17°

30°

Provincia-Emilia

Insegnante corriere della droga: "E' colpa della Gelmini"

3

«Sono ancora un precario alla mia età. Se ho delle responsabilità in questa storia altre ne hanno i ministri e i loro tagli. Quelli come la Gelmini»: si è difeso così, all’incalzare delle prime domande dei finanzieri, un insegnante di 59 anni, Giovanni Giannetti, nato a Corniglio, arrestato stamani all’alba con 700 grammi di eroina pura nascosti nel vano del portabagagli della sua auto sotto la ruota di scorta .
L'insegnante, supplente presso il laboratorio di fisica e chimica industriale dell’istituto «Domenico Chiodo»,una scuola professionale della Spezia con oltre 400 ragazzi,risultava assente dalla scuola per malattia.
Fermato per un controllo al casello autostradale di Vezzano Ligure, Giannetti è parso in stato di alterazione ed i finanzieri hanno così approfondito le indagini. Il docente si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti previsti presso l'ospedale della Spezia ed i militari hanno proceduto anche al ritiro della patente di guida.
Il ruolo più probabile di Giannetti, secondo le fiamme gialle, è quello di corriere. Insospettabile, almeno in apparenza e quindi comodo da usare per il trasporto della sostanza stupefacente. Dalle indagini si attende ora di capire se quello commesso stanotte dall’insegnante sia un «errore di percorso», una prima volta, o se il meccanismo dei viaggi da corriere fosse già stato sperimentato prima.
Da chiarire anche come fossero nati i suoi contatti con gli spacciatori: l’ipotesi dei finanzieri è che il giro di eroina nello spezzino sia gestito da extracomunitari che si avvalgono di italiani incensurati per i movimenti. Nella rete dei militari (al decimo arresto di questo genere nel 2008) sono già caduti studenti e studentesse anche questi con con un chilo di droga circa alla volta. Vale a dire, rischio basso, guadagni alti.
In via di accertamento anche se il professore – stamani apparso in stato confusionale – faccia uso di droga, o si sia prestato all’organizzazione solo per arrotondare.
Quello che emerge è che la droga era destinata alla pizza dei pusher spezzini. Un elemento che desta forte allarme,perchè il consumo di eroina in città è in ripresa, e sta affiancando il mare di cocaina a basso costo che sembra coinvolgere soprattutto la sfera dei professionisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • rita

    10 Novembre @ 15.06

    Si vergogni Giannetti e si dimetta dal ruolo di insegnante. La scuola non ha bisogno di persone del genere, strano comunque che nessuno si sia mai accorto di nulla. Alla tarda età di 59 anni risulta poco credibilie che potesse essere la prima volta. Magari ne erano al corrente anche i suoi studenti dei traffici illeciti. Tornerà a scuola ad insegnare come se nulla fosse successo?

    Rispondi

  • Giorgio Russo

    10 Novembre @ 13.10

    Non esiste alcuna scusante per chi sceglie di vendere morte ai nostri giovani, perchè alla fine di questo si tratta.Si vergogni Giannetti, complimenti per "l'esempio" che ha dato ai suoi alunni che è fondamentale. Nella vita tutti ci possiamo trovare in difficoltà e la soluzione che che ha scelto di percorrere Lei non era nanche da pensare.

    Rispondi

  • adriano

    08 Novembre @ 08.57

    Le responsabilità sono sempre individuali. Sempre e comunque. Non esistono giustificazioni per comportamenti illegali o peggio.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

E' morto Roger Moore: l'ex James Bond aveva 89 anni

cinema

E' morto Roger Moore: è il primo addio a un protagonista di "007"

Il fiscalista di Corona: "faceva 130mila euro di nero al mese"

PROCESSO

Il fiscalista di Corona: "Faceva 130mila euro di nero al mese"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cher, a 71 anni look ose' a Billboard Music Awards

MUSICA

Cher, look osé. A 71 anni incanta ancora

1commento

Lealtrenotizie

Incendio all'ex scuola di Baganzola, in fumo l'archivio della Magnanini

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

2commenti

LEGA PRO

Il Parma vuole la qualificazione

1commento

tg parma

I tifosi crociati moderatamente ottimisti per il passaggio del turno Video

allarme

Sorbolo, non solo parkour. "Ora fingono di finire sotto le auto"

4commenti

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

8commenti

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

polizia

L' "ordinaria" sequenza di furti nei supermercati: denunciati in tre

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

Traversetolo

Spunta un villaggio neolitico sotto il futuro Conad

Fidenza

Bar «Spiga d'oro», due furti in quattro giorni

VIABILITA'

Industria 4.0 in fiera: code al casello di Parma

LANGHIRANO

Motorini, proteste per l'«invasione»

1commento

PERSONAGGIO

Picelli, il «vecio dei Capannoni» e la storia del quartiere Cristo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Garlasco

Omicidio di Chiara Poggi, Stasi fa ricorso straordinario in Cassazione

terrorismo

Italiano rapito in Siria riappare in un nuovo video

SOCIETA'

CESENA

La triatleta Julia Viellehner è morta: donati gli organi

avvistamenti

"Flottiglia di Ufo nei cieli di San Marino": le foto

4commenti

SPORT

Giro d'Italia

Dumoulin e i problemi intestinali: tappa a bordo strada Video

CESENA

Nicky Hayden: la famiglia acconsente all'espianto degli organi

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancor più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare