Provincia-Emilia

Una pista ciclabile unirà Medesano a Sant'Andrea

Una pista ciclabile unirà Medesano a Sant'Andrea
Ricevi gratis le news
0

Giuseppe Labellarte
Durante l’ultimo Consiglio Comunale di Medesano, all’interno della sala civica «Gandolfi», sono stati approvati il progetto preliminare e l’avvio del procedimento di variante urbanistica e di esproprio relativi alla realizzazione di una nuova pista ciclabile nel tratto di strada che collega la località La Carnevala alla frazione di Felegara.
Nell'introdurre il punto all’ordine del giorno Nicola Fontana, assessore alle politiche per la gestione del patrimonio comunale e dei servizi manutentivi, ha spiegato che «questa nuova opera pubblica si unirà ai tratti già esistenti».
Esiste infatti una pista ciclabile da Medesano fino alla Carnevala. La nuova pista, partendo da La Carnevala, continuerà per un tratto a monte della ferrovia, passerà da un sottopassaggio in sicurezza e percorrerà via Marchi sino a Felegara. Qui si unirà ad un'altra pista ciclabile che arriva fino a Sant'Andrea Bagni. In definitiva, si potrà andare in bici da Medesano fino a Sant'Andrea.
«Con tempi di realizzazione ottimali - ha detto ancora Fontana - si potrebbero iniziare i lavori in autunno per poi completarli entro l’estate del prossimo anno. E’ comunque normale che, essendo ancora in fase preliminare e dovendo procedere attraverso passaggi burocratici e altro, la realizzazione dell'opera potrebbe avvenire in più stralci e dunque potrebbe occorrere più tempo».
Il costo totale dell’opera sarà di circa 309 mila euro. 190 mila per i costi dei lavori, a cui si aggiungono varie spese accessorie di cui 58 mila euro per i costi degli espropri,  che sono gravati solo per il primo tratto dell’area di realizzazione della pista.
Le spese relative agli espropri dell’ultimo tratto di percorso sono state rispamiate grazie ad accordi con il proprietario relativi all’inserimento di terreni nel Poc.
Di questi costi 120 mila euro saranno coperti con la vendita del terreno della nuova caserma dei Carabinieri, mentre il resto arriverà dai ricavati tratti dall’attività delle cave di ghiaia per la realizzazione dei bacini idrici.
«Medesano Democratica» ha votato contro. Il capogruppo Alessandro Barbieri: «Non siamo pregiudizialmente contrari alla realizzazione della pista ciclabile ma, come ribadito in sede di discussione del bilancio di previsione, con i proventi derivanti dall’attività estrattiva riteniamo prioritaria la realizzazione di altre opere, in particolare quella di un’area attrezzata per le feste a disposizione delle associazioni di volontariato. Per questo abbiamo espresso voto contrario».
Anche il consigliere di «Medesano Domani» Antonio Maini ha poi espresso voto contrario dichiarando le proprie perplessità per la realizzazione immediata di un'opera che a suo parere non rientra nelle priorità del territorio.
La risposta sull’importanza attribuita a questa realizzazione è arrivata dal vicesindaco Gabriele Montacchini.
«Con questo intervento si andrebbero a ridurre i rischi su un tratto di strada percorso da molte persone a piedi e in bicicletta. La pista è un passo necessario per la messa in sicurezza in un importante arteria di collegamento tra Medesano e Felegara». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti