poi quando viene verde, partono tutti insieme e il camion deve svoltare a destra il danno è fatto !!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017