10°

20°

Provincia-Emilia

Autotrasportatore non riposa: perde 34 punti e viene multato per 1.510 euro

7

RIMINI – Una decurtazione di 34 punti sulla patente, sanzioni amministrative per un totale di 1.510 euro e  l'obbligo di "sostare" per recuperare le ore di riposo. E' finito così, per un autotrasportatore della provincia di Macerata, un controllo della Polizia Stradale di Novafeltria, impegnata a verificare il regolare comportamento dei guidatori di "bisonti della strada" e, in particolare, le ore di guida senza riposo.

Nella serata di ieri, sono stati 15 i veicoli controllati, compreso quello del conducente marchigiano che – si legge in una nota della Polstrada – ha violato, di fatto, «tutte le prescrizioni relative alle ore di guida e di riposo dei conducenti». Ulteriori accertamenti sono in corso per eventuali altre violazioni sull'orario di lavoro da parte dei dipendenti della stessa società di autotrasporto del guidatore sanzionato.
Altre violazioni, relative agli equipaggiamenti dei veicoli commerciali e alle documentazioni da avere al seguito sono state comminate ad altri conducenti controllati nei pressi del casello di Rimini Nord.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • reduce

    01 Settembre @ 03.39

    Ci sarebbe da fare una bella riforma che riguardi il traffico pesante, negli anni qualkosa si e' provato a fare ma le lobby sono molto forti e via km su km,calamita docet per truccare il disco e altre amenita' pena il licenziamento in tronco. Troppa concorrenza e chi s'impunta viene scavalcato da altri. Sulle lunghe tratte ci vorrebbero 2 autisti come alcune ditte europee fanno, ma in Italia nulla "costa troppo" E' un settore che come altri non vogliono mettere a posto perche' ci sono grossi interessi sotto, basti pensare a tutti i trattori che girano con carichi esagerati per strada guidati da persone con la patente B perche' nessuna legge prevede la C o superiore. Il mondo del trasporto pesante e' davvero da mettere a posto e regolamentare seriamente ma non lo faranno mai.......senza poi voler mettere naso dentro al mondo dei furgoni e furgoncini li' e' un delirio Un abbraccio a tutti ci si vede in strada

    Rispondi

  • matteo

    31 Agosto @ 14.32

    fanno una tirata da sud a nord, poi si schiantano qui dalle nostre parti. tra reggio e parma non c'é giorno che non se ne schianti uno. I padroncini a volte non hanno alternative, schiacciati da un mercato in crisi e dalla concorrenza, e mettono a repentaglio la propria vita e quella altrui. . Le multe sono sacrosante, ed i controlli pure. Le merci devono viaggiare in treno. punto. come in america, i camion devono solo portare la roba dallo scalo merci alla destinazione. meno traffico, meno inquinamento, meno rischi gli autisti in esubero possono essere assunti dalle ferrovie, che avrebbero un surplus di lavoro; abbiamo l'alta velocità pagata un'occhio della testa per far viaggiare solo gente che deve andare da milano a roma in quattro ore. ma fa troppo comodo vendere camion , bruciare gasolio e bruciare pedaggi.

    Rispondi

  • CARMELOG.

    31 Agosto @ 09.52

    ci avrei scommesso... sempre la povera gente a pagare le consguenze... questo poveretto è stato costretto sicuramente ad andare oltre l'orario di lavoro, se non si presenta a destinazione entro l'orario IMPARTITO dal datore di lavoro resta a piedi.. e adesso chi paga? la società o il malcapitato??? w l'italia... tirate, tirate pure la corda, continuate a tirarla!!!!!

    Rispondi

  • orlando

    31 Agosto @ 08.01

    @wilcrudo le sanzioni sono alte, ma non sono perchè la ps non sapeva che fare e ha pensato di multarlo perchè dorme poco. I camionisti, soprattutto ora che ci sono le campagne del pomodoro, vengono pagati a viaggio e per portare 2 lire in più a casa(perchè te lo assicuro si fanno veramente un mazzo incredibile) saltano il sonno, viaggiano viaggiano viaggiano e viaggiano ancora. La legge italiana punisce questo comportamento per tutelare la loro vita e quella degli altri utenti della strada, che in caso di colpo di sonno, incidente, vattelapesca, non avrebbero colpa se non quella di essersi trovati al momento sbagliato nel posto sbagliato. La sanzione a parer mio è proporzionata. Paga il povero lavoratore? Mi dispiace perchè lo sono anchio e capisco il bisogno di portare a casa qualcosa in più. Piuttosto bisognerebbe prendere per il colletto le associazioni di categoria, i sindacati, tutta quella gentaglia che permette di sfruttare l'uomo come un'animale da soma. E' questo il problema di fondo!Perchè per ora la teoria è "ce la fai?bene lavora se vuoi guadagnare.Se poi ti fermano o fai un incidente o ammazzi qualcuno è colpa tua e te la vedi tu." Ma in Italia a livello nazionale purtroppo i contratti sono discussi dal gatto e la volpe e il pinocchio di turno lo prende in quel posto.

    Rispondi

  • Otekon

    30 Agosto @ 22.51

    Stai parlando di giustizia? Quale? Forse quella applicata ai poveretti? Perchè non applichi la stessa alla classe politica.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Parma

Coppini, sì del Consiglio all'iter per l'ampliamento della sede di strada Vallazza

La minoranza si divide fra astenuti e favorevoli

Gazzareporter

Strada Beneceto: raccolta... poco "differenziata"

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

1commento

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

LEGA PRO

Via alla prevendita dei biglietti per il derby Parma-Reggiana

tg parma

1° Maggio: presentati gli appuntamenti di Cgil, Cisl e Uil. Manca il concertone.. Video

Università

I volti dei cadaveri diventavano maschere: libro e mostra sullo studioso Lorenzo Tenchini

In un volume la collezione ottocentesca dell’anatomico dell’Ateneo di Parma. E a ottobre al Palazzo del Governatore la mostra. “La Fabrica dei Corpi. Dall’anatomia alla robotica”

Parma

Finto dipendente dell'acquedotto truffò un'anziana: condannato a 8 mesi

L'uomo era riuscito a farsi aprire la porta di casa e a prendere gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro. a una 80enne

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport