11°

29°

Provincia-Emilia

Salso - Poggio Diana: il mito della notte cade a pezzi

Salso - Poggio Diana: il mito della notte cade a pezzi
2

Un nome che non appena lo si pronunciava, creava immediatamente uno status symbol.

Anni '50: il nome di un mito
Faceva tendenza, allora, il Poggio Diana. Locale per raffinati e buongustai della vita, avvolto nelle note di melodie di moda che siglarono vere e proprie ere, fu costruito fra il 1928 e il 1929 e fu subito destinato a luogo di svago per la clientela termale. Negli anni '50 e '60 ha vissuto il suo massimo splendore: ospitava le più grandi orchestre dell'epoca, come quella di Edoardo Lucchina, e i «re della notte», come Franco Califano e Fred Bongusto,  e non mancava nemmeno il concorso di Miss italia.
Al Poggio, infatti, furono nobilitate le stagioni e le notti salsesi fino alla fine degli anni Settanta. Poi, lentamente, è iniziato il declino. E adesso invece da quasi tre anni è inesorabilmente chiuso e abbandonato al suo triste destino, in uno stato di degrado e fatiscenza.

Ora il regno dei vandali
Divanetti e tavoli rotti, lampadari a pezzi sui pavimenti, calcinacci dappertutto, calici che servivano per quei drink da sogno e piatti per specialità da grandi chef sono lì, a pezzi, a dimostrazione di ciò che resta di un mito del passato.
Per non parlare dell’esterno dell’edificio, passato dai preziosi stucchi, a un complesso ormai irriconoscibile. I vetri infranti dai vandali sono diventati solo  un facile varco per chi è in cerca di un rifugio per la notte. Tanto che gli ultimi proprietari che lo avevano acquistato nel 2007, per  porre fine all’andirivieni notturno hanno dovuto assumere vigilantes che rimangono sul posto per impedire quei bivacchi devastanti. Di quel posto raffinato e prestigioso, avvolto in un mondo da operetta, non è rimasto che un palazzo che cade a pezzi. I ricordi delle eleganti serate sono ormai lontani e il mitico Poggio Diana sta davvero languendo in un oblìo senza scampo.

L'ultima rinascita: 2007
Gli ultimi soci che avevano acquistato il Poggio alcuni anni fa avevano deciso di ridare lustro allo storico complesso, che era riuscito quasi a rivivere una nuova giovinezza. Infatti erano stati ristrutturati, oltre ai fabbricati di servizio, anche la piscina e i campi da tennis. Ma il ritorno alla vita è stato molto, troppo breve.

La beffa: una meta turistica
Aprendo il sito ufficiale di informazione turistica del Comune «Salsomaggiore Turismo» ci si trova di fronte a una segnalazione alquanto anacronistica,  dal sapore quasi beffardo: il Poggio Diana viene ancora indicato come edificio storico, tappa obbligata per i visitatori che arrivano nella località termale. Peccato che, una volta arrivati, si trovino di fronte a un luogo fatiscente e chiuso da tempo.

Un po' di storia
Collocato in collina, per necessità di ampi spazi, comprendeva un edificio con taverna, ristorante, terrazza, campo di tiro a volo, teatro all’aperto, per tremila persone e poi una monumentale fontana luminosa, campi da tennis, campi da bocce. Il tutto immerso in quel fantasioso giardino da fiaba. Anche Galileo Chini era stato coinvolto nell’impresa e chiamato a ideare la decorazione degli interni della palazzina. Poi il Poggio Diana era stato rimaneggiato a partire dagli anni '60 con le terrazze trasformate in spazi chiusi, l’architettura del verde modificata, il teatro adibito a parcheggio.  E adesso nell’ex palazzina padronale, la statua della dea della caccia è lì, diroccata, nel  suo tempietto, rimasta da sola a ricordare, che il Poggio era tutto dedicato a lei: Diana.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Dado

    01 Settembre @ 13.32

    Senza arrivare in collina, ormai tutta la Salso d'epoca è andata in malora e chiusa! La famosa Salso da bere ha finito le ciukke, ma chi se l'è bevuta sta ancora a pancia piena...e non molla! Dove son i giovani con voglia di fare?

    Rispondi

  • marco

    31 Agosto @ 23.45

    Questo è il futuro che imprenditori e politici di corte vedute e devastanti speculazioni, hanno costruito nel totale disprezzo del bene comune

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca

festa

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca Gallery

ARRABBIATO

Risate

Si infuria con l'autista...poi succede l'istant karma Video

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Incidenti

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

1commento

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

traffico

Gli autovelox della prossima settimana

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

PARMA CALCIO

Intenso allenamento senza Lucarelli e Munari: video-commento di Piovani

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

3commenti

tg parma

Pasimafi, il tribunale del riesame revoca i domiciliari: Grondelli è libero

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

tg parma

Scarpa: dalla sicurezza al welfare, ecco 10 punti per il rilancio della città Video

1commento

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

evento

Gay Pride a Reggio, Anche Parma ci sarà "con entusiasmo"

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEMA

Eva e Emmanuelle: a Cannes le muse di Polanski Video

ITALIA/MONDO

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

TORINO

Rally, auto fuori strada travolge il pubblico: muore un bimbo

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

CICLISMO

Giro: Pinot trionfa ad Asiago, Quintana sempre in rosa

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover