14°

27°

Provincia-Emilia

Se n'è andato Rino Speroni, imprenditore di grande fede

Se n'è andato Rino Speroni, imprenditore di grande fede
0

 E' morto a 79 anni il cavalier Rino Speroni. Se n'è andato dopo un lungo calvario, affrontato con profonda fede e coraggio. 

In tanti in città sapevano che il «Cavaliere» come tutti lo chiamavano, versava in gravi condizioni e hanno pregato per lui: poi, nel pomeriggio, è arrivata la notizia che tutti non avrebbero mai voluto ricevere. Era un noto e stimato imprenditore, infatti il suo nome è legato all’omonimo oleificio di Santa Margherita, che conta trenta dipendenti; ma Speroni era stato anche un battagliero consigliere comunale militando nelle fila dell’allora Democrazia Cristiana, per un decennio dal 1980 al 1990 e anche fondatore della sezione diocesana dell’Ucid, di cui era stato presidente e solo nei mesi scorsi aveva lasciato l’incarico per gravi motivi di salute. Ma ne aveva seguito l’attività sino alla fine, perché, lui, Speroni, credeva fermamente nelle finalità della «sua» Ucid. Aveva iniziato l’attività olearia nel 1950 a Busseto, suo paese natale, che aveva svolto per vent'anni. Nel 1954, Rino Speroni, aveva depositato il marchio Speroni, continuando con grande energia l’attività olearia dei genitori sempre a Busseto con un piccolo laboratorio e deposito. Nel tempo la piccola azienda si era sviluppata in modo vertiginoso per due validi motivi: il prodotto oleario di alta qualità e la competenza e lungimiranza del fondatore, tant'è, che dopo pochi anni, il piccolo deposito non era più sufficiente e venne ingrandito con due capannoni. Nel 1970, l’Oleificio Speroni, per necessità di sviluppo e ampliamento si era trasferito nel comune di Fidenza, nella frazione di Santa Margherita, dove venne edificata la nuova azienda, sede attuale. E cominciò a diversificare il lavoro, indirizzandolo soprattutto al settore grossista ed all’industria alimentare. Dopo oltre 30 anni di duro lavoro, Speroni nel 1986 venne nominato Cavaliere dell'ordine «al merito della Repubblica» dal Presidente della Repubblica e, sempre coadiuvato dal figlio Mauro, ora direttore generale ed abilissimo stratega di marketing, aveva iniziato l’esportazione dell’olio Speroni, già affermato nel territorio nazionale, in diversi paesi stranieri quali America, Malta, Giappone, Taiwan, e soprattutto verso l’est e ovest europeo, affermando e consolidando ancora di più l’attività dell’Oleificio. Nell’occasione del centenario della morte del maestro Verdi (2001) l’Oleificio Speroni aveva creato il marchio «Verdi», realizzando un prodotto eccezionale di nicchia con olio extra-vergine d’oliva italiano al 100%, e riconosciuto nel mondo proprio per l’effigie del grande musicista. Il cavaliere Rino Speroni, presidente della Speroni srl, per i suoi meriti lavorativi, il 7 marzo del 2000, era stato insignito della «Laurea Honoris causa» presso l’università di Santa Fé - New Mexico - United States of America, e sempre in quell'anno, aveva ricevuto la nomina a presidente della sezione Diocesana di Fidenza Ucid, Unione Cristiana Imprenditori e dirigenti. Nel 2002 aveva ottenuto anche la vice presidenza dell’amministrazione della cattedrale di Fidenza e le nomine a consigliere del Fiasa e Delegato dell’Unione Industriali di Parma. Alla fine del 2003 aveva fondato il Consorzio Sapori Verdiani del quale era anche presidente. Mentre dal 2004 era stato anche membro del consiglio direttivo dell’Unione Industriali di Parma. Rino Speroni aveva fatto parte anche del mondo del volontariato, entrando nel cda del Comitato di Fidenza della Croce Rossa Italiana e Delegato per trattare direttamente con la sede di Roma. Aveva contribuito anche alla realizzazione della Camera iperbarica dell’ospedale di Fidenza, in collaborazione col professor Giuliano Vezzani. Perché Speroni teneva tantissimo alle tecnologie più avanzate. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ricevi gratis le news più importanti in tempo reale con il BOT di Gazzetta

LA NOVITA' 

Ricevi gratis le news più importanti in tempo reale con il BOT di Gazzetta

Lealtrenotizie

Parma calcio sorteggio

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

9commenti

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

VERSO IL VOTO

Amministrative, i sondaggi nazionali sul «caso Parma». In testa Pizzarotti

2commenti

ENERGIA

Enel smetterà di cercare nuovi clienti via telefono

Novità dal 1° giugno

TRAVERSETOLO

I ragazzini fanno i vandali, il sindaco: "Pagheranno le famiglie"

tg parma

Tubercolosi: migliora il 17enne malato ma c'è un altro caso "sospetto" al Rondani Video

2commenti

POLITICA

Il senatore Pagliari: "Dal 5 giugno arriveranno nuovi 15 vigili del fuoco a Parma"

2commenti

PARMA

Spacciava eroina in via Spadolini: condannato a 4 anni

Aveva 5,5 chili di cannabis: patteggia 36enne

PARMA

Scontro auto-moto in via Colorno: un ferito

Criminalità

Successo per le «ronde elettroniche»

1commento

Salsomaggiore

Lo struggente addio a Monia Lusignani

Alimentare

Parmacotto rilancia il brand sui canali digitali

ESTATE

Torna "Musica in castello": 36 eventi in tutta la provincia

Chiesa

Azione Cattolica: il parmigiano Matteo Truffelli confermato presidente

Lutto

San Polo piange Eva Meldi, storica cuoca dell'asilo

Gazzareporter

Le foto di una lettrice: "Neviano de Rossi, una strada praticamente abbandonata..."

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Napoli

Padre e figlio uccisi a Giugliano: forse è una rapina

MODA

Laura Biagiotti è gravissima

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

CICLISMO

Giro: a Van Garderen il tappone dolomitico

MOTORI

novita'

Mazda CX-5, il Suv compatto che sfida i marchi premium

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza