12°

Provincia-Emilia

Cavanà, chiuso il caso Mongai: sì del gip all'archiviazione

Cavanà, chiuso il caso Mongai: sì del gip all'archiviazione
3

di Georgia Azzali

Alla terza richiesta  del pm, anche il giudice si è «arreso». La morte di Danilo Mongai, salvo  colpi di scena in futuro, è un caso chiuso: il gip Alessandro Conti, che per ben due volte - su richiesta dei familiari del ragazzo -  aveva mantenuto aperta l'inchiesta, ha archiviato il fascicolo.  Non ci sarebbero dunque colpe  da addebitare a responsabili e operatori della comunità psichiatrica «Cavanà» di Pellegrino per la morte del ragazzo, ucciso da una polmonite nel   2007, dopo aver lasciato alcuni giorni prima la struttura.   Lo scorso mese, infatti, anche il pm Fabrizio Pensa, che aveva ereditato il caso dal collega Francesco Gigliotti, nel frattempo andato in pensione,  aveva chiesto l'archiviazione. E questa volta il gip, nonostante la nuova opposizione della famiglia di Mongai, ha accolto la richiesta.
Ma cosa è cambiato rispetto allo scorso maggio, quando il giudice dispose di mantenere  aperto il caso?  Il pm Pensa ha riascoltato il suo consulente di parte, Roberto  Delsignore. E il medico ha   confermato quanto aveva già scritto nella propria relazione: sostanzialmente, secondo lo specialista, non c'erano prove che la polmonite, la patologia che causò  la morte, fosse stata contratta da Danilo  in comunità. «Il gip ha ritenuto che le valutazioni   del consulente fossero fondate e  ha  avallato le considerazioni del pubblico ministero, accogliendo la richiesta di archiviazione - sottolinea l'avvocato Daniele Carra, difensore della famiglia Mongai -.  Una decisione che non ci aspettavamo, anche perché non è stato prodotto nessun elemento nuovo.   Mentre rimangono agli atti le testimonianze di alcuni ospiti della comunità che hanno dichiarato di aver visto Mongai  sputare sangue quando ancora si trovava al “Cavanà”».
La battaglia, però, almeno per ora, è arrivata al capolinea, perché  anche un eventuale ricorso in Cassazione  di fatto non avrebbe alcun valore.  Se la Suprema corte (tra diversi mesi)  dovesse infatti dar ragione  alla famiglia di Danilo,  la prescrizione farebbe fare ben poca strada  al caso, come fa notare la difesa.  
Escono di scena, dunque,  le 9 persone che a suo tempo il pm aveva indagato per omicidio colposo, oltre ad altre due che il gip stesso aveva già archiviato.  Ma rimane l'amarezza della famiglia di Danilo.  Il ragazzo, 19 anni,  si allontanò in piena notte dal «Cavanà»: era il 5 settembre 2007. Sotto la pioggia, in sella a una bicicletta, percorse una ventina di chilometri, poi prese il treno fino alla stazione di Sestri Levante, dove c'erano i genitori ad aspettarlo. Arrivò a Chiavari stremato. E la mattina dell'8 settembre, la madre lo trovò morto nel suo letto. I familiari continuano ad essere convinti che ci siano state delle omissioni da parte degli operatori della comunità.  Che, invece, hanno sempre respinto ogni accusa. Ribadendo fin dall'inizio l'accuratezza delle indagini. E ora anche il giudice ne è convinto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • agnese

    24 Luglio @ 09.39

    SCANDALOSOOOO !!! per ben due volte il giudice non accoglie la propposta del pm ad archiviare il caso e questa volta anche non essendo stato prodotto nessun elemento accoglie l 'archiviazione . Riguardo al consulente di parte , Delsignore , specialista ? in cosa , è un internista , non è assolutamente un pneumologo . Spero tanto che la famiglia del ragazzo non si arrenda , mi sa tanto che la giustizia nei tribunali sia arrivata alla frutta .VERGOGNOSO è dir poco ,

    Rispondi

  • pietro

    23 Luglio @ 10.30

    Scandaloso, veramente scandaloso chiudere un caso così.

    Rispondi

  • gisella

    22 Luglio @ 20.29

    Il cavana isuoi orrori,la morte ,tutto quello che danilo mongai e'in Parte chiusa:archiviata in odore di prescrizione.si e'voluto evitare il processo.? La perizia del patologo che seziono ilcadavere,le testimonianze,le prove dei Nas tutto sepolto.PERCHE '

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Le baby gang fanno paura. Negozianti sotto assedio

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery