16°

30°

Provincia-Emilia

Multe a Lagdei: è polemica

Multe a Lagdei: è polemica
Ricevi gratis le news
1

 Alex Botti

Nonostante l’assenza della seggiovia per più di metà estate, è stata una buona stagione per la zona Lagdei, Lagoni e Lago Santo, grazie al meteo favorevole.  Il grande afflusso di visitatori che si è creato e la mancanza di piogge hanno però provocato problemi nel traffico e nella viabilità che hanno portato a molte lamentele, soprattutto nelle settimane centrali di agosto. 
In questo periodo nelle due strade che da località Cancelli raggiungono Lagdei da una parte e Lagoni dall’altra, la situazione è sempre stata difficoltosa. Per cercare di ovviare tutto questo il sindaco di Corniglio Massimo De Matteis aveva firmato nei primi giorni di agosto un'ordinanza che vietava il parcheggio sul lato a monte delle strade. Nei giorni di maggior afflusso in molti non hanno rispettato l’ordinanza ed altri parcheggiavano in modo scorretto creando problemi alla viabilità. 
La conseguenza diretta è che le guardie forestali hanno elevato decine e decine di multe da 39,06 euro. Ma in tanti hanno osservato che non è così che si risolve il problema. Anzi. Sempre secondo queste persone, si tratterebbe di un rimedio dannoso, poichè il visitatore che da lontano ha scelto di raggiungere il Cornigliese e deve tornare a casa con una multa, la prossima volta sceglierà un’altra destinazione. In più è stato osservato che l’ordinanza non era giustamente comunicata e segnalata: infatti era scritta su pochi fogli e troppo piccoli per essere visti comodamente dagli automobilisti. 
La situazione ha creato molti malumori, non solo tra i visitatori ma anche tra le persone che in quelle zone lavorano. Non solo lamentele però: sono arrivate anche proposte di possibili soluzioni. Alcune persone infatti hanno fatto notare che, invece che dare multe, sarebbe stato sufficiente incaricare addetti per la gestione del traffico nei giorni di maggior afflusso, tra l’altro facilmente prevedibili.
A tutto questo si sono aggiunte le critiche per lo stato delle strade: l’assenza delle piogge ha causato la formazione di molta polvere. La ghiaia della carreggiata, inoltre, ripetutamente sparsa per coprire le buche che, nonostante i tentativi, continuavano a formarsi, è stata tutta spinta dalle ruote delle vetture nella scarpata sottostante la strada, guastando il sottobosco (molti fanno notare che li non crescono più neppure i funghi). 
E le sbarre montate anni fa in località Cancelli per regolare il traffico di accesso a Lagdei? Aperte, sempre, e come sempre inutilizzate. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mirko

    01 Settembre @ 10.13

    Penso che il problema come sempre sia quello delle oersone, sone stato 2 giorni a Lagdei nel periodo in questione e ho trovato la piu' alta concentrazione di persone che la montagna non sanno nemmeno da che parte iniziare a guardarla, non mi stupisce che persone cosi poco rispettose per l'ambiente non abbiano visto i cartelli (vero che erano piccoli come scritto nell'articolo) ma che non si siano poste nemmeno il problema che parcheggiare in certe posizioni crea intralcio. Il problema e' che si dovrebbe fare selezione all'ingresso .... Ma non e' possibile.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti