10°

22°

Provincia-Emilia

Trecasali, ragazza ferita da una bottigliata dopo il concerto di Van Der Sfroos

15

 Doveva essere una serata dedicata al divertimento e alla buona musica ma la seconda giornata della sagra di Trecasali si è trasformata in un incubo: una ragazza è finita all’ospedale a causa di una bottigliata alla testa e un ragazzo di Como si troverà presto a fare i conti con la giustizia. Tutto è iniziato circa all’una, quando un gruppo di ragazzi comaschi, arrivati al concerto di Davide Van De Sfroos con tanto di striscioni, ha preso di mira una ragazza, la 21enne sissese J.R. Il concerto era finito da poco e i comaschi di birra ne avevano trangugiata fino a perdere ogni freno inibitorio, così l’attrazione di uno di loro per la sissese è diventata ossessiva. Il gruppetto si è avvicinato alla compagnia della ragazza con fare minaccioso e il ragazzo che si era invaghito della 21enne è passato dagli apprezzamenti alle avance spinte facendosi forte degli amici alle sue spalle, secondo alcuni testimoni avrebbe cercato addirittura «l'approccio fisico». Rendendosi conto di quanto stava accadendo, il fidanzato, che si trovava poco distante, è intervenuto cercando di allontanare il malintenzionato ma il comasco ha reagito colpendo la ragazza alla testa con una bottiglia. Il volto della sissese è subito diventato una maschera di sangue, in quel momento ha preso il via una rissa furibonda che ha visto schierati da una parte i comaschi e dall’altra trecasalesi e sissesi. Approfittando del caos che si era creato l’aggressore si è dato alla fuga. In un primo momento è stato acciuffato da due membri dello staff che hanno cercato di tenerlo calmo fino all’arrivo delle forze dell’ordine ma nel giro di pochi minuti è riuscito a divincolarsi e a riprendere la sua fuga. Poco dopo è stato raggiunto da due ragazzi presenti in piazza Fontana al momento dell’aggressione, anche in questo caso è riuscito a fuggire. Nel frattempo è stato allertato il 112, dopo alcuni minuti sono giunti sul luogo i carabinieri della caserma di Sissa seguiti dagli uomini della radiomobile di Fidenza e da una pattuglia della caserma di Busseto. Nonostante la caccia all’uomo, del ragazzo si è persa ogni traccia. Sono giunti sul luogo anche i militi della Croce Rossa di San Secondo che hanno trasportato la 21enne al Maggiore di Parma. Fortunatamente, nonostante lo choc iniziale, la ragazza non ha subito gravi traumi e non è stato necessario ricorrere ad un ricovero ospedaliero. Ad occuparsi delle indagini e dell’esatta ricostruzione di quanto avvenuto saranno i carabinieri della caserma di Sissa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    09 Agosto @ 07.13

    I giornalisti non "estremizzano": fanno cronaca, ovviamente sulla base delle ricostruzioni ufficiali e delle testimonianze. Se qualcuno ha precisazioni o correzionio da fare, ben vengano. Gli slogan lasciamoli invece alla politica. Grazie.

    Rispondi

  • Pietro

    08 Agosto @ 20.34

    signor fabio,la mia ultima preoccupazione riguardante la questione è quella di vantarmi e volermi prendere meriti ed elogi per il volontariato da me svolto e perfavore lasciamo stare altre categorie che con l argomento non hanno nulla a che fare...la mia precisazione tendeva solo ad informare la reale dinamica dei fatti in quanto il giornalista ha cercato di estremizzare l accaduto gettando in cattiva luce tutta la sagra agli occhi di gente che,magari non delle vicinanze,si sarà fatta una cattiva idea della festa...l accaduto è sicuramente da condannare,e noi siamo i primi dispiaciuti per l accaduto,ma non cerchiamo di colpevolizzare(come è stato fatto con noi baristi) persone che danno tutto loro stesse per offrire il miglior servizio possibile...

    Rispondi

  • Fabio

    08 Agosto @ 05.42

    @Pietro: Mi sa che hai confuso i commenti e volevi rispondere ad ilaria. Di feste di paese ne ho vissute tante ma di risse per foruna poche. So come vanno le cose pero', fra giovani avvinazzati, rumore, voci che girano, la situazione spesso sfugge di mano. Comunque mi rimane la curiosita', come mai la ragazza e' stata colpita, sia pure con una bottiglia di plastica? (E so che ci sono donne manesche). Per chiudere, quando da giovane andavo ai concerti a Milano o Genova spesso io e gli amici ci portavamo birre da casa, proprio per ridurre i costi, che per queste tasfere lunghe fra pedaggi e carburante diventano notevoli.

    Rispondi

  • silvia

    07 Agosto @ 17.30

    Sig.re Pietro,dato che lei precisa che le persone che fanno questo servizio sono volontari scelgono loro di sacrificare le loro ferie,nessuno li obbliga,cosa facciamo un monumento per questo? E allora ai volontari delle varie ambulanza che prestano soccorso????? Secondo me ognuno è libero di fare il volontariato che crede,ma di certo non di vantarsene,e nè far pesare sugli altri l'uso delle proprie ferie. In quanto all'articolo tutti hanno pensato ad una bottiglia di vetro perchè una bottiglia di plastica non credo che faccia tanti danni. La lamentela rivolta ai giovani che bevono a dismisura era rivolta sia ai baristi che servono gli alcolici e sia ai giovani che non hanno più nessuna regola,e come dicono quì l'unico divertimento per loro è prendersi una " base allucinante",ovviamente aiutati da amici(che non capiscono la gravità del loro gesto),e da un'altro fattore il guadagno. Non voglio far polemica,ma io ci sono stata alla festa,e le cose le dico perchè le vedo. Mi dispiace che in queste manifestazioni non ci sia la presenza costante serale delle forze dell'ordine,magari alcuni soggetti eviterebbero certi gesti violenti. Comunque complimenti per l'organizzazione.

    Rispondi

  • Pietro

    07 Agosto @ 15.23

    ciao,io sono uno dei baristi che da alcuni anni aiuta,gratuitamente come altre decine di persone,il suo paese ad allestire a modo mio,la sagra nel suo paese natale per offrire a tutte le persone,grandi e piccini.un pò di svago in questa afosa estate parmigiana....questo articolo.oltre a non rendere merito alle decine di persone che si stanno giocando le ferie passando giorno e notte per offrire il miglior servizio possibile agli spettatori,tende ad infangare la reputazione di un evento,che nella zona non ha eguali,esasperando un evento che di grave,per chi come me era sul posto ,non è stato...innanzitutto la ragazza è stata colpita da una bottiglia di plastica,in una parte(zona sulla fronte,molto sensibile) in cui alla fine non è stato richiesto neanche l uso di punti...le bottiglie di vetro,come vedete non c entrano niente,in quanto da ordine non potevano essere vendute ma solo versate in bicchieri di plastica...adesso cosa ci chiedete,di versare anche l acqua in bicchieri?altra precisazione,il ragazzo ha sicuramente sbagliato e andrebbe punito da chi di competenza ma quello che ho visto venerdi è stata una vera caccia all uomo organizzata da alcuni ragazzi del luogo che volevano farsi giustizia da loro malmenando il ragazzo,oltretutto senza sapere la reale dinamica dei fatti,in quanto tutto è nato da una serie di malintesi e parte dei ragazzi,amici dell aggressore,sono anche stati assaliti gratuitamente senza accertarsi se fossero o meno a conoscenza delle reali dinamiche dell accaduto....ora concludo rispondendo al "caro/a" fabio dicendo che i baristi non hanno ne il tempo ne le strumentazioni adeguate per accertarsi del tasso alcolico dei suoi clienti e ricordo sempre che è una festa popolare e girando tutte quelle delle zona non ho mai visto rifiutare a nessuno una birra perchè in evidente stato di ebrezza in più,come dice andy,non è poi cosi difficile sviare i "controlli"....finiamola con questi falsi perbenismi e non scriviamo articoli solo per aizzare le folle ed infangare il lavoro di tante persone che mettono tutto loro stessi per offrire il miglior servizio possibile agli avventori...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Consiglio

Il bilancio del Comune, Dall'Olio: "Multe per 13 milioni". Duro scontro Bosi-Nuzzo

Nel 2016 avanzo di 54 milioni. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

3commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

4commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Parma

Coppini, sì del Consiglio all'iter per l'ampliamento della sede di strada Vallazza

La minoranza si divide fra astenuti e favorevoli

Gazzareporter

Strada Beneceto: raccolta... poco "differenziata"

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

1commento

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

LEGA PRO

Via alla prevendita dei biglietti per il derby Parma-Reggiana

tg parma

1° Maggio: presentati gli appuntamenti di Cgil, Cisl e Uil. Manca il concertone.. Video

Università

I volti dei cadaveri diventavano maschere: libro e mostra sullo studioso Lorenzo Tenchini

In un volume la collezione ottocentesca dell’anatomico dell’Ateneo di Parma. E a ottobre al Palazzo del Governatore la mostra. “La Fabrica dei Corpi. Dall’anatomia alla robotica”

Parma

Finto dipendente dell'acquedotto truffò un'anziana: condannato a 8 mesi

L'uomo era riuscito a farsi aprire la porta di casa e a prendere gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro. a una 80enne

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

Politica

Addio a Giorgio Guazzaloca: strappò il Comune di Bologna alla sinistra nel 1999

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport