19°

34°

Provincia-Emilia

A Colorno allarme sicurezza: "Bisogna fare qualcosa, subito"

A Colorno allarme sicurezza: "Bisogna fare qualcosa, subito"
Ricevi gratis le news
1

 Cristian Calestani

C’è chi vorrebbe più telecamere. Chi punta il dito contro un sistema di leggi troppo permissivo a livello nazionale che pregiudica l’operato delle forze dell’ordine e chi, ormai rassegnato, pensa soprattutto a stipulare una buona assicurazione. 
Il giorno dopo la reazione del bottegaio Eugenio Appiani - che martedì mattina aveva messo in fuga un rapinatore a colpi di coltello – il tema della sicurezza è stato al centro dei discorsi dei colornesi. 
A parlarne, ieri mattina in paese, sono stati soprattutto i commercianti che hanno paura di doversi trovare a fronteggiare una situazione simile a quella di Appiani da un momento all’altro.
 «Il problema sicurezza non è chiaramente un problema solo di Colorno – commenta Sergio Ferrari del Bar Caffetteria Maria Luigia tra un cappuccino e l’altro -. Credo servirebbero leggi meno permissive in grado di tutelare maggiormente l’operato dei carabinieri che in paese si vedono spesso. In Italia c’è troppo buonismo e Colorno, come tanti altri paesi, ne paga le conseguenze. Certo una maggiore illuminazione, specie di piazza Garibaldi, sarebbe d’aiuto visto che il buio facilita gli atti di criminalità». 
C’è molta rassegnazione, invece, nelle parole di Massimo Sani. «Il modo migliore per difendersi da certi pericoli – dice da dietro il bancone della sua macelleria equina – è quello di stipulare una buona assicurazione. Purtroppo le forze dell’ordine possono fare poco. Le telecamere non bastano, l’unica strada da percorrere è quella che prevede norme più severe». 
Si sente poco sicura e poco tutelata anche Angela Borlenghi del panificio Fratelli Borlenghi: «oggi si è sempre sull’attenti. Ai malviventi fanno gola anche solo 20 o 50 euro. Tengo sempre pochi soldi in cassa e quando inizia a far buio presto, come in inverno, tendo a chiudere il prima possibile». Vede un ottimo deterrente nelle telecamere, invece, Gianni Felisi di Felisi Casalinghi.
«Servirebbero più telecamere e soprattutto ben funzionanti come quelle installate a Vedole – sostiene -. A Colorno ce ne sono un paio davanti al Comune, ma non servono a molto perché lo zoom è scarso e non consente di vedere bene la gente in faccia. Ai carabinieri non si possono attribuire troppe colpe: una sola pattuglia deve coprire tutto il territorio di Colorno e Torrile ed è chiaro che è più semplice per i ladri tenere d’occhio i carabinieri che non viceversa. Un aiuto potrebbe arrivare dalla Polizia municipale prevedendo magari qualche turno serale». 
Sempre di telecamere «per lo meno per smascherare gli autori di atti vandalici come quello accaduto nella nostra via» parla anche Giorgio Avanzini della macelleria «Giorgio&Roberta». Qualche occhio elettronico in più in punti strategici del paese sarebbe gradito ai commercianti «anche se – prosegue Avanzini – non si può mai stare troppo sicuri specie perché chi compie il furto o la rapina non ha niente da perdere». 
Qualche critica alle forze dell’ordine è arrivata però da un altro commerciante di via Mazzini: «i carabinieri li vedo solo in situazioni «improprie» come durante il Positive River a Mezzani. Nei giorni di mercato è da mesi che sono presenti mendicanti aggressivi, specie con le persone anziane. Basterebbe farsi vedere un po’ di più, magari anche a piedi per far cessare certi comportamenti». 
La maleducazione di certi frequentatori della piazza – con rifiuti abbandonati e pareti dell’edicola scambiate per servizi igienici – l’ha sperimentata anche il nuovo edicolante Gianni Pelizza il quale auspica «qualche controllo in più» così come Vittorio Valenti della «Pasticceria Siciliana» anche lui speranzoso di vedere «un po’ più telecamere e illuminazione in piazza». 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • SALVO

    10 Settembre @ 15.58

    Finchè il problema della sicurezza rimane discussione dei salotti buoni ......non arriveremo mai alla soluzione. Cominciamo a chiederci in modo concreto se alcune persone hanno diritto alla cittadinanza e parlo in generale.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bloccata asta oggetti Madonna, tra cui slip usati

musica

Bloccata un'asta di oggetti di Madonna (tra cui slip usati)

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

Torino

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

2commenti

Sgarbi operato, sta bene

A CATTOLICA

Sgarbi operato, sta bene

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Il papà: voglio riabbracciare Solomon

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

3commenti

Tg Parma

Delitto di via San Leonardo: Solomon a Parma incontra il padre Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

Tg Parma

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

via fleming

Urta un veicolo in sosta e finisce con l'auto a ruote all'aria Foto

carabinieri

Rapina in banca con sequestro a Busseto: arrestati in tre

panocchia

Auto fuori strada: liberato il conducente incastrato tra le lamiere

Tribunale

Stalker violento condannato a tre anni

Inchiesta

Le casalinghe a Parma, pareri a confronto

4commenti

SORAGNA E BUSSETO

I sindaci dicono no ai profughi: "Non ci sono strutture adatte"

5commenti

CONFCONSUMATORI

Energia e gas: boom di reclami contro le maxi bollette

Dagli errori di fatturazione alle attivazioni mai richieste: scoppia la protesta

1commento

SPETTACOLI

La carica dei 5mila all'Arena Shakespeare

Storie

Ieri e oggi: i maestri gelatai della Valtaro e Valceno

PARMA

Famiglie fragili: bando della Fondazione Pizzarotti Insieme per aiutarle

Fidenza

Addio a Crovini, l'artista dei modelli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

9commenti

ROMA

"Mafia Capitale", esclusa l'aggravante mafiosa, 20 anni a Carminati

SPORT

RUGBY

Zebre, fumata "grigia." Il presidente della Fir dà le garanzie

I SEGNI DEL TOUR

Vene in rilievo e muscoli gonfi: le gambe di Poljanski sconcertano il web

SOCIETA'

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

Gazzareporter

Notte d'estate a Parma: Elena, modella sullo Stradone

4commenti

MOTORI

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre

DAIMLER

Mercedes, "richiamo" volontario per 3 milioni di motori diesel