-4°

Provincia-Emilia

Trecasali, ragazza ferita da una bottigliata dopo il concerto di Van Der Sfroos

15

 Doveva essere una serata dedicata al divertimento e alla buona musica ma la seconda giornata della sagra di Trecasali si è trasformata in un incubo: una ragazza è finita all’ospedale a causa di una bottigliata alla testa e un ragazzo di Como si troverà presto a fare i conti con la giustizia. Tutto è iniziato circa all’una, quando un gruppo di ragazzi comaschi, arrivati al concerto di Davide Van De Sfroos con tanto di striscioni, ha preso di mira una ragazza, la 21enne sissese J.R. Il concerto era finito da poco e i comaschi di birra ne avevano trangugiata fino a perdere ogni freno inibitorio, così l’attrazione di uno di loro per la sissese è diventata ossessiva. Il gruppetto si è avvicinato alla compagnia della ragazza con fare minaccioso e il ragazzo che si era invaghito della 21enne è passato dagli apprezzamenti alle avance spinte facendosi forte degli amici alle sue spalle, secondo alcuni testimoni avrebbe cercato addirittura «l'approccio fisico». Rendendosi conto di quanto stava accadendo, il fidanzato, che si trovava poco distante, è intervenuto cercando di allontanare il malintenzionato ma il comasco ha reagito colpendo la ragazza alla testa con una bottiglia. Il volto della sissese è subito diventato una maschera di sangue, in quel momento ha preso il via una rissa furibonda che ha visto schierati da una parte i comaschi e dall’altra trecasalesi e sissesi. Approfittando del caos che si era creato l’aggressore si è dato alla fuga. In un primo momento è stato acciuffato da due membri dello staff che hanno cercato di tenerlo calmo fino all’arrivo delle forze dell’ordine ma nel giro di pochi minuti è riuscito a divincolarsi e a riprendere la sua fuga. Poco dopo è stato raggiunto da due ragazzi presenti in piazza Fontana al momento dell’aggressione, anche in questo caso è riuscito a fuggire. Nel frattempo è stato allertato il 112, dopo alcuni minuti sono giunti sul luogo i carabinieri della caserma di Sissa seguiti dagli uomini della radiomobile di Fidenza e da una pattuglia della caserma di Busseto. Nonostante la caccia all’uomo, del ragazzo si è persa ogni traccia. Sono giunti sul luogo anche i militi della Croce Rossa di San Secondo che hanno trasportato la 21enne al Maggiore di Parma. Fortunatamente, nonostante lo choc iniziale, la ragazza non ha subito gravi traumi e non è stato necessario ricorrere ad un ricovero ospedaliero. Ad occuparsi delle indagini e dell’esatta ricostruzione di quanto avvenuto saranno i carabinieri della caserma di Sissa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    09 Agosto @ 07.13

    I giornalisti non "estremizzano": fanno cronaca, ovviamente sulla base delle ricostruzioni ufficiali e delle testimonianze. Se qualcuno ha precisazioni o correzionio da fare, ben vengano. Gli slogan lasciamoli invece alla politica. Grazie.

    Rispondi

  • Pietro

    08 Agosto @ 20.34

    signor fabio,la mia ultima preoccupazione riguardante la questione è quella di vantarmi e volermi prendere meriti ed elogi per il volontariato da me svolto e perfavore lasciamo stare altre categorie che con l argomento non hanno nulla a che fare...la mia precisazione tendeva solo ad informare la reale dinamica dei fatti in quanto il giornalista ha cercato di estremizzare l accaduto gettando in cattiva luce tutta la sagra agli occhi di gente che,magari non delle vicinanze,si sarà fatta una cattiva idea della festa...l accaduto è sicuramente da condannare,e noi siamo i primi dispiaciuti per l accaduto,ma non cerchiamo di colpevolizzare(come è stato fatto con noi baristi) persone che danno tutto loro stesse per offrire il miglior servizio possibile...

    Rispondi

  • Fabio

    08 Agosto @ 05.42

    @Pietro: Mi sa che hai confuso i commenti e volevi rispondere ad ilaria. Di feste di paese ne ho vissute tante ma di risse per foruna poche. So come vanno le cose pero', fra giovani avvinazzati, rumore, voci che girano, la situazione spesso sfugge di mano. Comunque mi rimane la curiosita', come mai la ragazza e' stata colpita, sia pure con una bottiglia di plastica? (E so che ci sono donne manesche). Per chiudere, quando da giovane andavo ai concerti a Milano o Genova spesso io e gli amici ci portavamo birre da casa, proprio per ridurre i costi, che per queste tasfere lunghe fra pedaggi e carburante diventano notevoli.

