-5°

Provincia-Emilia

Inseguimento a Fontanelle: fermati tre rumeni. Due complici in fuga

Inseguimento a Fontanelle: fermati tre rumeni. Due complici in fuga
25

A dare nell'occhio è stato quel tentativo del conducente di sfuggire alla vista della pattuglia nascondendosi dietro a un camion per il trasporto delle barbabietole e  "tallonandolo" molto, molto da vicino. E' iniziato così l'inseguimento dei carabinieri di Roccabianca sulla strada per Fontanelle. In fuga, un Fiat Doblò e una Mercedes, che dopo un paio di chilometri si sono infilati in una stradina di campagna, segnando il loro destino. Mentre i due occupanti del furgone sono scesi abbandonandolo e sono scappati a piedi per i campi, le tre persone sulla Mercedes sono rimaste in trappola. Fermate dai carabinieri, sono state portate in caserma per gli accertamenti. Si tratta di tre rumeni residenti nel Padovano e denunciati a piede libero per ricettazione. Il Doblò è risultato rubato poche ore prima nel Padovano, e al suo interno è stata trovata la "cassetta degli attrezzi" della perfetta banda di ladri:  mazze, piedi di porco, cavi metallici, una tanica di benzina, passamontagna e guanti e anche un coltello con lama da 30 centimetri. Continuano le indagini per risalire ai due complici fuggitivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gazzettadiparma.it

    11 Agosto @ 19.28

    Adesso le rispondo volentieri più seriamente. Sì, cìè sicuramente un po' di ipocrisia come altrettanto certamente ci sono pregiudizi (laddove non c'è anche razzismo). Credo che una questione così delicata meriti un grande sforzo da parte di tutti: i "buonisti ( che ormai sembra una parolaccia, ma per me non la è) e i "diffidenti" (per non dire xenofobi, almeno talvolta). E' una questione in cui bisogna ripartire da zero e dai fatti, senza ignorare nessuna delle due facce della medaglia immigrazione: quella positiva (economica, culturale, di fratellanza) e quella negativa (disagi, reati, insicurezza diffusa). E', forse presuntuosamente, uno degli obiettivi di questa Gazzettadiparma web: richiede certamente un maggiore impegno di noi giornalisti, ma forse anche di voi lettori. Per chi ci vuole provare insieme, siamo qui (G.B.)

    Rispondi

  • Giuio

    11 Agosto @ 19.15

    Capisco benissimo e non manco di condividere quanto asserisce (non tutti gli italiani sono mafiosi ma sono quelli che ci hanno resi tutti uguali agli occhi degli stranieri, glielo confermo, come non sono tutti terroristi gli arabi ma avrà constatato che erano quasi tutti arabi e sicuramente musulmani i terroristi) , ma oggi si può continuare a usare questa strenua e me lo passi (anche se non diretto a lei) ipocrisia diffusa della correttezza formale quando i fatti portano verso un netto e incontrovertibile giudizio ? Oggi è davvero troppo e inaccettabile quanto sta succedendo in questa città; non crede ? Grazie

    Rispondi

  • Giuio

    11 Agosto @ 19.06

    Milano: arrestato rumeno, ex pugile, che ha aggredito un uomo di 76 anni per rubargli bicicletta e una catena d'oro; sempre Milano, presi due rumeni appartenenti a un gruppo di ladri ben organizzati in clonazioni di carte bancomat e furti; Roma, presi i responsabili degli incendi a Monte Mario: trattasi di due rumeni che avrebbero appiccato il fuoco con lenzuoli e non varebbero fornito spiegazioni. Fonti: ANsa e Corriere della sera, 11 Agosto 2012. Saluti dalla Italia rumenizzata.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    11 Agosto @ 19.04

    Illustrissimo prof. Ray, sse trova il tempo di scendere dalla cattedra su cui si è appollaiato provo a risponderle (pur rendendomi conto di non avere il substrato culturale sufficiente. sia chiaro). Fuori dalla redazione svolgiamo (parlo dei cronisti, ovviamente) la gran parte del nostro lavoro, e ciò di cui parliamo è proprio quello che avviene fuori di qui (le era sfuggito?). E da cronista di provincia le ripeto ciò che lo ho già scritto: un conto è registrare e commentare ciò che in effetti avviene (esempio: tanti reati in questi ultimi tempi portano la firma di est/europei o di altri immigrati), e ben diverso è trarne giudizi generali su una etnìa (allo stesso modo in cui gli americani potrebbero sostenere che tanti mafiosi approdati in America sono italiani, ma non che tutti gli italiani sono mafiosi). La sua mail pendeva un po' troppo verso il secondo esempio, e come tale non rispondeva alle regole che ci siamo dati e vi abbiamo dato per questo spazio commenti. Parola di giornalista robotico, naturalmente. (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • Giuio

    11 Agosto @ 18.50

    @gazzetta: peccato che vi manchi il substrato culturale per parlare oggettivamente di etnie in senso critico, in senso psico-sociale e di vissuto storico, fattori la cui sottigliezza vi può sfuggire. Del resto siete un quotidiano di provincia e non meno di altri starete ben attenti alla corretezza pro immigrati. Io ho elencato i reati di cui si sono resi protagonisti i rumeni da anni (e sono fatti che anche voi avete riportato) e dico che per il luogo da cui provengono e il contesto italiano senza leggi severe questi sono portati a delinquere meglio. Voi fate solo i robotici giornalisti o vi rendete conto come uomini di cosa accade fuori dalla vostra redazione, e del fatto che un servizio dovrebbe essere di aiuto alla cittadinanza, che può avvenire in accordo o non col diritto al dissenso e alla denuncia ?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

3commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

6commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo 0-0: primo tempo con poche emozioni Foto

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

23commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

tragedia

Rigopiano: soccorsi senza sosta, ma le speranze sono deboli

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto