Provincia-Emilia

Expo Taro Ceno: il «saper fare» delle due valli batte un colpo

Expo Taro Ceno: il «saper fare» delle due valli batte un colpo
Ricevi gratis le news
0

 Lorenzo Centenari

Un grazioso borgo medievale che si veste da esposizione artigianale, l’economia più autentica di due vallate insieme che confluisce, per un fine settimana di fine estate, lungo uno stretto e ripido ciottolato sorto apposta – almeno è quel che suggerisce l’immaginazione – per essere sfruttato dall’uomo come quartiere fieristico naturale. 
Dalle porte del centro storico ai piedi del castello, Compiano ospita fino a stasera la prima edizione di «Expo Taro Ceno», iniziativa a cura di Fondazione Andrea Borri, Compiano Arte Storia e Centro Studi Valle del Ceno Cardinale A. Samorè – allestita in collaborazione col Centro Studi Cardinale Agostino Casaroli – che mette in mostra il meglio della manifattura dell’Appennino Ovest. 
Curiosando tra gli stand Una rassegna inedita, Expo Taro Ceno, dove l’artigianato in senso stretto convive in ogni caso con l’industria hi-tech, e la tradizione della buona tavola si fonde con l’ingegneria necessaria a costruire macchinari per l’agricoltura. E così, curiosando tra una cinquantina di espositori da ogni parte del comprensorio, si passa in un batter d’occhio dalla grazia delle opere dell’incisore di pietre Diego Gigliotti alla modernità delle macchine agricole dei Fratelli Camisa, dagli aromi che fuoriescono dallo «stand» de «Il Cielo di Strela», azienda agricola biologica fondata dall’ex assessore al Comune di Parma Mario Marini, all’arte scultorea di Nevio Zucconi, Ettore Bartorelli, Paolo Sacchi e Patrizio Leonardi, scalpellini e costruttori che lavorano la pietra arenaria e ruotano attorno alla più grande tra le imprese del settore, la CFF Filiberti di Bedonia. Intanto nel borgo si diffondono armoniose le note di un violino: siamo davanti alla bottega dal liutaio Giorgio Gigliotti, mentre in una teca un po’ più a monte l’occhio si perde tra le specialità della gastronomia Dellanonna. 
Il faro della Dallara  Vero e proprio «faro» di Expo Taro Ceno è un costruttore di auto da corsa e scala i tornanti di Compiano proveniente da Varano Melegari: l’amministratore delegato della Dallara Automobili Andrea Pontremoli raggiunge il borgo al volante di una fiammante Ktm X-Bow, espressione stradale della factory leader sugli ovali Usa. «L’ingegno delle nostre valli – esclama Pontremoli – ha i suoi frutti sparsi per il mondo. La Dallara è solo un esempio di alta tecnologia made in Valceno». È insomma il microcosmo che gravita attorno ai due fiumi, antiche fonti di prosperità ridotte ai minimi termini dall’attuale siccità, a radunarsi ai bordi delle strade della località dell’alta Valtaro e a celebrare – anche in tempi di aziende che serrano i battenti e montagne che lentamente si spopolano - la propria invidiabile ricchezza. Tecnica, umana, intellettuale. 
Il ritorno della Taroglass  C’è la Taroglass International, eccellenza vetraria che dopo una fase buia è tornata ad assumere: «La Taroglass – spiega l’ad Marco Tambini – porta all’Expo la propria internazionalizzazione e il suo grado di innovazione come stimolo per il territorio intero». Raggiante la vicepresidente della Fondazione Borri Caterina Siliprandi, che si è molto adoperata nell'ambito dell'organizzazione dell'Expo: «Crediamo nell’indissolubilità del binomio tra crescita e cultura. Ci auguriamo che questo evento trascini altre valli». Orgogliosa si professa anche il sindaco di Compiano Sabina Delnevo: «Sono felice di ospitare così tante realtà, alcune delle quali nemmeno conoscevamo». Sulla scorta dell’ammirazione suscitata dalla manifestazione, il vicepresidente della Provincia Pier Luigi Ferrari esorta infine le istituzioni – rappresentante anche dagli onorevoli Mauro Libè e Albertina Soliani e dai sindaci dei comuni valligiani - «a rimettersi al pari con le imprese. Sono gli imprenditori stessi a chiedercelo».
Al termine della prima giornata, il bilancio di Expo Taro Ceno è molto positivo: chi non è «del borgo» è rimasto sicuramente colpito dalla vitalità di questa iniziativa che vuole essere innanzitutto «un'occasione di confronto per costruire insieme». Un plauso è giunto dalla vice presidente della regione Emilia Romagna Simonetta Saliera che ha esortato «a fare sistema, valorizzando le specificità».
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti