12°

22°

Provincia-Emilia

Prostituzione a Cella e Cadè, fioccano le multe. E le scuse più improbabili da raccontare ai carabinieri

Prostituzione a Cella e Cadè, fioccano le multe. E le scuse più improbabili da raccontare ai carabinieri
Ricevi gratis le news
17

«Volevo controllare se c'erano ancora prostitute in questo tratto di strada»; «per favore non identificatemi, se no chissà cosa mi dice mia moglie». Le scuse per non essere identificati e per evitare la multa di 400 euro a testa, per essersi fermati ed aver richiesto informazioni alle ragazze per concordare prestazioni sessuali a pagamento, sono state le più varie la scorsa notte durante l’ennesimo blitz dei carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Reggio tra le frazioni Cella e Cadè, una zona sulla via Emilia per Parma ritenuta "altamente sensibile" da questo punto di vista.
Qui trova applicazione un’ordinanza comunale del 10 agosto che prevede multe fino a 400 euro per le "passeggiatrici" (ragazze e transessuali) che vendono il proprio corpo ma soprattutto per i clienti che si fermano per concordare prestazioni.

Sette pattuglie e 15 militari hanno fermato professionisti, impiegati ed operai, molti dei quali coniugati, età fra i 25 e i 60 anni, alcuni sanzionati con 400 euro di multa per essersi fermati ed aver chiesto informazioni sui "costi". Molti inventavano scuse per evitare guai; qualcuno, di ritorno dalla prestazione, tra l'imbarazzo ha riferito ai militari dell'Arma di aver dato solo un passaggio alla prostituta.
 
Le ragazze controllate, in buona parte romene domiciliate a Reggio, sono risultate in gran parte in regola con i documenti. Anche ad alcune di loro è stata applicata la multa da 400 euro perché sorprese "in palese condotta d’adescamento". Una prostituta arrivata dal Modenese è stata denunciata per aver contravvenuto al foglio di via obbligatorio; un’altra prostituta arrivata dal Modenese sarà invece proposta per l’emissione del foglio di via obbligatorio da Reggio Emilia.
Dopo i controlli, i carabinieri sono rimasti nelle aree di sosta con le auto di servizio e i lampeggianti accesi, evitando così ulteriori contatti fra prostitute e clienti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Shunkakan

    20 Agosto @ 16.38

    Scusate l'ignoranza ma quelle che fanno le così dette escort con gli imprenditori, calciatori, politici, insomma con i ricchi sono la stessa cosa delle accompagnatrici? Come risultano allo stato nella voce professione ( accompagnatrice, escort ecc. ). Pagano le tasse o sono proprio prostitute in nero come le altre ( anche se quando le chiami così ti denunciano). Di fatto sono prostitute di lusso, cambia qualcosa ai fini fiscali ( oltre al fatto che almeno queste lo fanno per loro libera scelta)?

    Rispondi

  • Geronimo

    20 Agosto @ 15.24

    Emilio in Italia non è reato la prostituzione, lo è lo sfruttamento ed è per questo che nulla possono fare ad esempio in via corso corsi (ok mettere il divieto di sosta 0/24 ma chi mi impedisce di andare a piedi in un condominio? Per questo sono stati chiusi 7 locali, per sfruttamento e altre cose, noto comuqnue con dispiacere che dei 7 in uno è già riaperto un locale simile sul retro dove era presente un altro locale con chiusura estiva e un altro non so se abbia riaperto però ho visto l'altro giorno che facevano le pulizie e i cartelli di sequestro non erano più presenti.

    Rispondi

  • Vicky

    20 Agosto @ 12.55

    E Parma? Come mai a Parma nessuno prende provvedimenti? Fate un giro in via Corso Corsi per vedere quante prostitute ci sono e anche quanti clienti ci sono, molti di loro probabilmente sposati. Inoltre c'è una ragazzina tra le prostitute(è la figlia di una di queste) che probabilmente non arriva nemmeno a 14/15 anni. Non sarebbe il caso che la polizia controllasse bene l'età di questa ragazzina? Ho visto persone di età avanzata prendere accordi con lei.....che vergogna anche pedofili. Non venitemi a dire che queste persone hanno dei problemi se vanno con le prostitute!

    Rispondi

  • "I'm not a questurino"

    20 Agosto @ 12.44

    In qualche modo bisognerà pure far cassa no ? E quindi cosa si fa ? Si danno 400 euro di multa a chi di certo non si sognerà nemmeno di far ricorso perchè chiaramente vorrà tenere riservata la sua "avventura". La cosa più bella ed "italiana" di tutta questa periodica, inutile e ridicola farsetta, è che per la legge italiana la prostituzione "NON" è reato, per cui a logica, presupponendo che come tale è erogazione di un servizio non illegale, non si comprende su che basi "legali" si possa perseguire un "cliente" che non sia colto in atteggiamenti inequivocabili e contrari al pubblico pudore. Comunque avanti così, sono le prostitute il vero problema.....!!

    Rispondi

  • Enri

    20 Agosto @ 11.39

    Stefano : il mio italiano , 8 mesi fa ho avuto un ictus faccio ancora fatica scrivere e ai ragione siamo nel 2012 e a me e arrivato adesso grazie

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

22commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

chiesa

Smentite le voci sulla salute di Papa Ratzinger

2commenti

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

CHAMPIONS

La Juve soffre e vince, la Roma strappa il pari in casa del Chelsea

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»