-3°

Provincia-Emilia

Autotrasportatore non riposa: perde 34 punti e viene multato per 1.510 euro

7

RIMINI – Una decurtazione di 34 punti sulla patente, sanzioni amministrative per un totale di 1.510 euro e  l'obbligo di "sostare" per recuperare le ore di riposo. E' finito così, per un autotrasportatore della provincia di Macerata, un controllo della Polizia Stradale di Novafeltria, impegnata a verificare il regolare comportamento dei guidatori di "bisonti della strada" e, in particolare, le ore di guida senza riposo.

Nella serata di ieri, sono stati 15 i veicoli controllati, compreso quello del conducente marchigiano che – si legge in una nota della Polstrada – ha violato, di fatto, «tutte le prescrizioni relative alle ore di guida e di riposo dei conducenti». Ulteriori accertamenti sono in corso per eventuali altre violazioni sull'orario di lavoro da parte dei dipendenti della stessa società di autotrasporto del guidatore sanzionato.
Altre violazioni, relative agli equipaggiamenti dei veicoli commerciali e alle documentazioni da avere al seguito sono state comminate ad altri conducenti controllati nei pressi del casello di Rimini Nord.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • reduce

    01 Settembre @ 03.39

    Ci sarebbe da fare una bella riforma che riguardi il traffico pesante, negli anni qualkosa si e' provato a fare ma le lobby sono molto forti e via km su km,calamita docet per truccare il disco e altre amenita' pena il licenziamento in tronco. Troppa concorrenza e chi s'impunta viene scavalcato da altri. Sulle lunghe tratte ci vorrebbero 2 autisti come alcune ditte europee fanno, ma in Italia nulla "costa troppo" E' un settore che come altri non vogliono mettere a posto perche' ci sono grossi interessi sotto, basti pensare a tutti i trattori che girano con carichi esagerati per strada guidati da persone con la patente B perche' nessuna legge prevede la C o superiore. Il mondo del trasporto pesante e' davvero da mettere a posto e regolamentare seriamente ma non lo faranno mai.......senza poi voler mettere naso dentro al mondo dei furgoni e furgoncini li' e' un delirio Un abbraccio a tutti ci si vede in strada

    Rispondi

  • matteo

    31 Agosto @ 14.32

    fanno una tirata da sud a nord, poi si schiantano qui dalle nostre parti. tra reggio e parma non c'é giorno che non se ne schianti uno. I padroncini a volte non hanno alternative, schiacciati da un mercato in crisi e dalla concorrenza, e mettono a repentaglio la propria vita e quella altrui. . Le multe sono sacrosante, ed i controlli pure. Le merci devono viaggiare in treno. punto. come in america, i camion devono solo portare la roba dallo scalo merci alla destinazione. meno traffico, meno inquinamento, meno rischi gli autisti in esubero possono essere assunti dalle ferrovie, che avrebbero un surplus di lavoro; abbiamo l'alta velocità pagata un'occhio della testa per far viaggiare solo gente che deve andare da milano a roma in quattro ore. ma fa troppo comodo vendere camion , bruciare gasolio e bruciare pedaggi.

    Rispondi

  • CARMELOG.

    31 Agosto @ 09.52

    ci avrei scommesso... sempre la povera gente a pagare le consguenze... questo poveretto è stato costretto sicuramente ad andare oltre l'orario di lavoro, se non si presenta a destinazione entro l'orario IMPARTITO dal datore di lavoro resta a piedi.. e adesso chi paga? la società o il malcapitato??? w l'italia... tirate, tirate pure la corda, continuate a tirarla!!!!!

    Rispondi

  • orlando

    31 Agosto @ 08.01

    @wilcrudo le sanzioni sono alte, ma non sono perchè la ps non sapeva che fare e ha pensato di multarlo perchè dorme poco. I camionisti, soprattutto ora che ci sono le campagne del pomodoro, vengono pagati a viaggio e per portare 2 lire in più a casa(perchè te lo assicuro si fanno veramente un mazzo incredibile) saltano il sonno, viaggiano viaggiano viaggiano e viaggiano ancora. La legge italiana punisce questo comportamento per tutelare la loro vita e quella degli altri utenti della strada, che in caso di colpo di sonno, incidente, vattelapesca, non avrebbero colpa se non quella di essersi trovati al momento sbagliato nel posto sbagliato. La sanzione a parer mio è proporzionata. Paga il povero lavoratore? Mi dispiace perchè lo sono anchio e capisco il bisogno di portare a casa qualcosa in più. Piuttosto bisognerebbe prendere per il colletto le associazioni di categoria, i sindacati, tutta quella gentaglia che permette di sfruttare l'uomo come un'animale da soma. E' questo il problema di fondo!Perchè per ora la teoria è "ce la fai?bene lavora se vuoi guadagnare.Se poi ti fermano o fai un incidente o ammazzi qualcuno è colpa tua e te la vedi tu." Ma in Italia a livello nazionale purtroppo i contratti sono discussi dal gatto e la volpe e il pinocchio di turno lo prende in quel posto.

    Rispondi

  • Otekon

    30 Agosto @ 22.51

    Stai parlando di giustizia? Quale? Forse quella applicata ai poveretti? Perchè non applichi la stessa alla classe politica.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Auto travolge persone alla fermata dell'autobus fra Cascinapiano e Torrechiara

cascinapiano

Travolto mentre va alla fermata del bus: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci

8commenti

Epidemia

Legionella: domani la svolta

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

furto

Via Dalmazia, i ladri se ne vanno con i coltelli

Il caso

Parrocchie in campo contro le povertà

3commenti

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

maltempo

Piano neve e ghiaccio, il Comune: "Ecco cosa devono fare i cittadini"

1commento

Fra Salimbene

Chi ha rotto la porta dei bagni dei maschi?

Basilicagoiano

Allarme droga tra i minorenni

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

tg parma

Famiglia sfrattata a Collecchio: accolta in parrocchia a Parma Video

BORGOTARO

Addio al partigiano Ollio, commerciante pluridecorato

Lutto

Addio ad Angelo Ferri, il «fontaner»

Raid

Boschi di Carrega, auto forzate nel parcheggio

GIOVEDI' AL REGIO

Brunori Sas: «A casa tutto bene»

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

12commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

terrorirismo

Istanbul, preso il terrorista della strage di Capodanno: "Ha confessato"

1commento

salute

Influenza: oltre 3 milioni a letto, il picco la prossima settimana

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

Calcio

I 10 giocatori piu' cari al mondo

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

CURIOSITA'

Correggio

“Mai più”: le opere di Bruno Canova per il Giorno della Memoria Foto

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video