-1°

14°

Provincia-Emilia

Rimini: uomo ucciso con due colpi di pistola alla nuca

0

(ANSA) - Il corpo privo di vita accasciato sul volante dell’auto, la testa sfondata da due colpi di fucile sparati da distanza ravvicinata. È la scena che si è trovata di fronte la polizia, poco prima delle 10 in via Monterotondo, una stradina in aperta campagna che scende dal colle di Covignano, una frazione di Rimini. La vittima è Leonardo Bernabini, 55enne originario di Alfero, frazione di Verghereto (Forlì-Cesena), ma da tempo residente a Rimini. Del killer, al momento, si sa solo che è un uomo sulla trentina (castano, alto circa un metro e 70, di corporatura normale) scappato a piedi lungo i campi dopo aver commesso il delitto.

Ci sono testimoni che lo hanno visto. Il primo è un uomo che abita ad alcune decine di metri dal luogo dell’omicidio. Sentiti gli spari, si è affacciato alla finestra e ha gridato. Non è chiaro se poi l’assassino abbia sparato un colpo in aria come inizialmente raccontato dal residente. Di sicuro i due colpi alla testa li ha esplosi dall’esterno dell’auto (che aveva tutti i finestrini aperti ad eccezione di quello lato passeggero): ha infilato la canna del fucile dalla parte posteriore destra. Ha visto il killer mentre correva anche una seconda persona, nei pressi del cimitero di Santa Cristina, distante alcune centinaia di metri dalla scena del crimine.

E' partita la caccia all’uomo. La polizia, con il supporto dell’esercito, dell’elicottero e dell’unità cinofila di Ancona, ha setacciato l’entroterra riminese e nel pomeriggio, a circa 700 metri dal luogo del delitto, è stato trovato il fucile da caccia usato per uccidere il 55enne, abbandonato in una siepe. Si sta indagando sul movente. Per il momento la squadra Mobile sente di escludere la premeditazione, visto che l’assassino è scappato apparentemente senza conoscere il luogo e la direzione e ha abbandonato l’arma. Particolare il luogo dove si è consumata la tragedia: una zona di aperta campagna che pochi conoscono e in cui è difficile capitare per caso, a meno di non essersi persi.

La macchina di Bernabini era ferma in una piazzola con la retromarcia inserita e lui indossava la cintura di sicurezza. Probabilmente stava facendo manovra per raggiungere la strada principale. Della vittima si sa che lavorava come autista di camion e di pullman e per arrotondare faceva il tassista abusivo nelle ore serali: accompagnava i ragazzi in discoteca. Di sicuro aveva difficoltà economiche. Da circa otto anni si era separato dalla moglie, alla quale ha lasciato la casa e dalla quale aveva avuto due figli, ora maggiorenni. Ogni tanto si appoggiava alla sorella che vive a Rimini o al fratello che vive a Coriano, sempre nel Riminese. Durante i mesi estivi ha dormito nella macchina dove è stato trovato questa mattina, una Opel Astra bianca station wagon.

All’interno, infatti, sono stati trovati vestiti ed effetti personali oltre al portafoglio (con circa 500 euro in contanti e documenti) e due telefoni cellulari, uno dei quali nuovo: all’ interno non aveva nè rubrica nè chiamate in entrata e in uscita. Nell’altro non risultavano chiamate fatte o ricevute nelle ultime ore. I familiari e le persone a lui vicine escludono che potesse frequentare ambienti omosessuali o prostitute. Non aveva licenza di caccia o porto d’armi. Durante l'estate ha lavorato come autista anche per una discoteca. A suo carico non risultano precedenti. Bernabini ogni tanto tornava ad Alfero, dove vive ancora la madre ottantenne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

comune

Municipale, "attività positiva nel 2016, anche con 40 agenti in meno" Tutti i numeri

L'assessore Casa ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

crisi

Copador, settimana decisiva

Degrado

Un viaggio per strada del Traglione: un viaggio nel degrado

3commenti

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

BREXIT

Il Telegraph: " La May chiuderà la frontiera a metà marzo"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia