18°

31°

Provincia-Emilia

Salso - Poggio Diana: il mito della notte cade a pezzi

Salso - Poggio Diana: il mito della notte cade a pezzi
Ricevi gratis le news
2

Un nome che non appena lo si pronunciava, creava immediatamente uno status symbol.

Anni '50: il nome di un mito
Faceva tendenza, allora, il Poggio Diana. Locale per raffinati e buongustai della vita, avvolto nelle note di melodie di moda che siglarono vere e proprie ere, fu costruito fra il 1928 e il 1929 e fu subito destinato a luogo di svago per la clientela termale. Negli anni '50 e '60 ha vissuto il suo massimo splendore: ospitava le più grandi orchestre dell'epoca, come quella di Edoardo Lucchina, e i «re della notte», come Franco Califano e Fred Bongusto,  e non mancava nemmeno il concorso di Miss italia.
Al Poggio, infatti, furono nobilitate le stagioni e le notti salsesi fino alla fine degli anni Settanta. Poi, lentamente, è iniziato il declino. E adesso invece da quasi tre anni è inesorabilmente chiuso e abbandonato al suo triste destino, in uno stato di degrado e fatiscenza.

Ora il regno dei vandali
Divanetti e tavoli rotti, lampadari a pezzi sui pavimenti, calcinacci dappertutto, calici che servivano per quei drink da sogno e piatti per specialità da grandi chef sono lì, a pezzi, a dimostrazione di ciò che resta di un mito del passato.
Per non parlare dell’esterno dell’edificio, passato dai preziosi stucchi, a un complesso ormai irriconoscibile. I vetri infranti dai vandali sono diventati solo  un facile varco per chi è in cerca di un rifugio per la notte. Tanto che gli ultimi proprietari che lo avevano acquistato nel 2007, per  porre fine all’andirivieni notturno hanno dovuto assumere vigilantes che rimangono sul posto per impedire quei bivacchi devastanti. Di quel posto raffinato e prestigioso, avvolto in un mondo da operetta, non è rimasto che un palazzo che cade a pezzi. I ricordi delle eleganti serate sono ormai lontani e il mitico Poggio Diana sta davvero languendo in un oblìo senza scampo.

L'ultima rinascita: 2007
Gli ultimi soci che avevano acquistato il Poggio alcuni anni fa avevano deciso di ridare lustro allo storico complesso, che era riuscito quasi a rivivere una nuova giovinezza. Infatti erano stati ristrutturati, oltre ai fabbricati di servizio, anche la piscina e i campi da tennis. Ma il ritorno alla vita è stato molto, troppo breve.

La beffa: una meta turistica
Aprendo il sito ufficiale di informazione turistica del Comune «Salsomaggiore Turismo» ci si trova di fronte a una segnalazione alquanto anacronistica,  dal sapore quasi beffardo: il Poggio Diana viene ancora indicato come edificio storico, tappa obbligata per i visitatori che arrivano nella località termale. Peccato che, una volta arrivati, si trovino di fronte a un luogo fatiscente e chiuso da tempo.

Un po' di storia
Collocato in collina, per necessità di ampi spazi, comprendeva un edificio con taverna, ristorante, terrazza, campo di tiro a volo, teatro all’aperto, per tremila persone e poi una monumentale fontana luminosa, campi da tennis, campi da bocce. Il tutto immerso in quel fantasioso giardino da fiaba. Anche Galileo Chini era stato coinvolto nell’impresa e chiamato a ideare la decorazione degli interni della palazzina. Poi il Poggio Diana era stato rimaneggiato a partire dagli anni '60 con le terrazze trasformate in spazi chiusi, l’architettura del verde modificata, il teatro adibito a parcheggio.  E adesso nell’ex palazzina padronale, la statua della dea della caccia è lì, diroccata, nel  suo tempietto, rimasta da sola a ricordare, che il Poggio era tutto dedicato a lei: Diana.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Dado

    01 Settembre @ 13.32

    Senza arrivare in collina, ormai tutta la Salso d'epoca è andata in malora e chiusa! La famosa Salso da bere ha finito le ciukke, ma chi se l'è bevuta sta ancora a pancia piena...e non molla! Dove son i giovani con voglia di fare?

    Rispondi

  • marco

    31 Agosto @ 23.45

    Questo è il futuro che imprenditori e politici di corte vedute e devastanti speculazioni, hanno costruito nel totale disprezzo del bene comune

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

tribunale

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Fred nella casa, un silenzioso dolore

L'omicidio

Fred nella casa, un silenzioso dolore

LA PERIZIA

Il massacro di Gabriela e Kelly, Turco e il figlio sani di mente

Ateneo

Università, la corsa alle iscrizioni

MONCHIO

«Montagna creativa», una start up per il territorio

Prevenzione

«Intervenire sul Baganza»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Salsomaggiore

Migranti o miss, questo è il dilemma

PARMA

Insigne jr: «Lorenzo è il mio modello»

Comune

Presto al Duc la «Fontana delle religioni»

busseto

Operaio 46enne ustionato con la soda caustica Video

serie b

Parma, c'è passione: chiusa la prima fase degli abbonamenti a quota 4.700

E domani la seconda amichevole contro la Settaurense (ore 17)

anteprima gazzetta

Iscrizione all'Università, posti esauriti in pochi minuti. E' polemica

incidente

Tamponamento a catena a Baccanelli: lunga coda in via Spezia

mercato

Parma, arriva Di Gaudio dal Carpi. Verso la chiusura per Pinto e Carniato Video

Adiconsum Parma-Piacenza

Consigli utili per non sprecare acqua

via san leonardo

Sopralluogo nell'appartamento in cui sono state uccise Patience e Maddy Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

6commenti

ITALIA/MONDO

VIDEOTESTIMONIANZA

71enne di Cremona uccisa in Kenya, arrestato il giardiniere

maltempo

La spiaggia di San Benedetto imbiancata dalla grandine Foto Video

SPORT

legino

Da Savona: "Cassano vieni qui, ti paghiamo in farinata"

scherma

Stupendo oro per l'Italia nella sciabola donne ai mondiali

SOCIETA'

francia

Le fiamme devastano il golfo di Saint-Tropez

disavventura

Veltroni morso da un cane alla Festa dell' Unità di Brescia

MOTORI

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video