-4°

Provincia-Emilia

Ozzano, l'oratorio per le famiglie e per i giovani

Ozzano, l'oratorio per le famiglie e per i giovani
0

 Gian Carlo Zanacca

Una comunità coesa quella di Ozzano, dove l’oratorio rappresenta da sempre un punto di riferimento. Fin dagli anni Cinquanta l’attuale parroco, don Franco Minardi, si è adoperato per fare dell’area attorno alla chiesa di San Pietro un luogo per le famiglie e per i giovani. 
Per questo, nel corso degli anni, sono stati realizzati il teatro parrocchiale donato dal commendator Mansueto Rodolfi, il campo da calcio ed un campo polivalente dono dell’imprenditore Paolo Pizzarotti, il campo da bocce e la zona gioco bimbi. 
Questo mondo ancora oggi aggrega tanti giovani anche grazie ad una serie di iniziative che si sviluppano durante tutto il corso dell’anno: la festa di Natale, la sagra di Sant’Agata, quella di San Pietro con la tradizionale festa della comunità e i gruppi estivi per i giovani. 
Don Franco Minardi ci tiene a chiamarlo oratorio, un termine legato alla formazione, agli anni del San Benedetto: oratorio secondo lo spirito di Don Bosco.
 «Qui i giovani hanno la possibilità di formarsi da un punto di vista umano e cristiano»,  spiega don Franco, che definisce l'oratorio di Ozzano «un luogo di accoglienza e di formazione continua». 
Nella frazione vivono 1300 abitanti, i giovani  che frequentano l’oratorio sono quasi 200 divisi tra elementari, medie e adolescenti. 
Le attività che svolgono sono molteplici: il catechismo si svolge una volta alla settimana per le elementari e per le medie, con una decina di animatori. 
Nel tempo libero i giovani si dedicano a diversi sport: esiste una squadra di calcio,  ed i tornei di bocce coinvolgono anche gli adulti.  
Le attività teatrali completano il quadro. «Abbiamo iniziato negli anni Cinquanta con qualche serata di varietà – spiega don Franco – abbiamo messo in scena molte commedie legate alla storia di Ozzano, con protagonisti gli adulti». 
A partire dagli anni Settanta è nato «Campanilinfesta»,  spettacolo di arte varia con i giovani e i ragazzi del paese. 
Giorgio Riccardi è il factotum dell'oratorio. Si occupa di gestire il bar dell’oratorio aperto tutti i giorni, e di organizzare l’attività turistica dell’oratorio con pellegrinaggi e gite tematiche. 
«Da anni andiamo a Torre del Lago Puccini. Quest’anno abbiamo in programma una serata lirica con la Traviata, il 28 luglio. Esiste un gruppo di appassionati di musica lirica che visita i teatri italiani ogni anno in concomitanza con le diverse stagioni liricche: a Genova, alla Scala di Milano e al Regio di Parma». 
I veri protagonisti sono i giovani: Riccardo Bertacchini, 10 anni, gioca a calcio:  «mi piace venire all’oratorio – dice - perché qui mi trovo bene e posso trascorrere tanto tempo con i miei amici divertendomi». 
Tobia, 13 anni, frequenta l’oratorio da diversi anni: «Ho partecipato al laboratorio teatrale. Abbiamo messo in scena lo spettacolo: “Sogno?” Per me è stata una bella esperienza condivisa con i miei compagni». Anche Tommaso, 13 anni, frequenta l’oratorio fin da quando era bambino: «A me piacciono molto il tennis e il calcio. Vengo qui al pomeriggio e in estate anche alla mattina. Per tutti noi l’oratorio è il posto dove ci diamo appuntamento e giochiamo tutti insieme». 
Chiara, 10 anni:  «Vengo qui – racconta - alla sera in estate. Incontro i miei amici; gioco a pallavolo, nascondino ed altri giochi che ci divertono tanto». 
Luna, 10 anni, ha frequentato il corso di teatro e il gruppo estivo. «L’oratorio è il nostro ritrovo: qui sto bene». Perchè qui tutti si conoscono: l’oratorio di Ozzano Taro come una grande famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

IL FATTO DEL GIORNO

Massese pericolosa, Brambilla: "Il rimpallo di responsabilità è inaccettabile" Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

14commenti

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

5commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

1commento

Gazzareporter

Massimo Mari: "Parma, inverno"

Wopa

I genitori omosessuali fra difficoltà e pregiudizi

Presentato libro a Parma in un dibattito moderato da Chiara Cacciani

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

1commento

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

1commento

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Le immagini terribili dell'hotel Rigopiano Gallery

FRANCIA

Bimba di 14 mesi sbranata dal rottweiler della sua famiglia

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta