Provincia-Emilia

Biogas a Nacca, appelli e proteste

Biogas a Nacca, appelli e proteste
2

 Beatrice Minozzi

«L’incubo che minaccia la Food Valley sale anche in montagna». E’ questo l’allarme lanciato da Reteambiente Parma, che si unisce al coro di no sulle centrali a biomasse e syngas in progetto a Nacca di Vaestano. 
Sono diversi i punti su cui fa leva Giuliano Serioli, coordinatore di Reteambiente Parma, per illustrare le sue perplessità. 
Il polo energetico, costituito da un gassificatore a biomassa della potenza di 999 chilowatt e da un impianto a biogas di uguale potenza, sarà alimentato secondo le stime da 85 mila quintali annui di cippato di legna vergine e con una quantità non ben definita di digestato prodotto dall’impianto a biogas adiacente. 
E qui si fa strada la prima perplessità di Serioli: «una tale quantità di legna corrisponde grosso modo ad un chilometro quadrato di boschi locali da tagliare ogni anno». 
L’impianto a biogas, adiacente al gassificatore e con la stessa rete idrica di smaltimento delle acque di prima pioggia, verrebbe alimentato, come spiega Serioli, con 153 tonnellate giornaliere di letame e liquami forniti dai soci del consorzio, nonché con insilato di mais, glicerolo e siero di latte. 
Ed ecco una seconda osservazione: «le emissioni previste per il gassificatore sono a dir poco incredibili – spiega Serioli – ed immetteranno nell’aria una quantità di fumi da cogenerazione di 32 milioni di “normali metri cubi” annui, di cui 36 mila tonnellate di Co2, 9,3 tonnellate di monossido di carbonio, 9,3 tonnellate di ossidi di azoto, 6,7 tonnellate di composti organici volatili, una tonnellata di ossidi di zolfo, mezza tonnellata di polveri sottili e 1,1 chili di diossine, furani e idrocarburi policiclici aromatici». 
Serioli sottolinea poi che «quel lungo elenco di emissioni è stato considerato ammissibile dalle istituzioni preposte – sottolinea Serioli - sia da parte della Ausl che da parte di Arpa, che inizialmente ha sollevato non poche perplessità a riguardo, ritenendo che fosse necessario presentare un’unica pratica progettuale per i due impianti». 
L’associazione Giarola Vaestano ha chiesto il sostegno del comitato ambientale di Felino contro la centrale a biogas, ma anche quello dei consorzi del Parmigiano Reggiano e del Prosciutto di Langhirano, perché sia dichiarata la moratoria delle Dia concesse dal sindaco Maggiali e sia disposta una valutazione ambientale strategica da parte della Provincia per valutare tutte le considerazioni della cittadinanza finora inascoltate. 
Serioli conclude tornando alla vocazione agronomica della zona, sede di prosciuttifici artigianali e di caseifici dove si produce il Parmigiano Reggiano di montagna. «La Food Valley ha assoluto bisogno dell’apporto della montagna – conclude Serioli -. E’ il suo serbatoio di aria buona e di acqua pura e non è ammissibile che queste sue caratteristiche siano messe a rischio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pippo 61

    20 Giugno @ 13.34

    ma questi signorotti vogliono il bene della moontagna o il degrado totale si vergognino tutti

    Rispondi

  • GIO

    20 Giugno @ 12.00

    che la facciano a casa del sindaco

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La mischia che salva l'ambulanza

Sport

Rugby: tutti in mischia per... l'ambulanza Video

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

3commenti

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

tg parma

Università, aumentano gli iscritti: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

tribunale

Sparò all'amico in via Europa: condannato a 6 anni

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

25commenti

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

torino

Sale sulle scale mobili della metro. Ma col Suv Foto

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto

tg parma

All'Annunziata 40 presepi in mostra da tutta Italia Video