-6°

Provincia-Emilia

A Colorno allarme sicurezza: "Bisogna fare qualcosa, subito"

A Colorno allarme sicurezza: "Bisogna fare qualcosa, subito"
1

 Cristian Calestani

C’è chi vorrebbe più telecamere. Chi punta il dito contro un sistema di leggi troppo permissivo a livello nazionale che pregiudica l’operato delle forze dell’ordine e chi, ormai rassegnato, pensa soprattutto a stipulare una buona assicurazione. 
Il giorno dopo la reazione del bottegaio Eugenio Appiani - che martedì mattina aveva messo in fuga un rapinatore a colpi di coltello – il tema della sicurezza è stato al centro dei discorsi dei colornesi. 
A parlarne, ieri mattina in paese, sono stati soprattutto i commercianti che hanno paura di doversi trovare a fronteggiare una situazione simile a quella di Appiani da un momento all’altro.
 «Il problema sicurezza non è chiaramente un problema solo di Colorno – commenta Sergio Ferrari del Bar Caffetteria Maria Luigia tra un cappuccino e l’altro -. Credo servirebbero leggi meno permissive in grado di tutelare maggiormente l’operato dei carabinieri che in paese si vedono spesso. In Italia c’è troppo buonismo e Colorno, come tanti altri paesi, ne paga le conseguenze. Certo una maggiore illuminazione, specie di piazza Garibaldi, sarebbe d’aiuto visto che il buio facilita gli atti di criminalità». 
C’è molta rassegnazione, invece, nelle parole di Massimo Sani. «Il modo migliore per difendersi da certi pericoli – dice da dietro il bancone della sua macelleria equina – è quello di stipulare una buona assicurazione. Purtroppo le forze dell’ordine possono fare poco. Le telecamere non bastano, l’unica strada da percorrere è quella che prevede norme più severe». 
Si sente poco sicura e poco tutelata anche Angela Borlenghi del panificio Fratelli Borlenghi: «oggi si è sempre sull’attenti. Ai malviventi fanno gola anche solo 20 o 50 euro. Tengo sempre pochi soldi in cassa e quando inizia a far buio presto, come in inverno, tendo a chiudere il prima possibile». Vede un ottimo deterrente nelle telecamere, invece, Gianni Felisi di Felisi Casalinghi.
«Servirebbero più telecamere e soprattutto ben funzionanti come quelle installate a Vedole – sostiene -. A Colorno ce ne sono un paio davanti al Comune, ma non servono a molto perché lo zoom è scarso e non consente di vedere bene la gente in faccia. Ai carabinieri non si possono attribuire troppe colpe: una sola pattuglia deve coprire tutto il territorio di Colorno e Torrile ed è chiaro che è più semplice per i ladri tenere d’occhio i carabinieri che non viceversa. Un aiuto potrebbe arrivare dalla Polizia municipale prevedendo magari qualche turno serale». 
Sempre di telecamere «per lo meno per smascherare gli autori di atti vandalici come quello accaduto nella nostra via» parla anche Giorgio Avanzini della macelleria «Giorgio&Roberta». Qualche occhio elettronico in più in punti strategici del paese sarebbe gradito ai commercianti «anche se – prosegue Avanzini – non si può mai stare troppo sicuri specie perché chi compie il furto o la rapina non ha niente da perdere». 
Qualche critica alle forze dell’ordine è arrivata però da un altro commerciante di via Mazzini: «i carabinieri li vedo solo in situazioni «improprie» come durante il Positive River a Mezzani. Nei giorni di mercato è da mesi che sono presenti mendicanti aggressivi, specie con le persone anziane. Basterebbe farsi vedere un po’ di più, magari anche a piedi per far cessare certi comportamenti». 
La maleducazione di certi frequentatori della piazza – con rifiuti abbandonati e pareti dell’edicola scambiate per servizi igienici – l’ha sperimentata anche il nuovo edicolante Gianni Pelizza il quale auspica «qualche controllo in più» così come Vittorio Valenti della «Pasticceria Siciliana» anche lui speranzoso di vedere «un po’ più telecamere e illuminazione in piazza». 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • SALVO

    10 Settembre @ 15.58

    Finchè il problema della sicurezza rimane discussione dei salotti buoni ......non arriveremo mai alla soluzione. Cominciamo a chiederci in modo concreto se alcune persone hanno diritto alla cittadinanza e parlo in generale.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

VIABILITA'

Cascinapiano, i residenti: "Chieste strisce pedonali e più luci: inascoltati"

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: un ferito grave

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

1commento

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

DOPPIO ENRICO VIII

Sorpresa al Regio: Spotti recita "muto", Zanellato canta

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali Foto

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

14commenti

consiglio comunale

Polemica D'Alessandro-Vescovi sui vaccini

4commenti

Il fatto del giorno

La tragedia di Filippo: un gigantesco "Perché?" (Senza risposta)

4commenti

cascinapiano

Travolto da un'auto sotto gli occhi della sorella: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci (Video)

19commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

14commenti

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

mafia del brenta

Sequestrato il "tesoro" di Felice Maniero

scuola

Nuova maturità: non ci sarà più bisogno di avere tutte le sufficienze

1commento

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video