13°

20°

Provincia-Emilia

Fornovo: un altro passo per uscire dalla Comunità montana

Fornovo: un altro passo per uscire dalla Comunità montana
Ricevi gratis le news
0

Donatella Canali

FORNOVO - Ancora la Comunità Montana delle Valli del Taro e del Ceno, ed il progressivo sfilamento del Comune di Fornovo, sono stati il tema al centro della discussione nell’ultimo consiglio comunale.
Nelle specifico sono state approvate a maggioranza, con l’appoggio del consigliere di minoranza Giuseppe Restiani, le revoche a due servizi fino ad oggi gestiti in ambito comunitario: il servizio di controllo della popolazione canina, un servizio inefficiente, secondo gli amministratori, tanto che si è resa necessaria una collaborazione con la struttura «Una casa per Boby» di Varano Melegari per ospitare i cani randagi,   il servizio informativo associato e quello  territoriale che sarà ancora gestito da Ltt ma in forma diretta, senza l’intermediazione della Comunità Montana.
Altri due tasselli che preparano l’uscita di Fornovo dalla Ovest e che, con lo stesso obiettivo, riguarderanno tutte le convezioni in prossima scadenza, come ha anticipato il sindaco Emanuela Grenti, la quale che ha ribadito la volontà di ricercare collaborazioni e gestioni associate con centri limitrofi più omogenei e dove realmente esistono vantaggi per i territori, senza ragionare in termini di appartenenze politiche: una riflessione che riguarda diversi comuni delle vallate oltre a Fornovo.
Di parere opposto il consigliere di minoranza Enrico Vaghezzani che ritiene la scelta della Grenti una degenerazione di quanto costruito negli anni, anche sotto il profilo solidaristico tra i diversi centri.
Nel riconoscere che sia attualmente necessaria una approfondita discussione tra i comuni appartenenti, uscire dalla Comunità Montana, per il rappresentante della coalizione «Il Ponte», comporterà un peggioramento dei servizi per i cittadini.
Altro punto all’ordine del giorno, tale da favorire la discussione, una delle voci riguardanti le variazioni di bilancio, di 4.400 euro come contributo della Comunità Montana per opere stradali: una ulteriore conferma, secondo l’assessore al bilancio Paolo Valenti, di quanto Fornovo sia considerato in ambito comunitario ‘fanalino di coda’ rispetto ad altri centri montani ricevono sistematicamente erogazioni ben più consistenti, secondo il criterio dei chilometri di strade comunali da mantenere e non del numero di abitanti o dell’utilizzo effettivo delle  strade. Una polemica ritenuta strumentale da parte di Vaghezzani.
Tra le altre voci relative alla variazione di bilancio illustrata da Valenti, un ulteriore finanziamento da parte della Provincia, pari a 54.000 euro che vanno ad aggiungersi ai 154mila già inseriti in bilancio per i lavori di ristrutturazione sull’edificio dell’asilo nido.
Tra gli interventi individuati dall’amministrazione, la creazione di  posti auto nell’area inutilizzata del giardino della struttura.
Rimanendo in zona asilo nido nel corso della seduta è stata approvata l’acquisizione dell’area verde adibita a parco giochi compresa tra la struttura del nido e Via Endrumaschi: spazio di fatto già utilizzato dal Comune ma ora regolarizzato, dal punto di vista della proprietà.  
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

La Bugatti guidata da Juan Pablo Montoya da 0 a 400 Km/h a 0 in  42"

AUTO

Bugatti Chiron: da 0 a 400 km/h a 0 in 42 secondi

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spaghetti settembrini

LA RICETTA 

Gli "Spaghetti settembrini" della Peppa

Lealtrenotizie

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

9commenti

incidente

86enne in bici urtato da un'auto in via Baganza: è grave

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

OPERAZIONE

Milioni nascosti al Fisco, indagato anche il patron del Palermo Zamparini

Ritratto

Wally Bonvicini, l'imprenditrice che voleva fare il sindaco

Paladina dei diritti dei cittadini nella lotta contro la banche ed Equitalia, ma anche candidata alla poltrona di primo cittadino

6commenti

viabilità

Grosso ramo caduto in strada: chiusa per un'ora via Gramsci

1commento

Ponte chiuso

La sindaca di Colorno: «Un ponte di barche per le auto»

1commento

serie b

Parma-Empoli: dalle 17.30 «isola analcolica» e stop alle lattine

Dalle 20.30 la cronaca in diretta sul sito

1commento

Piazzale Maestri

Antiterrorismo «fai da te»: gli ambulanti si organizzano

1commento

Lutto

Addio a Pierino, il barista del Parco Ducale

1commento

MALTEMPO

Strada Naviglio Alto in versione lago

ieri sera

Black-out per un guasto nella zona Nord di Parma

3commenti

fotografia

L'affascinante spettacolo catturato dai parmigiani cacciatori di tornado Gallery

Borgotaro

C'erano una volta i «diavoli rossi»

SISSA

Pescando in Taro con il bilancione

Onorificenze

Salva una donna da un incendio: premiato in Provincia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

catania

Dottoressa della guardia medica violentata in ambulatorio: arrestato un 26enne

Birmania

Suu Kyi: "Più della metà dei villaggi Rohingya non colpiti da violenze"

2commenti

SPORT

parma calcio

Le pagelle in dialetto parmigiano

calcio

Rooney ubriaco alla guida, patente ritirata 2 anni

SOCIETA'

agroalimentare

«Caseifici aperti»: ecco dove andare nel Parmense

sant'andrea bagni

Le nozze del vicesindaco di Medesano

MOTORI

IL TEST

Nuova Polo: ecco come va la sesta generazione

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...