    Rispondi

  • silvia

    07 Agosto @ 17.30

    Sig.re Pietro,dato che lei precisa che le persone che fanno questo servizio sono volontari scelgono loro di sacrificare le loro ferie,nessuno li obbliga,cosa facciamo un monumento per questo? E allora ai volontari delle varie ambulanza che prestano soccorso????? Secondo me ognuno è libero di fare il volontariato che crede,ma di certo non di vantarsene,e nè far pesare sugli altri l'uso delle proprie ferie. In quanto all'articolo tutti hanno pensato ad una bottiglia di vetro perchè una bottiglia di plastica non credo che faccia tanti danni. La lamentela rivolta ai giovani che bevono a dismisura era rivolta sia ai baristi che servono gli alcolici e sia ai giovani che non hanno più nessuna regola,e come dicono quì l'unico divertimento per loro è prendersi una " base allucinante",ovviamente aiutati da amici(che non capiscono la gravità del loro gesto),e da un'altro fattore il guadagno. Non voglio far polemica,ma io ci sono stata alla festa,e le cose le dico perchè le vedo. Mi dispiace che in queste manifestazioni non ci sia la presenza costante serale delle forze dell'ordine,magari alcuni soggetti eviterebbero certi gesti violenti. Comunque complimenti per l'organizzazione.

    Rispondi

  • Pietro

    07 Agosto @ 15.23

    ciao,io sono uno dei baristi che da alcuni anni aiuta,gratuitamente come altre decine di persone,il suo paese ad allestire a modo mio,la sagra nel suo paese natale per offrire a tutte le persone,grandi e piccini.un pò di svago in questa afosa estate parmigiana....questo articolo.oltre a non rendere merito alle decine di persone che si stanno giocando le ferie passando giorno e notte per offrire il miglior servizio possibile agli spettatori,tende ad infangare la reputazione di un evento,che nella zona non ha eguali,esasperando un evento che di grave,per chi come me era sul posto ,non è stato...innanzitutto la ragazza è stata colpita da una bottiglia di plastica,in una parte(zona sulla fronte,molto sensibile) in cui alla fine non è stato richiesto neanche l uso di punti...le bottiglie di vetro,come vedete non c entrano niente,in quanto da ordine non potevano essere vendute ma solo versate in bicchieri di plastica...adesso cosa ci chiedete,di versare anche l acqua in bicchieri?altra precisazione,il ragazzo ha sicuramente sbagliato e andrebbe punito da chi di competenza ma quello che ho visto venerdi è stata una vera caccia all uomo organizzata da alcuni ragazzi del luogo che volevano farsi giustizia da loro malmenando il ragazzo,oltretutto senza sapere la reale dinamica dei fatti,in quanto tutto è nato da una serie di malintesi e parte dei ragazzi,amici dell aggressore,sono anche stati assaliti gratuitamente senza accertarsi se fossero o meno a conoscenza delle reali dinamiche dell accaduto....ora concludo rispondendo al "caro/a" fabio dicendo che i baristi non hanno ne il tempo ne le strumentazioni adeguate per accertarsi del tasso alcolico dei suoi clienti e ricordo sempre che è una festa popolare e girando tutte quelle delle zona non ho mai visto rifiutare a nessuno una birra perchè in evidente stato di ebrezza in più,come dice andy,non è poi cosi difficile sviare i "controlli"....finiamola con questi falsi perbenismi e non scriviamo articoli solo per aizzare le folle ed infangare il lavoro di tante persone che mettono tutto loro stessi per offrire il miglior servizio possibile agli avventori...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

IL FATTO DEL GIORNO

Massese pericolosa, Brambilla: "Il rimpallo di responsabilità è inaccettabile" Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

14commenti

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

5commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

1commento

Gazzareporter

Massimo Mari: "Parma, inverno"

1commento

Wopa

I genitori omosessuali fra difficoltà e pregiudizi

Presentato libro a Parma in un dibattito moderato da Chiara Cacciani

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

1commento

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

2commenti

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

Rigopiano (Pescara)

Hotel sommerso da una slavina: due vittime accertate, decine di dispersi Foto

2commenti

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

2commenti

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta