11°

29°

Provincia-Emilia

Tangenziale di Lesignano: la polemica non si ferma

Tangenziale di Lesignano: la polemica non si ferma
1

Altro giro di vite dell’Amministrazione comunale di Lesignano sulla vicenda della tangenziale: al fine di sbloccare gli interventi per la realizzazione dell’opera, nell’ultimo consiglio è stato votato e adottato una stralcio del Piano Operativo Comunale finalizzato proprio alla realizzazione della tanto discussa bretella di collegamento.
«In seguito alla sentenza del Tar – ha spiegato Gianluca Manzini, consigliere di minoranza per Pdl-Lega Nord - che ne aveva bloccato i lavori, i terreni interessati dai lavori erano tornati ai precedenti proprietari. Con l’adozione del nuovo stralcio, sarà nuovamente possibile per i promotori dell’opera apporre il vincolo espropriativo su quei terreni».
Polemica dell’opposizione anche sull’approvazione del Psc «Verificheremo la legittimità della procedura adottata dall’Amministrazione – ha dichiarato Andrea Canali di «Per Lesignano Civica» - perché non riteniamo corretto proporre l’approvazione di un Psc che non tiene conto della sentenza del Tar». Sul progetto dell’opera è ancora in corso anche il procedimento legale, ora presso il Consiglio di Stato che ancora non si è pronunciato nel merito. «È proprio in ottemperanza della sentenza del Tar – ha commentato Tancredi Vignali, Assessore ai Lavori Pubblici – che vogliamo approvare questi atti, procedendo con l’aggiornamento dei dati e delle carte richiesto». Ma ciò che la minoranza contesta maggiormente è il mancato coinvolgimento dei cittadini nelle decisioni su un’opera tanto problematica, che per quanto riguarda il Poc sarebbe anche necessario. «Le decisioni avventate prese dall’Amministrazione sul progetto – ha dichiarato Davide Comelli di Pdl-Lega Nord – hanno già causato numerosi danni ai cittadini, soprattutto per quel che riguarda la spesa di denaro pubblico. Spesa che ancora, nonostante le nostre ripetute richieste, non è stata comunicata dalla Giunta». D’accordo sull’avventatezza di alcune decisioni anche Daniele Bonini del Centro-Destra. «È un azzardo – ha dichiarato – voler realizzare questo progetto, con un procedimento legale ancora in corso e tre sentenze contrarie, senza una vera concertazione con tutte le parti interessate». E la risposta del vicesindaco, Luigi Gandolfi, non si è fatta attendere: «È un dovere di tutte le amministrazioni comunali – ha detto – non solo della nostra, portare avanti le delibere per attuare il proprio programma, non possiamo fermarci ogni volta che si fa ricorso al Tar». La maggioranza è forte di una nuova perizia, firmata da due geologi, in cui sul versante dove dovrebbe passare la tangenziale, non è indicata nessuna frana. «È necessario però ricordare – ha commentato Andrea Canali – che nella perizia sono presenti delle prescrizioni, perché il rischio idrogeologico del versante è stato confermato. E queste implicheranno maggiori costi rispetto a quanto preventivato inizialmente per il progetto. E con quali soldi il Comune provvederà?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ALESSANDRO

    30 Luglio @ 08.43

    come al solito questa giunta sventola la bandiera del pd ma di democrazia qui neanche l'ombra, si comportano peggio dei fascisti, loro sono al potere e fanno come vogliono loro,presentando poi il conto ai cittadini, che impotenti devono pagare di tasca propria gli sbagli di queste persone. A casa e non fatevi più vedere!!!!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

3commenti

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè Video

incredibile

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

Elezioni 2017

Parlamentare M5S derubato: agorà su sicurezza e immigrazione con Ghirarduzzi

A Vittorio Ferraresi sono stati rubati i documenti prima di partire per Parma

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

1commento

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

3commenti

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

palermo

Bimbo di un anno muore soffocato da un'oliva

FERRARA

L'agente ferito da Igor racconta e si commuove: "Mi sono finto morto"

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

Calciomercato

Milan, ultimatum a Donnarumma

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima