15°

Provincia-Emilia

21 uffici postali a rischio: tavolo in Provincia

21 uffici postali a rischio: tavolo in Provincia
9

Cristian Calestani

A pagarne le conseguenze sarebbe soprattutto la montagna. Ma la chiusura degli uffici postali «antieconomici» lascerebbe il segno anche nella Pedemontana e in un paio di casi pure nella Bassa. Lo scenario è del tutto ancora ipotetico. Si tratta solo di un impegno preso da Poste Italiane con Agcom – l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni - e non di un piano di chiusure vero e proprio, ma leggendo tra le righe si capisce subito che ben 21 piccoli uffici postali del Parmense rischiano seriamente lo stop dell’attività nel prossimo futuro.

(...) Nel Parmense – dove molti degli uffici a rischio già osservano orari di apertura ridotti – a subire maggiormente le conseguenze del piano delle Poste sarebbe il comune di Neviano degli Arduini che perderebbe in un colpo solo ben tre uffici postali.

E oggi la Provincia ha istiuito un tavolo di lavoro il cui obiettivo è garantire un futuro a questi uffici, "per non depauperare ulteriormente il nostro territorio, soprattutto quello di montagna".

ECCO IL COMUNICATO DELLA PROVINCIA

Parma, 13 luglio 2012 -  Dei tagli previsti dal piano di riorganizzazione aziendale di Poste Italiane si è discusso questa mattina in Provincia, sede in cui il vicepresidente Pier Luigi Ferrari ha convocato un incontro per discutere la situazione e concertare le prossime mosse. Presenti i parlamentari Carmen Motta, Albertina Soliani e Mauro Libè, il Consigliere regionale Gabriele Ferrari,  diversi sindaci dei comuni interessati e Silvia Avanzini (Slc Cgil) , Daniela Campanini (Uil poste) e Angelo Fiorillo (Slp Cisl).
Il Piano tocca cinque Regioni, tra cui l’Emilia Romagna, e solo nel Parmense sarebbero a rischio chiusura 21 uffici postali, la razionalizzazione di altri 6 e il licenziamento di 53 portalettere facenti capo a 50 recapiti da sopprimere. In particolare i territori interessati sono  prevalentemente  montani, dunque qualora il piano fosse attivato ci sarebbe una pesante ricaduta anche sulla qualità della vita dei cittadini, in gran parte anziani.
La riunione è stata sollecitata anche dalle parlamentari Carmen Motta e Albertina Soliani, che hanno già  presentato alla Camera e al Senato due interrogazioni al Ministro dello Sviluppo Passera e analoga iniziativa è stata assunta anche dal consigliere regionale Gabriele Ferrari che ha inoltre chiesto l’attivazione di un tavolo per coordinare le iniziative su scala regionale.
Diversi i giudizi negativi espressi sul Piano nel corso dell’incontro, soprattutto dai sindaci preoccupati delle conseguenze sulla qualità della vita complessiva delle collettività e dei servizi forniti ai cittadini. Anche i rappresentanti del sindacato confederale hanno sottolineato la gravità di quanto annunciato, una penalizzazione  che segue un lungo percorso di tagli e ristrutturazioni che da tempo interessano le Poste.
“Occorre agire in modo corale a cominciare dalle istituzioni – ha detto il Vice Presidente Ferrari sintetizzando l’esito dell’incontro -  dal livello nazionale e  ringrazio i parlamentari presenti per la loro tempestiva attivazione, a quello regionale, coinvolgendo anche Anci e Upi, oltre ai singoli Comuni, insieme con i rappresentanti dei lavoratori. Proseguiremo il lavoro di ricognizione con il tavolo istituzionale provinciale sugli uffici postali e recapiti a rischio, con l’obiettivo di garantire un futuro a questi uffici, per non depauperare ulteriormente il nostro territorio, soprattutto quello di montagna. Inoltre mi farò promotore presso la vicepresidenza della Regione perché anche lì si attivi una sede di confronto finalizzata a modificare il piano di Poste Italiane”.
 
 

.Gli uffici a rischio
Questi i ventuno uffici postali situati nella nostra provincia che rischiano la chiusura.
Cereseto (Compiano)
Costamezzana (Noceto)
Cozzano (Langhirano)
Gravago (Bardi)
Marzolara (Calestano)
Mediano (Neviano degli Arduini)
Molino dell’Anzola (Bedonia)
Montechiarugolo
Mozzano (Neviano)
Ostia (Borgotaro)
Pastorello (Langhirano)
Pieveottoville (Zibello)
Ponteceno (Bedonia)
Ranzano (Palanzano)
Ravarano (Calestano)
Riccò (Fornovo Taro)
Scurano (Neviano)
Strela (Compiano)
Varano Marchesi (Medesano)
Vianino (Varano Melegari)
Viarolo (Parma)


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Fabio

    16 Luglio @ 06.46

    "Il problema, piú del disagio, sta nella perdita di posti di lavoro." Non necessariamente, visto che il personale di questi uffici perifierici in genere ruota su diversi uffici nei diversi giorni d'apertura. Questo personale quindi rimarrebbe a presenziare piu' a lungo gli uffici rimanenti. Alemno si spera. E' il momento di presentare contro-proposte costruttive a Poste Italiane.

    Rispondi

  • Giacomo

    14 Luglio @ 08.39

    Dall'elenco si capisce che qualche ufficio di troppo esiste. Il problema, piú del disagio, sta nella perdita di posti di lavoro.

    Rispondi

  • Fabio

    13 Luglio @ 09.31

    Temerario: "Perchè non organizzare un camper attrezzato ad ufficio postale, un po\'come quelli che ci portano il pesce fritto fresco in varie zone della città, che una-due volte la settimana porti l\'ufficio postale a Ranzano, Pastorello etc?" Gli uffici postali mobili esistono gia\', e vengono usati in caso di calamita\' naturali o per sostituire uffici fissi mentre vengono spostati/ristrutturatti.\r\nComunque la sua mi sembra una buona idea, una proposta costruttiva da presentare a Poste Italiane

    Rispondi

  • marilena

    12 Luglio @ 19.01

    sono residente nel comune di neviano degli arduini,piùprecisamente frazione sella di lcodrignano.un paradiso!!! qui esistono le farfalle!!!non molleròmai la mia oasi di pace e tranquillità,me la sono conquistata a soli 50anni ma non importa!!sicuramente in qualcosa ho sbagliato sbagliato..eleggere un sindaco che queste cose manco se sogna !!!mi dispiace denigrare un posto cosi bello ,la mia posta andrò a ritirarla ovunque!!!!!na!!!!

    Rispondi

  • "I'm not a questurino"

    12 Luglio @ 14.56

    Come dice il Sig. Fabio, probabilmente il problema maggiore è quello dato dal fatto che nella maggior parte di quei piccoli centri l\'età media è molto alta. Certo, con una buona organizzazione, tipo dare al postino una sorta di \"doppio mandato\" ovvero con l\'ausilio di adeguati supporti informatici dargli la possibilità di incassare oltre che consegnare posta il disagio diminuirebbe.\r\nComprendo poco Marzolara, che mi sembra un centro con densità media ed equidistante da Felino e Calestano,

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

Gazzareporter

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Chi ha votato con sms sarà rimborsato

mamma esce dalla stanza

20 milioni di like

La mamma che striscia batte Belen & co a colpi di clic

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Enogastronomia: domani un inserto di sei pagine

GAZZETTA

Enogastronomia: un inserto di 6 pagine

Lealtrenotizie

Scippava donne anziane a bordo del suo scooter: la polizia di stato arresta il responsabile

PARMA

Si fa prestare lo scooter e scippa tre anziane: arrestato giovane indiano

Una delle vittime, cadendo, è finita al Maggiore con il bacino fratturato e oltre un mese di prognosi

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

L'INCHIESTA

Maxi traffico di auto, chiesti 88 rinvii a giudizio

Il caso

Rifiuti e videopoker nel parco

Elezioni amministrative

Manno si candida: "Con falce e martello vogliamo far tornare la speranza in città"

Terremoto

Due parmigiane in missione per salvare l'arte dalle macerie

il caso

Legionella, nuovo incontro pubblico alla Don Milani

La trasmissione di TvParma "Lettere al direttore" seguirà l'evento

1commento

Traffico

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità ridotta a 80 metri in A1 Foto

Incidente nella notte a Vicomero

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

Ci sono nuove date per semifinali e finali

Sicurezza

A Pilastro spuntano i dossi

12commenti

Salso

Maestro e alunno si ritrovano dopo 50 anni

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

5commenti

VIA VENEZIA

Investe una donna e si dilegua: caccia all'auto pirata

Il conducente si è fermato dopo l'incidente ma poi è ripartito: ora la polizia municipale lo cerca

6commenti

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

Sindacato

Cgil Parma, gli iscritti superano quota 76.000

Ricerca

Top 500: imprenditoria sana, buoni risultati per tutti i settori a Parma Video Foto

Il presidente dell'Upi Alberto Figna spiega i contenuti della ricerca

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

10commenti

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

NASA

Scoperto un sistema solare con 7 pianeti simili alla Terra Foto

1commento

LA SPEZIA

Rubava Epo all'ospedale per venderlo ai ciclisti

SOCIETA'

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

SPORT

parma calcio

Parma, manca l'insostituibile Baraye: Scaglia in attacco? Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

motori

Ecco Stelvio, il primo suv Alfa Romeo Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv