-3°

Provincia-Emilia

Antica Corte Pallavicina: premio allo chef Redzepi

Antica Corte Pallavicina: premio allo chef Redzepi
0

di Paolo Panni

Oltre trecento persone per una serata che ha visto celebrare la Bassa e i suoi straordinari prodotti tipici, a partire da «Sua maestà» il culatello. Il tutto in una cornice che non smette di regalare magie come l’Antica Corte Pallavicina, sapientemente recuperata dalla famiglia Spigaroli e riportata all'antico splendore. 
La «Notte dei culatelli», in scena per la settima volta consecutiva, è stata una vera e propria festa coi tanti presenti che martedì sera hanno fatto le ore piccole in questo «regno del gusto». 
In tarda serata, un susseguirsi di applausi ha fatto da cornice all’assegnazione del premio «Antica Corte Pallavicina». Sul palco, accanto ai fratelli Luciano e Massimo Spigaroli, con Antonia e Benedetta, anche il sindaco Andrea Censi, i giornalisti Alfredo Antonaros e Lorenzo Dallari e, naturalmente, i premiati della settima edizione. 
A partire da René Redzepi, uno dei maggiori chef della scena gastronomica internazionale, in testa alla classifica «The world’s 50 Best Restaurants di San Pellegrino», proprietario del sensazionale ristorante «Noma» di Copenaghen. A lui il premio è stato assegnato «per i suoi principi culinari di purezza e semplicità che danno il giusto valore ai prodotti del territorio in una visione globale». Redzepi si è detto molto colpito dalla bellezza dell’Antica Corte Pallavicina, in quanto luogo che simboleggia quel legame tra grande cucina, prodotti e produttori del territorio al quale lui ha sempre puntato. Qualche anno fa era rimasto estasiato dal posto anche un altro grande chef, Alain Ducasse. E già questo potrebbe bastare per sottolineare il successo dell’idea portata realizzata dagli Spigaroli. 
Premiato, anche un giovane decisamente in carriera, Michele Pontecorvo, a 24 anni responsabile delle relazioni esterne di Ferrarelle Spa, quarto gruppo italiano del settore delle acque minerali. A lui il riconoscimento è stato assegnato «per aver conferito ad un elemento naturale come l’acqua un ruolo importante nella esaltazione del lavoro degli chef di tutto il mondo». Per il giornalismo il riconoscimento è andato a Fiammetta Fadda, giornalista enogastronomica e personaggio televisivo, direttrice della rivista «Grand Gourmet», Dame Chevalier de l’Ordre de Coteaux de Champagne e vice delegato dell’Accademia italiana della Cucina. A lei è consegnato perché «ha saputo dare voce alla cucina italiana anticipando parole come ricerca e innovazione in cucina, gusto ed eleganza in sala. Oggi quei termini sono entrati, grazie a lei, nel linguaggio comune». A Massimo Montanari, docente universitario e direttore del Master europeo «Storia e cultura dell’alimentazione» l’ambito premio è andato «per aver portato, con le sue opere, un contributo straordinario alla conoscenza dell’alimentazione in ogni sua forma e in ogni suo tempo». A Roberto Anselmi, uno dei massimi produttori del comprensorio viticolo veronese e tra gli artefici del rilancio qualitativo della zona del Soave, il premio è stato consegnato «per aver osato nella difesa e nella valorizzazione della storia italiana del vino e delle sue espressioni territoriali, contribuendo a farne un simbolo del made in Italy in tutto il mondo». Per la prima volta, il premio «Antica Corte Pallavicina» è andato anche ad un personaggio sportivo: ad essere insignito è stato Antonio Rossi, pluridecorato campione olimpico e mondiale di canoa, presidente della Commissione atleti europei e campione di solidarietà. «Il suo impegno sportivo - si legge nella motivazione - ha contribuito a dare un'immagine dell’Italia seria, determinata e bella. Non da meno è stato il suo impegno nella gara di solidarietà». Rossi sarà fra i commentatori di Sky alle imminenti Olimpiadi di Londra. Olimpiadi che vedranno protagonista, ai fornelli, anche Massimo Spigaroli, chiamato a preparare due cene di gala a Casa Italia. 
Assente per malattia, infine, la cuoca del Po Mariuccia Menta, insignita del premio perché «grazie a donne come lei si è potuta salvare la tradizione gastronomica del Po che oggi è diventata fonte di attrattiva e di ricaduta economica per queste terre». 
Sul palco è salito anche Piero Sardo di Slow Food per un momento significativo, quello in cui la famiglia Spigaroli, col sostegno anche dei propri ospiti ed amici, ha consegnato un concreto aiuto economico a favore del progetto dei «Mille orti in Africa», avviato un anno fa da Slow Food per promuovere un’agricoltura locale e sostenibile in 25 Paesi africani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

Una patente

Una patente di guida

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

anteprima gazzetta

Il caso di via D'Azeglio: "Il supermercato non deve chiudere" Video

Allarme povertà, la comunità di Sant'Egidio raddoppia il pranzo di Natale

terremoto

Trema l'Appennino reggiano: scossa 4.0 Video

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

tg parma

Abusi ripetuti su due bimbe, pedofilo condannato a 6 anni Video

Violenze nei confronti della cuginetta e di una nipote

1commento

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

roccabianca

Tamponamento e frontale sul ponte Verdi: due feriti, uno è grave Video

lega pro

Il Parma non si ferma: è già al lavoro per il Teramo Video

politica

Bilancio del Comune, Alfieri attacca: "Cittadini spremuti?"

"Ci hanno detto che eravamo pieni di debiti, tasse e tariffe dovevano essere al massimo. Ora compare un tesoretto di 138 milioni di euro?"

1commento

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

San Secondo

Addio a Gardelli, giocò nella Juve e nella Lazio

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

2commenti

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

GUSTO

Parmigiano Reggiano, ecco perché è il “Re dei formaggi”

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Calciomercato

Il Parma voleva Castagnetti. Ma era legato a Vagnati

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili
per guidare nella nebbia

1commento

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti