Provincia-Emilia

Rifiuti: Trecasali è il Comune "più bravo"

Rifiuti: Trecasali è il Comune "più bravo"
0

Chiara De Carli

La diciannovesima edizione del premio di Legambiente «Comuni ricicloni», realizzato da Ecosportello rifiuti con la collaborazione del ministero Ambiente, Federambiente, Conai e consorzi per la raccolta e il recupero, premia l’impegno di amministratori e cittadini di numerosi Comuni della provincia di Parma. Ben undici,  infatti, gli Enti del territorio parmense che hanno meritato un posto nella speciale classifica stilata dalla giuria di esperti chiamati a valutare le performances dei Comuni in termini di raccolta e gestione dei rifiuti attribuendo loro un «indice di buona gestione». L’indice attribuisce un «voto» alla gestione dei rifiuti urbani ed è calcolato in base ai valori di una lista di 23 indicatori tra i quali la percentuale di raccolta differenziata, la produzione pro capite totale di rifiuti urbani, il numero di servizi di raccolta differenziata attivati, la produzione pro capite delle principali frazioni destinate a riciclo e la separazione dei rifiuti urbani pericolosi. Per ottenere un buon indice, non è quindi sufficiente il solo dato della percentuale di raccolta differenziata ma diventa necessario implementare nel territorio ulteriori pratiche virtuose.  Ed è proprio grazie a questo «mix» che Trecasali, con una valutazione finale di 56,84, ha conquistato il primato nel parmense, piazzandosi secondo in Emilia Romagna dietro al Comune di Jolanda di Savoia (FE). L'indice di buona gestione di Trecasali supera anche quello di Fidenza, unico Ente del parmense a comparire nella classifica dei Comuni con oltre 10.000 abitanti, che ha raggiunto un punteggio di 54,07. Non entra invece in graduatoria Parma mancando del requisito essenziale legato alla percentuale di differenziata, ferma al 45,87% (dati osservatorio rifiuti 2010). «Il riconoscimento ottenuto dal nostro Comune è la conferma della bontà della nostra politica in campo ambientale e, più in specifico, delle scelte fatte in merito alla raccolta differenziata – ha commentato il primo cittadino di Trecasali, Nicola Bernardi -. Il risultato non è solo frutto delle decisioni dell’amministrazione ma anche dell’impegno dei cittadini del territorio, attenti e sensibili ai temi ambientali, e dell’azione di stimolo portata avanti dalla Provincia che ha saputo sensibilizzare le azioni e le decisioni dei Comuni. Come amministrazione accogliamo in modo molto positivo il risultato conseguito e da questo rilanciamo per migliorare ulteriormente, consapevoli di come un paese civile ed evoluto non possa prescindere da una buona gestione del territorio partendo dagli aspetti ambientali generali». «E’ la conferma di un impegno dei Comuni risultati virtuosi e di un lavoro della Provincia che ha coordinato e sostenuto gli interventi di raccolta differenziata investendo in questi anni molte risorse» ha commentato il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli. «Un risultato reso possibile da un grande gioco di squadra e da un lavoro costante per ridurre il più possibile la produzione, portare la differenziata a livelli altissimi puntando al riuso e al riciclo del 100%» ha concluso Bernazzoli sottolineando come «molto positiva» anche la menzione speciale ottenuta dalle cooperative sociali appartenenti all’area Ambiente del Consorzio Solidarietà Sociale di Parma: dieci piccole imprese che hanno dato lavoro a circa 600 addetti, di cui almeno 250 in condizioni di disagio.

.Differenziata
Soragna in vetta
Ragionando solo in termini di differenziata, in Emilia Romagna troviamo in vetta  Soragna, con l’84.1% di raccolta differenziata, affiancata sul podio da Roccabianca con l’82,5% e da Trecasali con l’82,2%. A seguire Zibello (81,8%), Polesine Parmense (81,6%), Sissa (80,2%), Sala Baganza (80%), Felino (79,6%), Mezzani (79,2%), Busseto (79,1%). Ben 7 dunque, i Comuni del Parmense sopra l’80%: un risultato unico a livello regionale, con miglioramenti costanti in questi anni; e chi, come il Comune di Felino, ha iniziato quest’anno il «porta a porta» ha fatto un salto enorme, di una ventina di punti percentuali. Le buone notizie per il Parmense non si fermano qui, poiché dei primi 20 classificati nella graduatoria regionale ben 16 sono del nostro territorio: San Secondo al 12° posto (78,8% di differenziata), Fontevivo al 13° posto (76,1%), Collecchio al 14° posto (75,7%), Sorbolo al 18°posto (74,1%), Fontanellato al 19° posto (72,7%), Lesignano al 20° posto (72,7%).
.Ambiente: gli altri Comuni nella top ten
Fontevivo
Fontevivo è il secondo Comune della provincia di Parma (terzo dell’Emilia Romagna) a comparire nella classifica dei Comuni sotto i diecimila abitanti dell’area nord. Nel 2012 Fontevivo ha già conquistato il primo posto nella classifica di Legambiente per l’utilizzo del solare termico nell’edilizia e il 13° posto in quella dei comuni virtuosi della regione.
Sissa
Medaglia di bronzo per il Comune di Sissa: con un indice di 56,32 e una differenziata al 76,8%, si è piazzato al 455° posto della classifica.
San Secondo e Traversetolo
Identico indice (52,69) per i Comuni di San Secondo e Traversetolo, rispettivamente quarto e quinto in provincia e sesto e settimo in Regione. Nella classifica dei Comuni del nord, si piazzano al 551° e 552° posto con una differenziata del 76,8% e 72,2%.
Fontanellato
Il -4,9% registrato nel 2011 sul totale dei rifiuti prodotti (32,5 kg in meno rispetto al 2010 per ogni fontanellatese) porta Fontanellato ad un indice di 47,51: settimo tra i comuni del parmense e 712° nel nord Italia.
Polesine Parmense
Si conferma «comune riciclone» anche Polesine Parmense: 743° in classifica con un indice calcolato di 45,96 grazie soprattutto ad una costante diminuzione dei rifiuti smaltiti.
Sala Baganza
Il sesto Comune della provincia a comparire nella graduatoria stilata da Legambiente è Sala Baganza: con una differenziata del 75,6% ha risparmiato, nel 2011, 143,2 kg di anidride carbonica per abitante.
Soragna
Solo nono, in provincia di Parma, è risultato Soragna (777° con un indice 43,85): l’eccellente 85,8% di raccolta differenziata registrato nel 2011 non è stato sufficiente per scalare la classifica. Soragna è l’unico comune negli ultimi 300 posti con una RD superiore all’85%.
Colorno
Fanalino di coda della provincia è il Comune di Colorno, arrivato 797° con un indice di 42,40. Solo 39 tra gli enti che hanno partecipato all’iniziativa hanno ottenuto un risultato inferiore .


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Sanzionata una signora 78enne che non poteva portare fuori la spazzatura e si è affidata a un vicino

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

7commenti

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Ds Vagnati, lo "accoglie" D'Aversa:"Felice di averlo al mio fianco"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

MILANO

Cadavere di donna avvolto in cellophane in cava dismessa

Cambridge

Trovata morta ricercatrice italiana: cause naturali

SOCIETA'

youtube

"Esplora Parma", il nuovo video di Giulio Cantadori

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)