13°

23°

Provincia-Emilia

Riqualificato il «belvedere»: torna a vivere il Monte della Croce

Riqualificato il «belvedere»: torna a vivere il Monte della Croce
Ricevi gratis le news
0

 Donatella Canali

Riqualificato il «belvedere» che domina Fornovo. E’ terminato da qualche giorno l’intervento di sistemazione di uno dei luoghi-simbolo di Fornovo, il Monte della Croce. 
L’Amministrazione comunale ha voluto rendere più vivibile l’area, seguendo l’idea proposta da un progetto dei ragazzi del consiglio comunale, in seguito elaborato con disegni dei bambini della scuola elementare. 
Accordo Essendo l’area di proprietà privata, il primo passaggio è stato quello di trovare un accordo con il proprietario che ha affidato la gestione dell’area al Comune per i prossimi dieci anni: il progetto esecutivo dei lavori è stato elaborato negli uffici tecnici comunali e realizzato in economia dagli operai del Comune.
L’area, da tempo degradata, è stata completamente ripulita ed il percorso che dalla strada porta al piccolo piazzale dove è posta la croce e il piazzale stesso sono stati inghiaiati, mentre una piccola staccionata in legno è stata posta all’inizio del percorso per evitare l’accesso ai veicoli, ma lasciando contemporaneamente uno spazio esterno per la sosta delle auto.
La croce in ferro è stata ripulita e riverniciata restituendole la sua originale bellezza: l’area inoltre è stata dotata di panchine e illuminazione al fine di permettere una sosta piacevole in tutte le ore a chi intende fermarsi: sia i cittadini che utilizzano la strada come percorso salute sia i pellegrini della Francigena che seguono il percorso segnalato, fino a Caselle per poi ridiscendere a Respiccio. 
«Pensiamo con questo intervento di aver reso decoroso un luogo molto amato dai fornovesi, rendendolo uno spazio piacevole e adatto sia all’aggregazione sia ai momenti di riflessione - ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici Marcello De Liddo - anche per i visitatori di passaggio e i pellegrini è sicuramente un luogo di sosta in cui fermarsi e da cui ammirare il territorio». 
In diversi testi storici si fa risalire il posizionamento della Croce sulla collina di Fornovo a seguito della famosa Battaglia sul Taro tra l’esercito di Carlo VIII e la Lega dei Collegati, del 1495. Per altri, invece, venne eretta in occasione dell’epidemia di peste che dilagò nelle vallate nel Seicento. Pare invece che la grande croce, di legno nella prima versione e ben visibile anche a notevole distanza, sia stata collocata nel 1673, per ricordare il passaggio e la predicazione tenuta a Fornovo del noto gesuita Paolo Ségneri. La croce lignea venne però data alle fiamme nei primi anni del ‘900 e sostituita da quella attuale poco dopo. 
Gli sci ai piedi Il Monte della Croce ha anche rappresentato, per generazioni di fornovesi, la «stazione sciistica» locale per gli audaci sciatori che dalla cima si lanciavano a tutta velocità in discesa, verso la statale, quando le automobili di passaggio erano merce rara. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

OGGi

Gli Stones a Lucca: mandateci le vostre foto

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Venezia-Parma 0-1: crociati in vantaggio grazie a Di Cesare, inutile la reazione dei padroni di casa

serie B

Venezia-Parma 0-1: crociati in vantaggio grazie a Di Cesare, inutile la reazione dei padroni di casa

Contatto sospetto tra Frattali e Moreo nell'area del Parma: l'arbitro lascia proseguire e ammonisce Domizzi per proteste

2commenti

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

tg parma

Profughi a San Michele Tiorre, in arrivo i primi otto Video

3commenti

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

donne in difficoltà

A Corcagnano la prima casa di accoglienza gestita da una comunità migrante

borgotaro

A casa coi genitori, disoccupati e spacciatori: arrestati due fratelli

droga

San Paolo, arrestato il pusher dei giardinetti

1commento

disperso

Fungaiolo non fa rientro a casa: ricerche da ieri sera tra Bardi e il Piacentino

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

fidenza

Ruba sul treno: inseguito e bloccato da un altro straniero

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

controlli

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

sisma

Terremoto in Messico: il bilancio è di 293 morti, 8 sono stranieri

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, evacuazione di massa

SPORT

Moto

Settima pole di Martin, Bastianini in scia

Calciomercato

Ferrero: "Senza il blocco cinese Schick all'Inter"

SOCIETA'

tg parma

La Pilotta svela i suoi spazi segreti Video

Il disco compie 50 anni

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery